venerdì 31 dicembre 2010

Buon anno da oasisnotizie

Buon anno a tutti i visitatori che hanno fatto crescere questo blog e ai mad che ci seguono sui social network. Stay Oasis, Noel and Beady Eye!

Vota per i Beady Eye e per Noel agli NME Awards 2011


È ora possibile votare per i Beady Eye, per Liam e per Noel in alcune categoria degli NME Awards 2011. Per votare clicca qui.

giovedì 30 dicembre 2010

Four Letter Word lodata dai fan dei Beady Eye

Accoglienza entusiastica quella dei fan per la nuova canzone dei Beady Eye, Four Letter Word, il cui video è stato diffuso il giorno di Santo Stefano. Alcuni sostengono che il brano è anche migliore delle ultime canzoni degli Oasis. L'ultimo prodotto della band di Liam Gallagher sembra dunque aver convinto anche gli appassionati più scettici, rimasti disorientati dallo stile della canzone d'esordio, Bring the Light. Per leggere alcuni commenti raccolti da M Is For Music clicca qui. oasisnotizie

domenica 26 dicembre 2010

Four Letter Word esce il 17 gennaio

Dopo il video emerge anche la copertina del prossimo singolo dei Beady Eye, Four Letter Word. Il 7'' (45 giri) sarà limitato a 4.000 copie ed è acquistabile da questo sito. La data prevista per l'uscita è il 17 gennaio 2011.

Tracklist
1. Four Letter Word
2. World Outside My Room

Ecco il video e il testo di Four Letter Word

Come anticipato, è stato pubblicato oggi il video di Four Letter Word, il nuovo singolo dei Beady Eye. La pubblicazione è avvenuta in streaming sul sito nme.com e su beadyeyemusic.com. Four Letter Word è ora in vendita in edizione limitata in formato 7" insieme alla nuova canzone World Outside My Room. Clicca qui per maggiori informazioni.


Sleepwalk away the life
If that turns you on
It’s only a moment
Look away and it’s gone

It’s about time
That your mind took a holiday
You’re all grown up
Don’t you ever wanna play?

You’ve had enough
Staring out of those dead end eyes
It’s gonna be tough
The battle’s on and your soul’s the prize

I don’t know what it is I’m feeling
A four letter word really gets my meaning
Nothing ever lasts forever

Get on your feeling
Going out of your mind
The wheel needs to roll
The clock on the wall says it’s time

Call it luck
Call it whatever you please
It’s not what you want
It be might just what you need

You’ve had enough
It feels like you’ve blown
A 50amp fuse

It’s gonna be tough
The more you have
The more you can lose

I don’t know what it is I’m feeling
A four letter word really gets my meaning
Nothing ever lasts forever

You’ve had enough
Staring out of those dead end eyes
It’s gonna be tough
The battle’s on and your soul’s the prize

I don’t know what it is I’m feeling
A four letter word really gets my meaning
Nothing ever lasts forever
Nothing ever lasts forever
Nothing ever lasts forever
Nothing ever lasts forever


(thanks to Alessio)

venerdì 24 dicembre 2010

Esclusivo - Anteprima del video di Sons of the Stage


Thanks to alisson10

Buon Natale da oasisnotizie





Liam Gallagher: "A Natale voglio un po' di pace e di quiete"

Cosa vorrebbe Liam Gallagher per Natale? "Un po' di pace e quiete, man. Non voglio niente, io. Abbiamo fatto Natale da noi l'anno scorso ed eravamo tutti vicini, a ruttare e a scorreggiare e poi ad addormentarci dappertutto. Così quest'anno ho deciso che stavolta andiamo tutti al pub e poi il problema è di qualcun altro". oasisnotizie

L'ultimo post di Liam su Twitter:

Happy Christmas to all the boys and girls from Liam Nicole Lennon Gene ruby and kid see you in the new year x


giovedì 23 dicembre 2010

Il 26 dicembre esce Four Letter Word con la nuova b-side

Alle ore 11 italiane del 26 dicembre i Beady Eye pubblicheranno in streaming in anteprima web il video di Four Letter Word sul sito nme.com e su beadyeyemusic.com. Contemporaneamente Four Letter Word sarà messo in vendita in edizione limitata in formato 7" insieme alla nuova canzone World Outside My Room, probabilmente una b-side di quello che si preannuncia il nuovo singolo.

I 7" saranno acquistabili soltanto attraverso l'official store dei Beady Eye al prezzo di 3,49 sterline. Ogni fan può acquistarne al massimo due.

Com'è noto, l'album dei Beady Eye, Different Gear, Still Speeding, uscirà il 28 febbraio. Il video di Four Letter Word (sotto un'anteprima), la seconda canzone del nuovo album a essere diffusa, è stato girato a Londra in un freddo giorno di novembre, per la regia di Julian House e Julian Gibbs. oasisnotizie - via beadyeyemusic.com

Due dischi degli Oasis tra i migliori quattro degli ultimi 25 anni

Ci sono due album degli Oasis al terzo e al quarto posto della classifica dei migliori dischi degli ultimi 25 anni, stilata dalla rivista Q, che ha condotto un sondaggio tra i lettori. A vincere è stato l'album dei Radiohead OK Computer, del 1997. Al secondo posto Nevermind dei Nirvana, seguito da due dischi degli Oasis, (What's the Story) Morning Glory? e Definitely Maybe. Anche gli U2, come gli Oasis, hanno due album nella top 10, anche se più indietro in classifica. Il sondaggio ha coinvolto 250 album e sarà pubblicato sul numero di febbraio della rivista, che festeggerà così il proprio venticinquennale. Clicca qui per vedere la Top 30 oasisnotizie

mercoledì 22 dicembre 2010

Video - Noel a Torino per vedere Juventus-Manchester City

In questo breve video Noel Gallagher e il suo amico Scully sono a Torino in occasione della partita di Europa League tra Juventus e Manchester City di giovedì scorso. Noel dice che quando si sorteggiarono i gironi pensava che questo match, l'ultimo del girone, sarebbe stato decisivo ("entrambe avrebbero dovuto vincere per qualfiicarsi"), anche se poi la partita è finita per essere un "non event", visto che il City si è qualificato in anticipo per la fase seguente e la Juventus è arrivata a questo incontro già eliminata. Con Noel a Torino c'era anche Serge Pizzorno dei Kasabian ("era il compleanno di Serge", dice Noel). I due citano anche Alessandro Del Piero, definito "nice lad" dall'amico di Noel, e scherzano sulla sua altezza.

Thanks to Fra Upinthesky per la segnalazione



Oggi nella storia degli Oasis

Il 22 dicembre 1995 gli Oasis si esibivano negli studi della trasmissione White Room, in onda su Channel 4.










martedì 21 dicembre 2010

Video - Omar Pedrini presenta gli Oasis su Rai5

In questo video i 14 minuti di presentazione del concerto Standing on the edge of the noise (2008), mandato in onda da Rai5 domenica scorsa. In questa puntata del programma TV "Rock e i suoi fratelli", girata con la classe del Master in Comunicazione Musicale, Omar Pedrini racconta gli Oasis assieme a Gianni Sibilla, coordinatore del corso e giornalista di Rockol.it.
I due continuano a chiamare Liam Laiam, come Simona Ventura, e alla fine si parla anche di un disco solista di Noel già pubblicato ...

domenica 19 dicembre 2010

Liam Gallagher citato su SportWeek di questa settimana

Liam è stato citato sul nuovo numero di SportWeek, il settimanale della Gazzetta dello Sport in edicola da ieri. Ecco la scansione. Clicca sulla foto per vederla in alta risoluzione. Thanks to Alessio per la segnalazione.



Oggi nella storia degli Oasis

Il 18 dicembre 1994 gli Oasis pubblicavano il singolo Whatever, sorta di ponte tra l'album d'esordio Definitely Maybe e il secondo disco, (What's the Story) Morning Glory?.



Liam Gallagher: "Bring The Light gratuita? Non è stata un'idea mia"

Bring The Light, la prima canzone dei Beady Eye, è stata distribuita in download gratuito, ma Liam Gallagher (foto contactmusic) non è stato felice di diffonderla gratis. Nell'articolo pubblicato sul NME di questa settimana il cantante ha detto che l'idea non è stata sua: "Ha fatto saltare tutti dal divano e ha fatto saltellare tutti come un gruppo di fottute scimmie. Ed ecco cosa abbiamo ottenuto. Non è stata mia l'idea di darla via per un fottuto niente, però. Te lo dico adesso, a me la cosa non piaceva".

Poi Liam ha confermato che l'idea di chiamare la band Beady Eye è stata sua: "È stata una mia idea. Avevamo tirato fuori un sacco di nomi, ma quello mi è sembrato quello spontaneo. Ma il nome comunque non c'entra, no? C'entra quanto bella è la tua musica. Ti puoi chiamare Veiny Love Stick, ma se la tua musica è una m***a allora è una m***a. In fin dei conti un nome è un nome. È quello che ci metti dentro che conta". oasisnotizie

sabato 18 dicembre 2010

Finalmente trapelata l'anteprima dell'album dei Beady Eye!

Nella clip audio che segue si possono ascoltare in anteprima le canzoni del disco dei Beady Eye. L'audio dura in totale poco meno di otto minuti. Enjoy! Thanks to Daniele. Sotto trovate la tracklist nell'ordine in cui le canzoni sono state disposte nella clip.



Track listing (as in the clip):

1. Four Letter Word
2. Millionaire
3. The Roller
4. Beatles And Stones
5. Wind Up Dream
6. Bring The Light
7. For Anyone
8. Kill For A Dream
9. Standing On The Edge Of The Noise
10. Wigwam
11. Three Ring Circus
12. The Beat Goes On
13. The Morning Son
+ Man of Misery (different version) + Sons of the Stage

Thanks to Maria Grazia

venerdì 17 dicembre 2010

Foto di Noel Gallagher e Alessandro Del Piero a Torino

Come da news di ieri, Noel ieri ha visto la partita Juventus-Manchester City a Torino e ha incontrato Alessandro Del Piero. Con l'ex Oasis c'era anche Serge Pizzorno dei Kasabian. Ecco alcune foto dell'incontro (sportmediaset.it)








Ascolta per pochi secondi la nuova canzone dei Beady Eye!

I Beady Eye diffonderanno in anteprima sul sito nme.com il video di The Roller il 26 dicembre alle 11 italiane. Da oggi il sito della rivista ha reso disponibile una clip di anteprima di pochi secondi del video di Four Letter Word, altro brano tratto dall'album. Per ora pare che The Roller non sarà pubblicato come singolo.



Liam a NME: "Il mondo chiede una grande rock'n'roll band, è il nostro momento"

È il momento giusto per i Beady Eye. Parola di Liam Gallagher, che alla rivista NME (che questa settimana dedica alla nuova band la copertina ed un ampio articolo-intervista) ha spiegato: "Il mondo chiede a gran voce una grande rock'n'roll band. È cosi da secoli, man. Ecco perché è il momento giusto per i Beady Eye. Adesso è il momento giusto. Anche negli ultimi dieci anni non c'è stato nulla, sai cosa intendo? E non è solo quello, è che non c'è stata una cazzo di band buona. Sono stufo di questo andazzo. Dovrebbero esserci un sacco di fottute buone band lì in giro, dal look elegante, in grado di fare una grande musica, cazzo, di farlo. Non si tratta di una band, dovrebbero essercene un sacco, ma dove sono?". E Gem Archer gli fa eco: "È il deserto qui", prima di stroncare i Tame Impala e i Vaccines.

Come avevamo scritto nei giorni scorsi, Liam non ha risparmiato commenti velenosi sui Brother, che da alcuni sono considerati il futuro della musica. Rispondendo a una domanda sulla band Gallagher ha dichiarato: "Stai scherzando, cioè quegli stronzetti? Sì, ne ho sentito parlare. Com'è che si definiscono, 'gritpop'? Sono solo fottuti ragazzetti eleganti con tatuaggi, man!".

Il compagno di band Andy Bell fa notare a Liam che "Non c'è nulla di male ad essere eleganti", al che Liam risponde: "Bene, buona argomentazione, ma c'è (del male) se hai fottuti tatuaggi e se stai provando a farti un'immagine di teppista. No, non mi piacciono. Non mi piace nessuna delle band nuove in questo momento, se vuoi che sia fottutamente onesto con te".

Ma i Beady Eye potranno essere più grandi degli Oasis o è solo una bravata? Liam è diretto, come sempre: "È quello il grande motivo per cui sto facendo questo, man. Non ha senso dire: 'Oh, potremmo essere grandi'. Forse è una bravata, ma è stata quella la sensazione che ho avuto quando mi sono svegliato quella mattina. Perché so quanto siamo bravi e so quanto andremo bene. Saremo fottutamente grandiosi. Torna da noi tra un paio d'anni se mi sono sbagliato, e te ne darò atto". oasisnotizie

giovedì 16 dicembre 2010

Nuovo video dei Beady Eye il 10 gennaio

Lunedì 10 gennaio 2011 a mezzanotte e dieci il canale televisivo britannico Channel 4 trasmetterà il video di The Roller, secondo singolo dei Beade Eye, tratto dall'album Different Gear, Still Speeding.

Noel Gallagher parla del caso Tévez: "O se ne va o si ritira"

Cosa ne pensa Noel Gallagher del caso Carlos Tévez? L'attaccante argentino è in rotta con la dirigenza del Manchester City e vuole lasciare il club a gennaio, ma il club non vuole sentire ragioni ed è pronto a portarlo in tribunale e a chiedergli un maxirisarcimento danni. "Bene", ha affermato Noel, "sarebbe il primo che io abbia sentito lasciare una squadra di calcio perché non gli piace qualcuno della dirigenza".

Noel, quindi, pur essendo suo grande fan, non parteggia per Carlitos: "Per niente. Per un tipo che non sa neanche parlare inglese dobbiamo credere che in primo luogo abbia un buon rapporto con la dirigenza e non che stia cercando comunque di ottenere un nuovo contratto? Se intende fare questo, ora ha due opzioni: lascia il club o si ritira. Ma penso che sotto ci sia qualcosa che non vediamo. Tutti dicevano la stessa cosa di Wayne Rooney: 'Se ne va, se ne va sicuramente'. Quello che sta succedendo ora è che è l'agente di Rooney a stabilire la soglia quando si tratta di richieste di trasferimento nel calcio di oggi. Ma io scommetterei ancora sulla permanenza di Tévez qui da noi nella prossima stagione". E che reazione avranno i tifosi del City nel vedere Tévez lunedì contro l'Everton in campo per la prima volta da quando ha annunciato al mondo una separazione simil-Oasis? "Secondo me è il miglior giocatore che abbiamo mai avuto e finché fa il suo dovere in campo non lo attaccheranno. Io comunque non gli farò dei buu e credo che andrà tutto bene perché non è il tipo di giocatore che scompare in campo, quindi finché gioca bene sarà tutto a posto".

Oggi Noel Gallagher è a Torino per la partita di Europa League del Manchester City contro la Juventus (l'ex Oasis è già stato immortalato in compagnia dell'amico Alessandro Del Piero). I citizens sono già qualificati, i bianconeri già eliminati. Il pensiero di Noel, però, è rivolto alla questione Tévez: "È deludente perché il periodo non è quello giusto. Perché non si aspetta la fine della stagione? La cosa che gioca a sfavore di Carlos è che gioca già con il Man City, quindi nessuno può darlo per vicino al trasferimento da noi. Cazzo, è qui! Non può dire: 'Oh, voglio andare al Man City perché mi offrono 200.000 sterline a settimana' quando da noi prende già 280.000 sterline a settimana". oasisnotizie

I Beady Eye partecipano al Festival dell'Isola di Wight

I Beady Eye annunciano la propria partecipazione al Festival dell'Isola di Wight 2011. The festival, cui in passato hanno preso parte band e artisti illustri del calibro di Jimi Hendrix, Bob Dylan, Neil Young e Paul Weller. Il festival avrà luogo dal 10 al 12 giugno 2011. I Beady Eye si esibiranno domenica 12 giugno prima dei Kasabian.

Info e biglietti: www.isleofwightfestival.com, www.ticketzone.co.uk (0844 499 9955)

Pacchetti biglietto-traghetto: www.redfunnel.co.uk/iwfestival (0844 844 9988), www.wightlink.co.uk/iowfestival (0871 376 1000)

C'è ancora freddezza tra i fratelli Gallagher

Sono passati 18 mesi da quell'agosto 2009 che segnò la fine degli Oasis, ma Liam e Noel Gallagher continuano a non parlarsi. Alla rivista NME Liam, alla domanda su che rapporto ha con il fratello, ha replicato seccamente: "Non ne ho uno con lui". E quando gli è stato chiesto se Noel ha ascoltato l'album di debutto dei Beady Eye ha risposto: "Non lo so. Non mi interessa". E Gem ha detto: "Noel? Lo vedo ogni tanto. Voglio dire, è un amico e sono stato vicino a lui per 10 anni. Ma al momento si tratta solo di messaggi e cose di questo tipo". oasisnotizie

mercoledì 15 dicembre 2010

Liam parla di Noel: "Ora siamo più liberi rispetto agli Oasis"

Nuovi dettagli dell'intervista rilasciata da Liam Gallagher alla rivista NME in edicola da oggi. Il cantante ha rivelato: "I Beady Eye si sono costituiti la sera stessa" del litigio con Noel che comportò l'annullamento della data di Parigi e delle successive date del tour. "Tornammo tutti all'hotel, ci ubriacammo fradici e fu tipo: 'Va bene, facciamolo!'. Forse mi sono scusato con i ragazzi, forse no, non riesco a ricordare".

Ecco l'opinione di Liam sul litigio che ha mandato in frantumi una band con 18 anni di carriera alle spalle: "È stato solo un altro litigio tra me e our kid riguardo le solite cose, solo fottute ... di lui che era lui e di me che sono io. Fine della storia. Non è stata una grande sceneggiata fottuta, ne abbiamo avuto di peggiori. Ma credo fosse giunto il momento, man. Non penso che fosse ancora appassionato alla band. Non era più con noi. Quindi ha iniziato lui la litigata ed è tutto qui. Io ho abboccato. Perfetto. Ho fatto proprio il suo gioco. Quindi siamo arrivati lì".

Liam ha sottolineato che non ha mai avuto dubbi sul fatto di avere successo senza il fratello e che ora il gruppo gode di maggiore libertà. "Se ho mai avuto dubbi sul fatto che sarei stato in grado di farcela senza Noel? Mai. Affatto. Anzi, posso fare di più senza di lui. Il feeling è diverso dagli Oasis, il feeling è che possiamo fare cose che non avremmo potuto fare negli Oasis. Non so esattamente cosa, ma mi sento assolutamente molto più libero".

"Gli Oasis erano così fottutamente incastonati nella pietra. Ho provato amarezza quando ci siamo divisi, ma questa è la vita, no? La merda succede, tu vai avanti". oasisnotizie

(grazie a Louise per la trascrizione in inglese)

Esclusivo - Prima recensione del nuovo disco dei Beady Eye!

Ecco la traduzione in italiano della prima recensione del nuovo album dei Beady Eye, in uscita il 28 febbraio 2011. La recensione è tratta dal numero di NME in edicola da oggi nel Regno Unito.
Il disco suona confortantemente familiare, ma frequentemente sorprendente. La produzione è molto più grezza e nuda rispetto ai dischi degli Oasis, principalmente perché la maggior parte dell'album è stata registrata in sette settimane.

Alcune canzoni erano originariamente destinate a fare la loro comparsa in un futuro disco degli Oasis, ma altre sono molto più recenti.

Molte delle vecchie pietre di paragone restano, ad esempio il giro di pianoforte lennoniano su cui è costruita The Roller o e la tenerezza di grandi inni come Kill For A Dream e The Beat Goes On.

Questi momenti, tuttavia, sono temperati con il glam metal dai tacchi a spillo di Standing On The Edge Of The Noise, l'agile blues in 12 misure di Beatles And Stones e il lucido sogno psichedelico di sei minuti di Wigwam, il cui stordimento narcotico e il cui coro malinconico sha-la-la-la-la la rendono la canzone più bella che Liam abbia mai scritto.

Molti negozi online hanno Different Gear Still Speeding disponibile in prevendita insieme ad un DVD che contiene un documentario intitolato RAK Them Out e i video di Bring The Light, Four Letter Word e Sons Of The Stage. translated by oasisnotizie


Liam Gallagher e Gem Archer parlano del matrimonio reale

Liam Gallagher e Gem Archer hanno parlato con la rivista NME anche del matrimonio reale tra il Principe William e Kate Middleton, che avrà luogo nell'Abbazia di Westminster il 29 aprile 2011.

Queste le parole di Liam: "Buona fortuna a loro man, e a loro auguro ogni bene". Il cantante ha aggiunto che la bank holiday decretata in occasione delle celebrazioni nuziali non avrà un grande effetto su di lui o sulla sua nuova band, i Beady Eye: "Non facciamo vacanze in questa band. È tutta un'unica grande vacanza, un gran fottuto giorno libero".

Gem Archer dice che entro l'anno prossimo "tutti ci saremo stufati di questa storia", ma ammette che "è una cosa di classe" e che la maggior parte della gente quella settimana si godrà due giorni liberi dalle fatiche lavorative. oasisnotizie

Alan McGee ripete: "È troppo presto per giudicare i Beady Eye"

Un mese fa aveva esortato i fan e i critici a non giudicare i Beady Eye da una canzone. E ieri Alan McGee, l'uomo che nel 1993 scoprì gli Oasis in un pub di Glasgow, ha ribadito la sua opinione: bisogna aspettare prima di giudicare la band di Liam Gallagher.

"Ero su internet stamattina. Tutti giudicano la band sulla base di una canzone", ha detto alla rivista NME. "Come si può fare questo? Sentiamo l'album. È un download gratuito, cazzo! È troppo presto per dire, diamine!". In una nuova intervista con il sito M Is For Music McGee ha detto che i fan non devono aspettarsi nulla di musicalmente diverso rispetto a Liam Gallagher & company. "Sì. Si aspettano rock'n'roll, i primi Beatles. È the kid … è Liam. Odio la scena musicale londinese: sono tutti ragazzi ricchi che mi ricordano le band della sitcom Nathan Barley … come gli Horrors, cinque Nathan Barleys".

Alan ha aggiunto che non ha ancora sentito nessuna canzone del nuovo album dei Beady Eye, ma che Paul, fratello dei due Gallagher, gli ha raccontato che "è grandioso". "Non vedo l'ora che esca", ha detto ancora McGee.

"Amo gli Oasis. Li adoro entrambi, sono grandi persone e sono davvero incompresi. Mi tengo in contatto con Noel, mi piace il tipo". Il fondatore della Creation Records ha rivelato che la sua canzone preferita del repertorio Oasis è "forse The Masterplan". oasisnotizie

"Liam perfetto gentleman" durante la visita a sorpresa in un pub

Qualche giorno fa avevamo parlato della visita a sorpresa in un pub fatta da Liam Gallagher a Stockport, nella contea di Greater Manchester. Dopo aver consegnato i regali di Natale alla madre Peggy, che abita nei paraggi, Liam ha fatto una puntatina al Town Bar di Heaton Moor, dove ha chiacchierato con i presenti, firmato autografi e posato per le fotografie (foto a sinistra, manchestereveningnews). Poi si è esibito in un set acustico con un chitarrista e con Mani, bassista dei Primal Scream noto per aver militato negli Stone Roses, che abita nella zona.

Il proprietario del Town Bar, Jo Hughes, ha raccontato: "Non poteva essere più simpatico di così. Ha chiacchierato con i clienti, ha consigliato i bambini sulla musica, è stato un perfetto gentiluomo. Per un po' se n'è stato all'oscuro in un angolo, tant'è che non ci eravamo manco accorti che fosse lì. Non ci credevo quando ho dato un'occhiata e mi sono accorto che era lui. Il set acustico è stato proprio il top: c'erano circa 20 persone fuori, tutte che accompagnavano cantando canzoni di John Lennon come Shine On. C'era una grande atmosfera ed è stata una grande notte. È il benvenuto in qualsiasi momento decida di venire, è un ragazzo del posto la cui madre vive qui vicino e ci ha detto che farà una puntatina qui la prossima volta che si trova a casa". oasisnotizie

Noel Gallagher e Mick Jagger giudici di X Factor USA?

Simon Cowell starebbe pensando a due grandi nomi come giudici di X Factor USA. Le due celebrità sarebbero Mick Jagger e Noel Gallagher. La settimana scorsa l'ex Oasis avrebbe ricevuto una telefonata da Cowell e ci starebbe riflettendo su. Secondo una fonte citata dal Sun "Simon vuole fare meglio di American Idol, che ha il frontman degli Aerosmith Steve Tyler ed è deciso a coinvolgere i reali del rock'n'roll britannico, con Noel e Mick in cima alla lista. Il manager di Noel ha già avuto i primi incontri e sul piatto c'è un compenso importante. Simon è un grande fan di Noel come compositore e dell'atteggiamento non-sense che gli Oasis hanno portato al Britpop degli anni Novanta. Noel sarebbe l'ideale per sciorinare commenti".

In realtà - riferisce Gordon Smart, giornalista del Sun amico fraterno di Noel - le cose stanno diversamente. Noel è molto preso dalla famiglia e ha in cantiere molto materiale solista su cui concentrarsi. X Factor gli ha già chiesto due volte di concedere i diritti per una Oasis night in tv, ma lui ha rifiutato perché la band era ancora attiva. Secondo voci Noel avrebbe incassato 50.000 sterline per i diritti d'autore di Stop Crying Your Heart Out, di cui Leona Lewis ha fatto una cover inserita nel suo album Echo, pubblicato l'anno scorso. oasisnotizie

I Beady Eye annunciano un'altra data in Francia

I Beady Eye sono lieti di annunciare un'altra data francese per il tour primaverile. La band si esibirà anche al Bikini di Tolosa sabato 19 marzo 2011. I biglietti sono in vendita da venerdì 17 dicembre alle 10.

www.fnacspectacles.com - Phone: 0 892 683 622 (0,34€/min) / International calls: +33 1 41 57 32 28
www.ticketnet.fr - Phone: 0 892 390 100 (0,34€/min) / International calls: +33 1 46 91 57 57
www.digitick.com
www.alias-production.fr

martedì 14 dicembre 2010

Foto di Liam e dei Beady Eye in copertina sul NME

"Non siamo gli Oasis - abbiamo solo il loro stesso look"

In queste foto Liam Gallagher e la sua band, i Beady Eye, sulla copertina del numero natalizio del NME, in vendita da domani nel Regno Unito. In esclusiva mondiale il cantante svela i particolari dell'album della band, la cui uscita è prevista per il 28 febbraio, e parla dei suoi programmi per le feste ("Me ne starò seduto tutto il giorno a sbronzarmi"), del rapporto con il fratello Noel e delle proteste degli studenti, che appoggia moderatamente ("Credo ancora che debbano trovarsi un cazzo di lavoro, però!"). oasisnotizie

Liam: "Il disco dei Beady Eye è migliore di Definitely Maybe"

Secondo Liam Gallagher l'album di debutto dei Beady Eye, Different Gear, Still Speeding, contiene canzoni "belle tanto quanto Definitely Maybe, se non migliori". Nell'intervista concessa per il numero natalizio del NME, in vendita da domani nel Regno Unito, il cantante definisce l'album della sua band "un fottuto debutto eccezionale".

"I musicisti - ha aggiunto Liam - sono migliori (dei componenti degli Oasis del '94, ndr), senza dubbio. Canto bene, meglio che mai. L'album è lì alla pari con Definitely Maybe, non ci sono discussioni. Saremo fottutamente grandiosi".

Liam ha espresso il suo parere anche su nuove band quali i Vaccines e i Brother. Ha definito i primi "noiosi" e i secondi "fottuti ragazzetti stilosi con i tatuaggi". Liam ha parlato anche del rapporto con il fratello Noel dopo la rottura dell'agosto 2009. oasisnotizie

Il prossimo video dei Beady Eye esce il 13-14 gennaio

Non c'è ancora l'ufficialità, ma il prossimo video dei Beady Eye sarà trasmesso da Channel 4 nel Regno Unito giovedì 13 o venerdì 14 gennaio alle 12 ora locale (le 13 in Italia).

lunedì 13 dicembre 2010

Liam Gallagher e Beady Eye citati sul Giornale di oggi

Liam Gallagher e Beady Eye citati sul Giornale di oggi. A centro pagina una foto di Liam a Cannes scattata a maggio 2010. Clicca sulla foto per ingrandire


Ecco l'articolo tratto dal sito del quotidiano.


Dai che ci siamo, il 2011 è già stato deciso: sarà l’anno del rinascimento musicale. Per carità, i successi commerciali no, quelli - nonostante ciò che fa comodo pensare - sono frutto solo dei gusti del pubblico sempre più dittatore. E l’industria, ahimé, avrà ancora il fiato corto. Ma le linee della musica leggera prossima ventura sono già qui, piovono sondaggi e indiscrezioni e, scartabellando tra le prossime pubblicazioni, si capisce che raramente c’è stata una così fertile varietà di generi, artisti e, alleluja!, idee. Vincerà - e ci mancherebbe - l’elettronica, siringata da deejay come Guetta e Sinclar nel pop biodegradabile alla Black Eyed Peas e ormai travasata in quasi tutti gli spartiti del mondo, Italia compresa. Il rock più titolato, beh, quello si aggrappa a Song of ascent degli U2 (ora pare prodotto da Danger Mouse, in uscita forse a marzo), ai Radiohead, che non si sa ancora quando usciranno e con quale etichetta (a proposito: non avevano abbandonato per sempre i vecchi meccanismi della discografia? Mah) e anche ai Beady Eye di Liam Gallagher che a giorni pubblicano il debutto Different gear, still speeding, cioè la prova del nove dopo lo sfascio degli Oasis (il 16 marzo sarà all’Alcatraz di Milano). Il resto, fatta salva qualche sorpresa, tocca ai debuttanti, tutti ancor più giovani del solito e più attenti che mai al look (tra l’altro mediamente sono pure bellocci).

Intanto è giocoforza finito il rimescolamento discografico, ossia la vendemmia di dischi dal vivo, ristampe e greatest hits dei supernomi storici e garantiti: consumati quelli, tocca investire su gente nuova. E così quasi tutti gli osservatori (dalla autorevole Bbc fino al termometro di Amazon) puntano già a colpo sicuro su Anna Calvi che ha affogato le sue origini italiane in un inglesissimo rock molto indie e molto ombroso che è già piaciuto a Nick Cave (l’ha portata nel suo tour europeo) e fa quasi a pugni con una bellezza strepitosa e inedita per una dark lady: arriverà a fine gennaio e quindi manca poco. Anche James Blake - tutt’altra pasta e tutt’altro genere, molto soul - piace molto, esattamente come i Mona (in veneto una parolaccia, nella loro Nashville il sinonimo di un bel rock’n’roll zeppo di tradizione), la anglopakistana Rumer (disco per Warner da tenere d’occhio) e soprattutto Clare Maguire, una bella voce blues sbocciata a Birmingham e allevata a furia di composizione e scrittura, visto che accatasta canzoni sue da quando ha sette anni (ora 22). A seguire, gli indie pop punk Funeral party di Los Angeles, quella Alexis Jordan che a 17 anni è già finita alla corte di Jay Z e poi ancora Jai Paul, The Vaccines, Warpaint, Labyrinth, Nero, Daley e il duo hip hop di Filadelfia Chiddy Bang. Infine ci sono le consacrazioni, che possono essere di culto come quelle pressoché sicure dei Ting Tings e di Joan as police woman ossia Joan Wasser, l’ex fidanzata di Jeff Buckley che ha un disco bomba e gode con Rufus Wainwright e Antony Hegarty di Antony and the Johnsons dell’atmosfera nutriente che si respira a Brooklyn. Oppure le conferme possono essere anche di grande mercato, come sono probabili quelle degli elettro-tenebrosi White Lies e di Adele, già battezzata dal successo di critica e pubblico del cd 19 e ora pronta a pubblicare a fine gennaio il nuovo 21, descritto come favoloso da chi se ne intende. Idem per Bruno Mars, che è nato nell’85 vicino a Honolulu, in realtà si chiama Peter Gene Hernandez e qui è sconosciuto ai più nonostante sia stato già incoronato da sette nomination ai prossimi Grammy: il suo (bel) cd Doo-wops & hooligans, che pompa ottimo r&b e hip hop, uscirà in Italia su Warner a febbraio, proprio nei giorni in cui scoprirà quanti premi ha vinto. A quel punto saremo nel bel mezzo della corsa, il pop e il rock avranno già dato le nuove coordinate e stà a vedere che saranno quelle di un successo che da un bel po’ ce lo scordiamo.

(il giornale.it, anche sulla copia cartacea di oggi)

Oasis quinti tra i personaggi più cercati su Google

Gli Oasis figurano al quinto posto tra i personaggi più cercati su Google UK nel 2010. Al primo posto la giudice di X Factor Cheryl Cole, seguita da Michael Jackson, dai Beatles, da Rihanna e dalla band dei fratelli Gallagher. Tra i cantanti più cliccati sul motore di ricerca anche Justin Bieber, Shakira, Eminem e Lady Gaga.

Foto di Liam che canta al pub di Manchester

Ieri avevamo riferito di un'apparizione a sorpresa di Liam in un pub di Manchester, dove ha cantato alcuni pezzi degli Oasis, tra cui Wonderwall e persino Don't Look Back In Anger. Ecco una foto che documenta la performance.

EDIT: la storia di Don't Look Back in Anger è una bufala, come ha confermato dal chitarrista che ha accompagnato Liam.

domenica 12 dicembre 2010

Liam in un pub canta ... Don't Look Back In Anger!

Visita a sorpresa di Liam Gallagher in un pub della sua Manchester. Venerdì sera il rocker, in città per fare visita alla madre Peggy, ha fatto un salto al Town Bar del sobborgo di Heaton Moor. I gestori del locale hanno insistito per chiudere il locale in modo da accogliere Liam nel migliore dei modi, ma Gallagher ha voluto a tutti i costi che il locale rimanesse aperto in modo che potesse esibirsi per i fortunati presenti. "Se sono qua io allora la gente entrerà, giusto?". Secondo il News of the World Liam, accompagnato dalla moglie e dal figlio Lennon, si sarebbe esibito in numerosi pezzi degli Oasis, da Wonderwall a (udite, udite) Don't Look Back In Anger, mai cantata dal minore dei Gallagher. oasisnotizie

(grazie a Nicolas per la segnalazione)

venerdì 10 dicembre 2010

Liam Gallagher: "Messi? È bravo. E il City può vincere il titolo"

Liam Gallagher è tornato a Manchester per inaugurare il suo store Pretty Green in King Street. Peter Fraser lo ha incontrato e ha parlato con lui della corsa al titolo in Premier League, di Lionel Messi e di Mario Balotelli.

"Hmmm, non so, man. Il solito", dice Liam Gallagher a proposito delle prossime mosse di calciomercato del suo Manchester City. Siamo nell'atmosfera glamour della sua nuova boutique inaugurata nella sua città.

Un altro tentativo per Kakà, che in questo periodo è rimasto ai margini, infortunato? "No, non lui, man. Il solito, il piccolo (Lionel) Messi. Lui è bravo", aggiunge l'ex frontman degli Oasis sotto l'orlo del suo cappello di feltro a tesa larga, prima di prorompere in un complimento ad una fotografa per la sua sciarpa con i colori della sua amata squadra.

"Lui è bravo" forse è una frase che sminuisce l'importanza del numero 10 del Barcellona e dell'Argentina, ma sintetizza il modo diretto e spensierato con cui ci si può riferire al giocatore più forte del mondo.

Quali aspettative ripone Liam nel City? "Se penso che possiamo vincere il titolo? Sì, senza dubbio. Se ce la facciamo o no è un altro discorso. Ma penso che possiamo farcela, ci stiamo arrivando. Mi piace il tipo Balotelli, il vecchio Mario. È grande, è sveglio".

Sarà perché il recente scontro in allenamento dell'italiano con Jerome Boateng gli ha ricordato i dissidi Britpop con il fratello Noel. Certo è che il clima al City non sembra dei più sereni: è dell'altro giorno la lite tra il capitano Carlos Tévez e l'allenatore Roberto Mancini durante una sostituzione. Questi eventi possono minare la stabilità del club? "Chi lo sa ... ma Tévez è una star, con tutto ciò che ne consegue. Sta facendo bene", dice Liam.

"Come dice Mancini, alla gente non piace uscire dal campo, vuole restarci".

Skysports.com ha avuto la fortuna di raccogliere queste rapide impressioni di Liam sul mondo calcistico dopo essere stato onorato dell'invito nella sua nuova boutique in King Street. Il faccia a faccia con una delle maggiori icone nella storia del rock 'n' roll avviene dunque nella sua città natale: Liam è nato e cresciuto a Burnage e ha descritto la possibilità di aprire un negozio a Manchester come un "assoluto privilegio".

Quando si varcano le porte di vetro del negozio Pretty Green in King Street si viene avvolti dall'incredibile sicurezza di sé di un uomo che è l'esemplificazione della Cool Britannia, più di un eroe per una generazione, la voce dell'inno Live Forever o delle iconiche Columbia e Slide Away.

Lo stile si può definire "da sceicco minimalista": alti soffitti e mobili in pelle sul retro, mentre i muri sono adornati da specchi giganti e gigantografie di Liam che posa con gli abiti della sua linea di abbigliamento. Per l'apertura è stato invitato Mani, noto per la usa militanza negli Stone Roses e nei Primal Scream, DJ d'eccezione, che ha messo su pezzi anni Sessanta tra cui le hit degli Who. oasisnotizie - thanks to skysports.com

Vota per i Beady Eye e Noel agli NME Awards 2011

Vota per determinare le nomination per gli NME Awards 2011. Si possono votare Liam, Noel e i Beady Eye in svariate categorie. Per votare clicca qui

Video - Liam intervistato da Manchester Evening News

Traduzione qui.



giovedì 9 dicembre 2010

Liam: "Beady Eye paragonati agli Oasis? Non mi infastidisce"

Nuove dichiarazioni di Liam, questa volta a BBC 6 Radio a margine dell'inaugurazione dello store Pretty Green a Manchester.

L'audio è disponibile nel video sotto questo post


"Mi sento bene, man, sono fiducioso. È un bell'album, belle canzoni, canto grandiosamente, è bello. Sicuramente non è 'pony'. Ovviamente io canto e non canto in modo diverso da quando ero negli Oasis, anche se mi piace pensare che lo faccia un po' meglio, perché ho avuto un po' di tempo libero. È solo rock'n'roll amico, Beatles e Stones, sai cosa intendo? Non è che siamo andati a finire nel dubstep (musica elettronica) o cos'altro. Penso che ci paragoneranno agli Oasis e la cosa non mi dà fastidio. Penso che abbiamo recuperato tanta energia, molta energia che forse avevamo perso negli ultimi tempi degli Oasis, sai cosa intendo? La musica è una cosa leggera, delicata e noi stiamo andando giù a passi un po' pesanti"
.

Ecco il pensiero di Liam sulla musica: "Ci credo, senza dubbio. Guarda, non me ne sto lì seduto a cucire, ma è tutta roba che indosso, sai cosa intendo? O roba che mi piacerebbe indossare. La moda e l'indossare bei vestiti è importante tanto quanto la musica. Le mie icone di stile? George Harrison, tutti i Beatles, Keith Richards, Steve McQueen, i Jam, Paul Weller, gli Stone Roses".

A proposito del tour primaverile dei Beady Eye, Liam contribuisce ad aumentare l'attesa dei fan: "Senza dubbio i concerti in luoghi più raccolti sono l'ideale. Si fanno i grandi concerti solo per motivi economici, ma non vedo l'ora di fare concerti, grandi o piccoli che siano, qualunque cosa. Sarà fantastico. Al momento stiamo provando e (dal vivo, ndr) farà esplodere la testa alla gente! Faremo concerti in tutto il mondo".

Different Gear, Still Speeding sarà in vendita dal 28 febbraio 2011. Il 16 marzo i Beady Eye si esibiranno all'Alcatraz di Milano per l'unica data italiana del loro tour. oasisnotizie

Video - Liam parla di John Lennon (sottotitoli ITA)

Liam parla di John Lennon in due clip andate in onda in questi giorni sulla TV britannica. Sottotitoli in italiano by frjdoasis2 YouTube channel.



Pretty Green, Liam torna nella sua Manchester: "È sempre un po' strano"

È il re della spavalderia rock'n'roll, ma Liam Gallagher (foto Tony Spencer, The Sun) avverte ancora l'emozione e la tensione dell'inaugurazione. Intercettato a Manchester in occasione dell'apertura dello store Pretty Green in King Street (video qui), a menmedia.co.uk il rocker ha detto: "È sempre un po' strano tornare nella tua città natale. C'è sempre tensione riguardo a come sarai accolto, ma per ora va tutto bene. Se alla gente piace, piace, se non piace, non piace. Mi sta tenendo impegnato, sai cosa intendo? Spero solo che continui ad andare avanti e seguiti a migliorare". Ad attendere l'arrivo della rockstar oltre 100 clienti. La scelta di Liam è ricaduta su King Street dopo una perlustrazione di svariati punti nevralgici del centro cittadino: "Sono venuto qui circa tre mesi fa e ho pensato che King Street ... mi suona bene, man. I prezzi sono un po' alti però, non è vero? Mi è piaciuto proprio l'edificio. È antico, ha un bell'aspetto. Non volevo trovarmi in qualche edificio stile serra o cose simili". E a proposito del tour imminente con i Beady Eye Liam si dice impaziente: "Non vedo l'ora di tornare laggiù a fare concerti e fare quello che so fare meglio. È rock'n'roll, man, cantare, è quello che amo". oasisnotizie

mercoledì 8 dicembre 2010

Video - Liam inaugura uno store Pretty Green nella sua Manchester

Liam Gallagher ha inaugurato oggi (video sotto il post) nel primo pomeriggio il primo store Pretty Green a King Street, nella sua Manchester.

Dopo il successo riscosso dallo store di Carnaby Street, a Londra, che ha aperto ad agosto, il cantante si è ripetuto aprendo un punto vendita della propria linea di abbigliamento al numero 81 di King Street, dove si possono acquistare capi della Green Label e della Black Label per la collezione autunno-inverno.

Nel locale fanno bella mostra foto iconiche di Liam a Brighton e gigantografie del logo Pretty Green su un motivo stile cachemire. Ci sarà anche uno spazio predisposto appositamente per le esibizioni al vivo di band e i DJ. Per l'apertura è atteso Mani, già bassista degli Stone Roses, poi nei Primal Scream. oasisnotizie




Liam annulla la visita a Glasgow

A causa delle pessime condizioni meteorologiche Liam Gallagher ha annullato il suo viaggio in Scozia per inaugurare lo store Pretty Green a Glasgow, che è stato comunque aperto al pubblico alle 15 ora locale. Il cantante si è scusato attraverso il sito della Pretty Green. Oggi Liam ha inaugurato lo store Pretty Green a Manchester.

Video - Liam nel documentario su John Lennon

Liam nel documentario su John Lennon



(grazie ad Alessandro per la segnalazione)

I Beady Eye nel prossimo numero del NME


In vedita dal 15 dicembre 2010. "Il ritorno di Liam: 'Natale? Me ne starò seduto lì tutto il giorno a sbronzarmi'".

(grazie a Louise per la foto)

martedì 7 dicembre 2010

Liam Gallagher: "Meglio una sera a casa che al party"

Il tempo passa anche per Liam Gallagher. Arrivato ai 38 anni, l'ex cantante degli Oasis, ora al timone dei Beady Eye, ha affermato che ormai preferisce una tranquilla serata a casa, o casomai con gli amici, alle feste mondane. Intercettato dal Daily Star al concerto dei Primal Scream per l'esecuzione integrale di Screamadelica, l'ex rissoso di Manchester ha detto: "Sinceramente in questo momento potrei essere a casa o con i miei amici. Non esco più come una volta. Sono proprio stufo dei party". In precedenza Liam aveva detto: "Non bevo più come una volta, ma quando lo faccio stendo ancora tutti". Il cantante, nonostante la professata avversione ai party, dopo lo show all'Olympia di Londra è stato visto al lancio del nuovo bar Wyld che aprirà al pubblico nel prossimo febbraio presso un albergo della capitale britannica.

(rockol.it)

Anche Liam in un documentario su John Lennon

Nel pomeriggio di ieri in un'intervista al canale televisivo britannico ITV Liam Gallagher ha parlato sul luogo dell'ultimo concerto dei Beatles del 1969, il famoso Rooftop Concert sul tetto della sede della Apple Records a Savile Row, Londra. Liam ha parlato dell'impatto di Lennon sulla sua vita e sulla sua carriera. Il documentario si intitola The Day John Lennon Died e contiene anche un'esclusiva e toccante intervista a Yoko Ono. Narra il drammatico giorno della morte del musicista. Il documentario è visibile solo per gli utenti provenienti dal Regno Unito all'indirizzo http://www.itv.com/itvplayer oasisnotizie

lunedì 6 dicembre 2010

Titolo e tracklist del nuovo album dei Beady Eye

Si intitola Different Gear, Still Speeding l'album di debutto dei Beady Eye, che sarà pubblicato il 28 febbraio per la Beady Eye Records.

L'album comprende 13 canzoni scritte da tutti i membri della band ed è stato registrato nell'autunno 2010 ai RAK Studios sotto la supervisione del produttore Steve Lillywhite.

Ecco la tracklist:

Four Letter Word
Millionaire
The Roller
...Beatles And Stones
Wind Up Dream
Bring The Light
For Anyone
Kill For A Dream
Standing On The Edge Of The Noise
Wigwam
Three Ring Circus
The Beat Goes On
The Morning Son


giovedì 2 dicembre 2010

Clint Boon: "Noel solista? Tre-quattro pezzi ci cambieranno la vita"

Domanda a Clint Boon (giornalista e DJ inglese):
Cosa ne pensi dell'album solista di Noel, stiamo per divertirci?

Clint Boon: "Assolutamente, credo che sarà un album di grande successo. Anche la gente che non comprava i dischi degli Oasis comprerà il suo disco. Noel è diventato una figura molto rispettata e i suoi lavori oggi attirano molta gente. Vedo forse 3-4 canzoni che ti cambiano la vita nel disco, come Live Forever, un grande pezzo. Sì, scommetto che sarà un grande album". oasisnotizie

Ancora disponibili i biglietti per i Beady Eye a Milano

I biglietti per il tour dei Beady Eye nel Regno Unito sono andati esauriti in mezz'ora, ma rimangono ancora disponibili tagliandi per le seguenti date:

Domenica 13 marzo - Casino De Paris, Parigi, Francia
Mercoledì 16 marzo - Alcatraz, Milan, Italia
Venerdì 18 marzo - La Riviera, Madrid, Spagna
Lunedì 21 marzo - Paradiso, Amsterdam,Olanda

Info su www.beadyeyemusic.com

mercoledì 1 dicembre 2010

Oggi nella storia degli Oasis

Il 1° dicembre 2006 tale Ben di Stockport, grande fan degli Oasis, vinceva forse il premio più importante della sua vita. Il fortunato riceveva a casa propria niente di meno che Noel Gallagher in persona. Il chitarrista, in ottima form e in vena di battute, si esibiva in un particolarissimo set acustico reso unico dall'insolita cornice (foto). Noel eseguiva Half The World Away, The Importance Of Being Idle e Don't Look Back In Anger per la gioia degli occhi increduli del suo fan. oasisnotizie

Esce un libro con le migliori citazioni degli Oasis

Nuovo libro sugli Oasis. Si intitola Mad For It: The Wit & Wisdom of the Gallaghers e comprende alcune tra le più memorabili citazioni dei fratelli Gallagher e dei loro compagni di avventura nella loro carriera. Non mancano, naturalmente, i commenti che un fratello ha riservato all'altro, come ad esempio: "È maleducato, arrogante, intimorisce ed è pigro. È tipo l'uomo più arrabbiato che tu possa mai incontrare. È come un uomo con una forchetta in un mondo di zuppa" (Noel parla di Liam, 2009). oasisnotizie

Mad For It: The Wit & Wisdom of the Gallaghers

Autore: Paul Stokes, condirettore del NME Paul Stokes

Prezzo: 8.99 sterline

La figlia di Noel sulle orme del padre

Anais Gallagher sulle tracce del padre? La figlia di Noel sarebbe sulla buona strada. Anais, 10 anni, figlia di Noel e dell'ex moglie Meg Mathews, è appassionata di rock. Alla rivista Faboulous la madre ha detto: "Sta imparando a suonare la chitarra e recentemente è venuta a casa e ha suonato Rage Against The Machine". A Meg Mathews è stato chiesto anche se va d'accordo con l'ex marito: "Proprio d'accordo. Ho un buon rapporto anche con la sua compagna Sara MacDonald. L'ho vista sabato a dire il vero. Ha preso Anais per portarla a vedere X Factor, che adora". oasisnotizie

Oggi nella storia degli Oasis


Il 1° dicembre 2008 usciva I'm Outta Time, secondo singolo estratto da Dig Out Your Soul. Una splendida canzone scritta da Liam Gallagher, che ha affermato - scherzando, ma non troppo - che gli ci sono voluti nove anni per portarla a termine. Il cantante ha dichiarato che il pezzo, uno dei momenti più alti del disco, è un tributo al suo idolo John Lennon, con la cui musica il brano presenta alcune somiglianze. oasisnotizie


OASIS | Myspace Music Videos


martedì 30 novembre 2010

Ditero le quinte del sorteggio di Fa Cup con Noel e Serge Pizzorno

Dietro le quinte del sorteggio di FA Cup di ieri. Noel parla dell'incredibile coincidenza (dall'urna è uscita la partita Manchester City-Leicester City, ovvero Noel contro Serge) e scherza sul sorteggio, dicendo, tra l'altro, che "è stato bello mandare i Geordies (il Newcastle, ndr) in giro per il paese e gente di Plymouth quanto più possibile a nord". Clicca qui per leggere le parole di Noel.

Liam sulla copertina di Drapers

Liam Gallagher compare sulla copertina della rivista Drapers di questo mese. Il cantante parla del premio Menswear Brand of the Year vinto dalla Pretty Green ai Drapers Fashion Awards 2010 della settimana scorsa. "Non sono Ricky Garvais", precisa Liam, smentendo le parole dei colleghi, che parlano di un Liam che dedica un giorno a settimana al lavoro nel quartier generale della Pretty Green. oasisnotizie

lunedì 29 novembre 2010

Noel commenta divertito il sorteggio di FA Cup

"Quali erano le probabilità che accadesse? È stato incredibile". Noel Gallagher commenta così il sorteggio di FA Cup effettuato insieme a Serge Pizzorno dei Kasabian. Curiosamente i due rocker hanno l'uno dopo l'altro sorteggiato ciascuno la propria squadra del cuore, Pizzorno il Leicester City e Gallagher il Manchester City, decretandone così la sfida. Man City e Leicester City si affronterannol'8 o il 9 gennaio. "È una cosa che mi sconvolge - prosegue Noel - Quando ho girato la pallina (per leggere, ndr) quasi mi cadeva di mano. Ero più teso qui di quando sono salito sul palco a Wembley. Le quotazioni (per un sorteggio simile, ndr) erano astronomiche". Anche Pizzorno si dice stupefatto: "Ero veramente teso prima del sorteggio. Continuavo ad avere delle visioni: mi sarebbe caduta l'urna e avrei dovuto rincorrere tutte le palline sul pavimento! Una volta fatto quel sorteggio, mi sono sentito completamente perso, non ricordo di aver sorteggiato altre 10 palline, non capivo cosa stesse succedendo. È stato psichedelico". oasisnotizie

VIDEO

Video - Noel e Serge Pizzorno si sorteggiano le squadre contro

Curiosa coincidenza ieri al sorteggio di FA Cup, la Coppa di Inghilterra, effettuato da Noel Gallagher e da Serge Pizzorno dei Kasabian. Ironia della sorte, i due hanno sorteggiato le proprie squadre l'una contro l'altra: Serge ha pescato il Leicester City e Noel il Manchester City. Noel ha commentato: "È scandaloso!". oasisnotizie


VIDEO - Noel e Serge Pizzorno increduli

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails