lunedì 20 settembre 2021

Oasis, parla il regista del film su Knebworth: "Torneranno insieme". Ma alla proiezione si presenta solo Noel

Intervistato alla prima di Oasis Knebworth 1996, il nuovo film in arrivo nelle sale cinematografiche britanniche e italiane, il regista della pellicola, Jake Scott, ha parlato della possibilità che gli Oasis tornino insieme, dicendosi fiducioso sull'eventualità che ciò accada. 

Secondo quanto ha scritto il New Musical Express a pochi giorni dall'uscita del film al cinema, fissata per il prossimo 23 settembre (in Italia arriverà quattro giorni dopo, il 27 settembre, e resterà al cinema come evento speciale anche il 28 e 29, distribuito da Nexo Digital - l'elenco delle sale è disponibile qui), il regista ha detto:

"Se faranno una reunion? Sì, mi piace pensare che succederà. Sarebbe bellissimo. Oggi è tutto così artificiale nella musica: rivedere di nuovo una vera band di rock'n'roll come loro sarebbe fantastico".

Sarà, ma all'evento di presentazione di Oasis Knebworth 1996, a Londra, vi era solamente uno dei due fratelli Gallagher: Noel. L'evento si è svolto al Picturehouse Central e ad un certo punto il cantautore, mente di tutte le hit degli Oasis, è salito sul palco per rispondere ad alcune domande, tra gli applausi dei fan:

"C'eravamo noi, Kate Moss, Damien Hirst, i Blur, i Pulp: il thatcherismo stava per scomparire con questo ragazzo di nome Tony Blair che stava per spazzare via tutto. Non so cosa stavamo cercando di dire collettivamente, ma le persone ci stavano ascoltando. Quel concerto fu un momento celebrativo della cultura giovanile. Se oggi vai a Glastonbury, capisci che quel festival è dannatamente noioso: bandiere ovunque. Da noi non c'era neppure una bandiera, non un cellulare: fu una fotografia di quel momento storico. Siamo stati lungimiranti a filmarlo e a non pubblicarlo all'epoca: se lo avessimo fatto, ora non staremmo qui a parlarne".

Noel ha poi aggiunto:

"In questi venticinque anni non siamo cambiati più di tanto. Io forse ho un aspetto migliore, ma Liam è rimasto praticamente lo stesso. All'epoca, però, io ero troppo arrogante per capire quello che stava succedendo".

Source: Rockol



OasisNotizie è di nuovo su Facebook. Aiutaci a ripartire e crescere con un like alla nostra pagina. Clicca qui.

sabato 18 settembre 2021

Liam Gallagher cade dall'elicottero e mostra il volto ferito su Twitter: "Chi ha detto che il rock 'n' roll è morto?"

Liam Gallagher è caduto dall'elicottero ieri sera all'isola di Wight, dove si è esibito sul palco del festival che vi si tiene annualmente. 

L'ex Oasis ha condiviso su Twitter un autoscatto della sua faccia malconcia e la seguente didascalia di accompagnamento. 

"Guardate qui. Sono caduto dall'elicottero ieri sera. Va tutto bene. Chi ha detto che il rock 'n' roll è morto? Keith Moon mangiati la pelle della batteria".

Riferendosi alla stessa foto, Liam ha poi scritto in un successivo tweet: "Ho la copertina del mio prossimo album".

OasisNotizie è di nuovo su Facebook. Aiutaci a ripartire e crescere con un like alla nostra pagina. Clicca qui.

venerdì 17 settembre 2021

Noel Gallagher alla prima di Oasis Knebworth 1996: "Gli Oasis erano al top quando Liam era al top. A Knebworth il suo picco"

Noel Gallagher ha presenziato alla prima di Oasis Knebworth 1996, il film-documentario sui grandiosi concerti tenuti dagli Oasis a Knebworth nell'agosto di venticinque anni fa.

La pellicola, che celebra la band di Manchester con la riproposizione delle due storiche esibizioni di fronte a 125 000 persone in un parco dell'Hertfordshire, è stata presentata in anteprima a Londra nella serata di ieri.

Il chitarrista ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine della proiezione, sul palco del cinema Picturehouse Central. 

"È solo da quando è uscito Oasis: Supersonic (2016, ndr) e con questo film che si prova a tornare a quei giorni e si inizia ad avere la pelle d'oca al pensiero, perché non sono sicuro che ci siano molte band che abbiano avuto un decollo come il nostro". 

"Eravamo ancora nelle stesse condizioni in cui si trovavano i nostri fan, per cui il film è proprio un'istantanea di una band al suo zenit. E grazie a Dio abbiamo avuto la lungimiranza di filmarlo. E grazie a Dio abbiamo avuto la lungimiranza di non pubblicarlo per tutti questi anni, perché se l'avessimo pubblicato all'epoca, ora non saremmo seduti qui a parlarne". 

"Stavamo per farlo all'epoca il film sui concerti. E se ricordi il periodo in cui ci lasciammo alle spalle Knebworth, andammo in America e quel tour implose, andò tutto a troie dopo e quando tornammo, come idioti, la prima cosa che facemmo fu tornare in studio e fare un nuovo disco". 

Il film, in arrivo nelle sale cinematografiche italiane il 27 settembre, racconta la storia dei due concerti visti dagli occhi dei fan che vi hanno partecipato e mostra scene d'archivio inedite sino ad oggi, oltre a interviste dietro le quinte ai componenti della band e agli organizzatori.

"Devo dire", ha detto ancora Noel secondo quanto riporta il Sun, "che ascoltando l'audio del concerto, facevamo faville. Liam era al suo assoluto e fottuto picco e da allora mi sono reso conto che gli Oasis erano al loro meglio quando Liam era al proprio meglio. E poi quando iniziammo a deteriorarci, la band iniziò a calare. Secondo me i singoli, però, erano sempre bellissimi". 

PHOTOGALLERY - CLICCA QUI

Source: Wales Online

OasisNotizie è di nuovo su Facebook. Aiutaci a ripartire e crescere con un like alla nostra pagina. Clicca qui.

giovedì 16 settembre 2021

Liam Gallagher infiamma Stoccarda: 80 minuti di concerto per il ritorno sul palco in Germania

Liam Gallagher è tornato a esibirsi in Germania. Lo ha fatto mercoledì 15 settembre, sul palco della Schlossplatz (Piazza Castello) di Stoccarda, per il festival Jazz Open.

Non sono mancati neanche questa volta i pezzi degli Oasis, a cominciare da Hello, Rock'n'Roll Star e Morning Glory (eseguiti in sequenza), oltre a brani tratti dai due album da solista del cantante, per un totale di circa 80 minuti di concerto. 

Liam ha poi ringraziato i fan con un post su Twitter: "Un grande urlo a Stoccarda, ieri sera siete stati un pubblico biblico e lo apprezzo. Rimanete sicuri e rimanete fichi. Ci vediamo presto". 

Il cantante si era esibito l'11 settembre al TRNSMT Festival di Glasgow e nella serata di sabato 17 settembre. A Stoccarda la band ha suonato tutti i pezzi che aveva suonato a Glashow tranne Go Let It Out e Acquiesce, rimaste fuori dalla scaletta. 

Qui sotto alcune foto del concerto tedesco di ieri e le scalette dei concerti scozzese e tedesco.










Scaletta del concerto del 15 settembre a Stoccarda:

    Hello
    Rock 'n' Roll Star
    Morning Glory
    Wall of Glass
    Halo
    Shockwave
    Why Me? Why Not. (in chiusura una parte di Come Together)
    Cigarettes & Alcohol
    Stand by Me
    Greedy Soul
    The River
    Once
    Supersonic
    Roll With It
    Live Forever

    Encore:
    Wonderwall

 
Scaletta del concerto dell'11 settembre a Glasgow:

    Hello
    Rock 'n' Roll Star
    Morning Glory
    Wall of Glass
    Halo
    Shockwave
    Why Me? Why Not. (in chiusura una parte di Come Together)
    Go Let It Out
    Cigarettes & Alcohol
    Stand by Me
    Greedy Soul
    The River
    Once

    Encore:
    Supersonic
    Acquiesce
    Roll With It
    Live Forever

    Encore 2:
    Wonderwall


OasisNotizie è di nuovo su Facebook. Aiutaci a ripartire e crescere con un like alla nostra pagina. Clicca qui.

lunedì 13 settembre 2021

Noel Gallagher ammette: "Mio fratello Liam vende più dischi e più biglietti di me. Siamo ambedue felici"

Noel Gallagher ha elogiato il fratello Liam per aver intrapreso una carriera solistica fruttuosa e di successo. Lo ha fatto nel corso dell'intervista concessa a Chris Evans per il podcast How to Wow.

"Sta facendo concerti grandiosi, sta vendendo più dischi di me e più biglietti di me, se riuscite a crederci", ha detto Noel. "Quindi lui fa la cosa sua e io la mia e siamo entrambi piuttosto felici di fare questo al momento".

"Liam sta facendo la propria cosa, è responsabile del lascito (degli Oasis) ed è quello che è. Sta mantenendo accesa la fiamma e va tutto bene per lui". 

Noel ha anche aggiornato i fan sullo stato di avanzamento del nuovo album. "Ho lavorato in un mio studio privato, che ha aperto a novembre dell'anno scorso, per cui da allora sto scrivendo un nuovo disco lì. Ho completato il lato 1 del mio primo album prima delle vacanze estive e oggi ho appena iniziato il lato 2. È andata piuttosto bene, a dire il vero".

Source: NME



OasisNotizie è di nuovo su Facebook. Aiutaci a ripartire e crescere con un like alla nostra pagina. Clicca qui.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails