venerdì 20 ottobre 2017

Noel Gallagher: "Odio chi spiega le proprie canzoni. Sono una macchina: compongo sempre e ho materiale per due album"

Ecco il quarto dei nostri post sull'intervista che il 7 ottobre a Bogotà Noel Gallagher ha rilasciato ad Alejandro Marín per Bilingual podcast, programma di The Music Pimp, sito colombiano. L'audio della chiacchierata è disponibile alla fine di questo post. (PARTE 1 qui, PARTE 2 qui, PARTE 3 qui).

In questa parte dell'intervista Noel parla del ruolo che la moglie Sara esercita nel processo di composizione delle sue canzoni e di come odi gli artisti che spiegano di cosa parlino i loro brani.

Noel e Sara a New York nel giugno 2015 (fameflynet.uk.com)

PARTE 4

SULL'INFLUENZA DI SUA MOGLIE SULLE CANZONI


Noel in Cile giorni fa (@cesar_m_roldan | Instagram)
Noel: "In che modo mia moglie influenza le mie canzoni? Magari quando scrivo una canzone lei mi suggerisce qualcosa che riguardi una ragazza o che sia in qualche modo romantico. Penso che siano queste le sensazioni che traggo da mia moglie, ma non mettiamola in questi termini. Le mie canzoni non parlano di Sara, ma dei sentimenti che provo per Sara".

"Chi è l'uomo del fiume di cui parla la mia canzone Riverman? Non lo so. Non mi piace parlare del significato delle mie canzoini, perché le rovina all'ascoltatore. Quando leggo interviste a gente che è rapidissima nel dirti esattamente di cosa parla la loro musica, non mi piace. Faccio: 'Non mi interessa. Pensavo che la canzone riguardasse me e tu mi stai dicendo che riguarda il tuo cane? Che cazzo?'. Quindi in questa cosa tendo a non farmi coinvolgere. Non c'è bisogno di dire che se nella canzone è coinvolta una donna come quella bellezza laggiù (indica la moglie, ndr) ..."

"Se Sara viene con me in tour? Verrà con me in tour la prossima settimana, perché sarà il suo compleanno. E verrà a festeggiarlo a San Paolo perché non è mai stata in Brasile. Bono è molto entusiasta di organizzarle una festa e ce la spasseremo. È venuta in tour in Europa, ma i tour non sono posti per mogli e figli, perché in quello che faccio io si va molto in giro e loro fanno il caos in una stanza".

"Se è difficile sederti e fare: 'OK, facciamo l'album numero tre'? No. Potrei sedermi qui e dirti onestamente ... È stato frustrante per un anno e mezzo, perché sentivo che non stesse andando da nessuna parte. E poi, una volta che ho cominciato a scrivere le canzoni, è stata una cosa molto rapida. La cosa, però, non è un problema: scrivo così tante canzoni che ... Se questo album lo stracciassi stasera e dicessi: 'Non lo pubblico più' per un cazzo di motivo bizzarro, ho due canzoni che riempirebbero due album, scritte quest'anno. Tutto ciò che dovrei fare è dar loro forma. Quindi sono una cazzo di macchina, sono come Terminator. Questo disco non sarà il mio ultimo disco. Tornerò e farò qualcosa di completamente diverso la prossima volta, per cui non so cosa farò dopo questo. È questo che mi piace fare".


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails