giovedì 22 febbraio 2018

Liam Gallagher: "Cosa odio? I selfie. Cosa cancellerei? Il Man United. Cosa non compra il denaro? La felicità"

Liam, chi è la persona del rock 'n' roll migliore per prendere una pinta?
Ryan Prenderville, Harrow

Io. Perché le compro e le bevo, cazzo, con te e ci facciamo una bella risata. Oh, vuole sapere chi penso sia il migliore? Voglio dire: oggi non bevono in molti, no? Sono tutti dei rammolliti, cazzo. Richard Ashcroft è un buon bevitore. Anche Weller lo era, ma ora ha smesso.

Se potessi cancellare per sempre una cosa dal mondo cosa sceglieresti?
Chris Mutter, Baldock

Il Man United. Tutto ciò che fanno è menarla con il loro passato. Ascoltate: il passato era vostro, ma il futuro è nostro. O mio (cita She Bangs the Drums de li Stone Roses, ndr).

Hai mai chiesto un autoscatto o un autografo o sei stato colpito così tanto dall'incontro con una persona famosa che hai perso le parole?
Alan Gregory, Stockport

Una volta chiesi a Paul McCartney di autografare un programma, ma non era per me. Era per il preside della scuola di mio figlio. Era il suo 60° compleanno, era un grandissimo Beatlesiano e un grandissimo appassionato di musica. È stato dietro le quinte della Royal Albert Hall. Ovviamente io la menavo con Lennon e quella cosa, ma quando ho incontrato per la prima volta Paul McCartney sono rimasto colpito dalla star. Sono rimasto colpito dalla star anche quando ho incontrato Ringo. È stato il primo Beatle che abbia incontrato. Ringo è un gran tipo, amico.

Se potessi scegliere gli headliner a Glastonbury, chi sceglieresti? Yen, Korea

Ovviamente i cazzo di potenti Oasis, amico. Mi piacerebbe molto rifare quel festival con loro, quando il fratellone cadrà, cazzo, sbatterà la testa e tornerà sui suoi passi. I Roses. Gli Smiths. I Jam. Ci sono molte persone che possiedono la chiave per farlo, ma hanno le cazzo di teste su per il culo. Pensano di essere molto più importanti e migliori delle altre persone che facevano parte delle loro band, quindi sono sicuro che non ci sarà nulla da fare.

C'è qualcosa che il denaro non può comprare?
Soo Parker, Lancashire

Non può comprare la felicità, amico. Può darti un cazzo di palliativo e tutta quella roba, puoi tenere il lupo lontano dalla porta, ma la vera felicità viene con la cazzo di conoscenza e il consenso, capisci cosa intendo? E non può comprare lo scudetto al Man United, a quanto pare. 

Cosa ti irrita di più di quello che fa la gente?
Proserpine, Perù 

La cosa dei selfie. Anche se non ho problemi a scattarli. Questa generazione ha come una cazzo di malattia. Ormai non viene più nessuno per fare una cazzo di richiesta di un autografo. Non che quella cosa fosse migliore. Nessuno viene a fare semplicemente: "Come stai, amico?". Io mi siederei, cazzo, e con quel qualcuno intratterrei una conversazione di cinque minuti piuttosto volentieri. Chi cazzo sa cosa sta succedendo?

traduz. oasisnotizie - Source: The Guardian

Liam Gallagher: "Oggi i ragazzi vanno in gita in Francia, noi andavamo in gita all'aeroporto a vedere la gente che andava in vacanza ..."

Decima parte della nostra traduzione dell'intervista concessa mercoledì 14 febbraio da Liam Gallagher a Jo Whiley di BBC Radio 2. Potete ascoltare l'intervista alla fine di questo post.

PARTE 10

Liam parla delle sue gite scolastiche, paragonandole a quelle dei ragazzi di oggi.

"Sì, ho una mente curiosa, ma forse a volte lì dentro c'è l'eternità. Forse del nulla o di qualcosa, capisci? C'è l'eterno universo cosmico lì dentro. Nella mia testa, sì. Quindi magari non saprò molto, ma sono destinato a essere così, capisci? Bisogna continuare a cercare, capisci?".

"Sarebbe un problema se qualcuno mi dicesse cosa fare? No, non mi dà fastidio che mi si dica cosa fare. Lo faccio. Se al momento sto leggendo? No, non leggo nulla. Le menti della gente e basta, amico! Letture scolastiche? Quelle le amavo, mi piace il lato divertente di quello".

"Le gite scolastiche? I ragazzini di oggi vanno in Francia, amica. Noi andavamo all'aeroporto per vedere la gente che decollava! Ecco dove ci portavano. Ci portavano lì e noi andavamo a vedere la gente che andava in vacanza. La nostra gita scolastica era quella: terribile! A Bordeaux per prendere una baguette? Non siamo mai andati a Bordeaux, amica. Andavamo all'aeroporto di Manchester. A vedere la gente che andava a Bordeaux, però. Stessa cosa, no?".

PARTE 1 QUI - PARTE 2 QUI - PARTE 3 QUI - PARTE 4 QUI - PARTE 5 QUI - PARTE 6 QUI - PARTE 7 QUI - PARTE 8 QUI - PARTE 9 QUI


Liam Gallagher su Noel e stato del rock 'n' roll: "Oggi se dici qualcosa ti bacchettano le mani, ma il rock 'n' roll tornerà"

Intervistato da Sky News il 14 febbraio 2018, in occasione della cerimonia di consegna degli NME Awards alla Brixton Academy di Londra, Liam Gallagher ha parlato dello stato del rock 'n' roll e ha risposto alla domanda se Noel si fosse congratulato con lui. Ecco il video con nostri sottotitoli ITA.



Video: Liam Gallagher ai Brit Awards 2018 canta Live Forever degli Oasis in ricordo delle vittime dell’attentato di Manchester

Ieri sera Liam Gallagher si è presentato sul palco dei Brit Awards 2018 per cantare Live Forever degli Oasis come omaggio toccante alle vittime dell'attentato a Manchester, avvenuto lo scorso maggio durante il concerto di Ariana Grande alla Manchester Arena.

Com'è noto, il 4 giugno Liam aveva partecipato al grande concerto benefico One Love Manchester, organizzato proprio da Ariana per ricordare le vittime della tragedia.

L'esibizione dell'ex Oasis ai Brit Awards è stata annunciata con qualche ora di anticipo, dopo l'ufficialità del forfait di Ariana Grande, costretta a saltare l'evento per l'influenza.

La cerimonia di consegna dei Brit Awards è stata trasmessa in Italia da Rai 4 dalle ore 22.30, con una differita di circa due ore.

Ecco il video della performance di Liam.  



mercoledì 21 febbraio 2018

Liam Gallagher: "A scuola ero sempre alla finestra. Penso di non aver mai finito i compiti né un tema"

Ecco la nona parte della nostra traduzione dell'intervista concessa mercoledì 14 febbraio da Liam Gallagher a Jo Whiley di BBC Radio 2. Potete ascoltare l'intervista alla fine di questo post.

PARTE 9

Liam parla del suo rendimento scolastico, delle sue materie preferite e dell'orgoglio che provava i venerdì nel passare davanti alla scuola sventolando il bigliettone da 50 sterline guadagnato lavorando come pittore, mentre i suoi compagni erano a scuola fino al venerdì.

"Com'erano le mie pagelle scolastiche? Molto negative. Ero uno che sognava ad occhi aperti e guardavo sempe fuori dalla finestra. Gli insegnanti erano disperati con me? Con me si lavavano le mani dal primo giorno, ma a me non fregava comunque nulla, perché non ero lì per imparare alcunché. Ero lì solo per spassarmela e penso che in quello sia riuscito bene, penso di aver imparato a fare domande. Chiedevo sempre 'perché?', in modo molesto però".

"Mi è stato chiesto di lasciare la scuola quando avevo 15 anni e mezzo. Mi era stato chiesto di lasciare la scuola in molte occasioni. Poi trovai lavoro come pittore di staccionate lungo la strada. Intascavo 50 sterline alla settimana. Tutti i miei amici erano ancora a scuola. Io andavo a lavorare solo dal lunedì al giovedì, loro a scuola dal lunedì al venerdì. Il venerdì io finivo alle 12 e passavo davanti alla cancellata della scuola con in mano le mie 50 sterline sulla mia bici BMX. E loro erano lì dentro fino alle quattro. Quindi penso di aver fatto le cose per bene! Se mi sentivo vittorioso? Sì, avevo 50 sterline e il venerdì finivo prima io. Bella!".

"Se ero bravo in qualcosa a scuola? Educazione artistica. Mi piaceva fare disegni, ma andavo male, amica. Credo di non aver mai finito un tema o com'è che si chiama. Penso di non aver mai finito i compiti. Mia madre mi beccava? Lei faceva la addetta alla mensa nella mia scuola, quindi i professori a lei riferivano le cose direttamente. Rimpianti? Se penso mai che mi sarei potuto impegnare di più? Forse un po' di più in inglese, per scrivere canzoni e quella roba e leggere libri. Non leggo libri e tutte quelle cose, quindi a volte penso che è per quello che faccio fatica con i testi. Forse avrei potuto fare di più in quel campo".


fine parte 9 (segue)


PARTE 1 QUI - PARTE 2 QUI - PARTE 3 QUI - PARTE 4 QUI - PARTE 5 QUI - PARTE 6 QUI - PARTE 7 QUI - PARTE 8 QUI 



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails