domenica 13 ottobre 2019

Liam Gallagher: "Oasis reunion? Quando a Noel finiranno i soldi. La musica? Vengono prima salute, famiglia e figli"

"Gli Oasis torneranno insieme quando a Noel finiranno i soldi". Lo ha detto Liam Gallagher in un'intervista al giornale spagnolo El Mundo.

---

Buon compleanno, Liam (il 21 settembre, ndr).
Grazie, amico.

Come stai?

Considerato che ho vissuto sul filo del rasoio, cioè ho avuto una vita molto estrema, sto bene. Stessa cosa vale per i 47 anni. Mi sento benissimo e non vi libererete così presto di me.

Why Me? Why Not. trae il titolo da due dipinti di John Lennon e sembra continuare il cammino dell'ex Beatles da dove egli lo aveva interrotto quando era rimasto assassinato.  Come se fosse ancora vivo.

Mi piace pensare che sia così. Se lui fosse ancora qui, però, penso che continuerebbe a fare musica nuova, anche se sarebbe la stessa che ha fatto durante la sua vita. Paul McCartney è qui e fa belle canzoni. E alla fine si tratta di questo.

Forse, però, vuoi svincolarti dall'immagine di erede del working class hero, l'eroe della classe operaia.

Lennon non è stato mica la prima persona che ha fatto musica, capisci? Ci sono stati tantissimi prima di lui. John si è semplicemente unito alla tribù del rock 'n' roll e ha fatto canzoni conosciute, quello sì, ma quella forma di musica, rock o come lo si voglia chiamare, non appartiene a John Lennon né a Noel Gallagher, né a Paul McCartney. È di chiunque voglia fare buona musica o di chiunque desideri ascoltarla. Lennon è il mio eroe, ma nello stesso modo in cui Elvis era il suo eroe. È un onore quando mi dicono che le mie canzoni somigliano a quelle dei Beatles. Ne vado fiero e questo per me non cambierà mai. È una meraviglia.

One of Us è una canzone molto Oasis come suono. E ha un testo in cui parli di tuo fratello. Nostalgia pura. 

È un incrocio tra Wonderwall e Cast No Shadow. Una canzone molto Oasis, diciamo. Ed è questo lo spirito che avevamo in testa quando siamo andati a farla a Los Angeles.

Anche per questo secondo album da solista ti sei avvalso dell'aiuto di Greg Kurstin e Andrew Wyatt.


Non ho mai ingannato il mio pubblico. Tutti i concerti che ho fatto sono stati una figata, una cosa dannatamente pazzesca. Quando sono comparsi i Beady Eye, la gente non sapeva dove collocarci, non sapeva se fossimo questo o quest'altro, perché eravamo un cazzo di gruppo super di cui vado molto fiero, niente a che vedere con quelle merde di gruppi che c'erano allora e che ci sono ancora. E penso che avremmo potuto essere molto più grandi di quanto siamo stati. Non è potuto essere così, ma non per la musica, ma per altri fattori: siamo comparsi quasi subito dopo lo scioglimento degli Oasis e il nome non era certo il migliore del mondo. La gente non capiva 'sta roba del beady eye, l'occhietto vispo.

Ti secca la domanda che ti fanno tutti, cioè quando torneranno gli Oasis?

È solo una domanda, non ammazzo nessuno per avermela posta. Gli Oasis torneranno a esistere solo se Noel e io torneremo a parlarci, semplice. Perché gli Oasis non possono funzionare senza uno di noi. Non c'entrano nulla la stampa e i fan. Ascolta: gli Oasis torneranno quando a Noel finiranno i soldi, perché lui è ossessionato dalla grana. Semplice. Se gli Oasis tornano, va bene. Se no, sto comunque facendo buona musica. 

La chiave è affrontarla con il vostro humor marchio di fabbrica, che emerge nel documentario Supersonic.  

Potrebbe essere qualcosa di irlandese. È da lì che viene la nostra famiglia. O potrebbe essere dovuto al fatto che quando non hai un soldo, come non lo avevamo noi all'inizio, devi intrattenerti con qualcosa di diverso. E sentirti vivo. 

Conta più questo della musica?

La musica è come la coperta dell'amico di Charlie Brown, qualcosa che ti conforta. Metti un disco e ti porta in un altro posto, in un'altra epoca, in cui eri più felice, ma non è la cosa più importante, manco per il cazzo. Prima vengono la salute, la famiglia,  figli.

E ovviamente molto meglio di quello che succede ai piani alti.

Non mi piace la politica, per niente. Spero solo che i miei figli vivano nel migliore dei modi. Comunque penso che la gente dovrebbe creare più scompiglio, ribellarsi di più. Ora con Internet puoi arrivare in posti che fino a poco tempo fa sembravano impossibili da raggiungere, ma in Inghilterra e negli altri paesi d'Europa la gente è appagata, amico.

Prima era diverso?

C'erano i Beatles, i Rolling Stones, Elvis, i Kinks, gli Jackson 5, gli Sly and The Family Stone, i fottuti Sex Pistols ... ma nessuno di loro è riuscito a rendere il mondo un posto migliore, per quanto fosse grande la loro musica. Gli unici che possono cambiare il mondo sono la gente. La musica diventa solo un mero accompagnamento.

A proposito di appagamento, non è che tu sia la persona più attiva sul palco.

Non ballo. Esco lì e canto. Quando la voce è buona, funziona. Immagino che anche il mio aspetto sia bellissimo (si stringe di nuovo nelle spalle, ndr).  No, sul serio, tutto ha a che fare con la musica e la persona. Non ho idea del perché io piaccia alla gente, davvero.

E come vorresti invecchiare?

Mi vedo come Johnny Rotten, più provocatore di Paul McCartney. Toccando le palle alle persone. Abbiamo bisogno di quel tipo di gente, non dei fessi come Ed Sheeran, Sam Smith e tutti questi approfittatori. Non sarò mai come loro. Io sono il fottuto Liam Gallagher, amico.

traduz. di oasisnotizie - Source: El Mundo

Video: il figlio di Liam Gallagher sul palco alla batteria insieme al padre all'Hollywood Bowl

L'11 ottobre Gene Gallagher, figlio 18enne di Liam, ha accompagnato sul palco dell'Hollywood Bowl di Los Angeles il padre durante il concerto a sostegno degli Who. Stasera si replica, sempre nello stesso posto. 

Per il video clicca qui


venerdì 11 ottobre 2019

Liam Gallagher, domande e risposte con i fan: "Dal vivo mi piacerebbe Acquiesce e farò Gas Panic. Il più arrogante? Noel"


Liam Gallagher ha risposto oggi alle domande degli utenti di Reddit. Leggi qui.

Ecco una traduzione della sessione di domande e risposte (Q&A).

---

Puoi rimettere insieme i Verve?

“Non riesco a rimettere insieme la mia band, figuriamoci quella di qualcun altro …”

Perché ami così tanto Live Forever? Non fraintendermi, è una canzone bellissima, ma perché è la tua numero uno?

“È la mia preferita perché mi ricorda la persona più importante del mondo, mia madre”.

Ti dispiace per la nuova generazione di fan degli Oasis che non hanno mai potuto vedervi dal vivo?

“Sì, ma se vogliono l’alternativa migliore possono venire a vedere me”.

Canterai Gas Panic in tour?

“Inizieremo presto a provarla, quindi le faremo fare un giro dell’isolato”.

Ciao Liam. Dieci anni fa gli Oasis si erano appena sciolti e ora hai pubblicato il tuo secondo album da solista. Dove ti vedi tra altri dieci anni?

“Voglio solo continuare a fare musica ed essere felice”.

Chi è il musicista più arrogante che tu abbia mai incontrato?

“Noel Gallagher”.

Ciao Liam! Congratulazioni per il tuo album, spacca! Qual è la migliore cura per un post-sbronza?

“Il pub”.

È vero che hai tirato una prugna a Noel la sera in cui si sono sciolti gli Oasis?

“Fake news”.

Ti penti di non aver cantato a MTV Unplugged con gli Oasis?

“Sì. Ero deluso per non avervi partecipato, ma penso di aver recuperato con la mia fantastica esibizione ad Hull”.

Se tornassero gli Oasis, ti piacerebbe avere con te i membri originali della band? E Bonehead convincerebbe in qualche modo Noel?

“Se tornano gli Oasis, Bonehead ne farà parte della band, me ne assicurerò personalmente”.

Ciao Liam, ho 15 anni e ho fondato una band con i miei migliori amici. Qualche consiglio? Amo il tuo nuovo album.

“Non prestare ascolto a nessuno se non al tuo Lennon interiore”.

Quale band/musicista ti ha ispirato di più?

“Direi gli Stone Roses, seguiti immediatamente dai Beatles”.

Possiedi ancora il parka che indossasti per il video di D’You Know What I Mean?

“Sì. Lo vorresti?”

Non è una domanda, ma Once, tratta dal nuovo album, è una gran fottuta canzone. Al momento stai facendo meglio di tuo fratello. As you were.

“Grazie x”.

Quale album dei Beatles preferisci?

“Sergeant Pepper”.

Definitely Maybe o Morning Glory?

“Definitely Maybe”.

Hai mai pensato di ricantare dal vivo I am the Walrus? Sarebbe biblico. As you were x.

“Ci ho pensato molte volte, ma non penso che accadrà”.

Canzone preferita dei Blur?

“Beetlebum”.

Ciao Liam. Per favore torna in Giappone.

“Amo il Giappone. Mi esibirò al Fujirock l’anno prossimo”.

C’è qualche possibilità che tu faccia la cover di Helter Skelter? Farebbe il culo alla cover che fece tuo fratello con gli Oasis.

“Be’, non è che ci vorrebbe tanto”.

Qual è la tua canzone da solista preferita?

“Mi piace Wall of Glass, ma di sicuro è Once”.

Liam, amo Alright Now, tratta dal nuovo album. A quale canzone stai pensando per il prossimo singolo?

“Grazie. Amo quella canzone, potrebbe essere il prossimo singolo”.

Sei mai stato o andresti mai a Derry?

“Non credo di esserci stato, ma mi piace Derry Girls, la trasmissione”.

Bene, amico. MTV Unplugged è stato il top! Hai in programma un piccolo tour unplugged?

“Sì, mi piacerebbe molto fare un po’ di date in acustico”.

Ehi Liam, quali sono alcune band di Manchester che ti hanno influenzato?

“Stone Roses, Happy Mondays, The Smiths, New Order e The Buzzcocks”.

Di recente in concerto suoni benissimo. So che hai dovuto affrontare molte sfide per mantenere la voce negli anni. Qual è il tuo attuale regime protettivo per le corde vocali?

“Molta roba fumante e niente sigarette il giorno del concerto”.

Liam, quali sono i tuoi ricordi più belli da bambino legati all’Irlanda, quando ci andavi con la tua famiglia?

“Cazzeggiare nella paglia e guidare trattori nella fattoria dei miei zii”.

Ciao Liam. Perché io?

“Perché no”.

Qual è la canzone dei Beatles che preferisci? As you were.

“Across the Universe”.

Dove compri i tuoi parka?

“A Parka Land”.

Qual è la tua birra preferita, amico?

“La GUINNESS”.

La canzone del nuovo disco che preferisci dal vivo?

“The River e Once”.

Ciao Liam! Quale consiglio poi dare a chi sta attraversando un periodo difficile?

“Usa la forza!”.

Ehi Liam, come stai? Cosa stai ascoltando al momento e chi è il tuo artista preferito al momento?

“Boy Azooga”.

Bene Liam, sono amico di Paul Ashlee su Facebook e mi ha detto che ha un demo di te che canti Take Me Away, quella canzone cantata da Noel che fa da lato b a Supersonic. È vero? Sarebbe bellissimo sentirti cantare quella canzone. Scommetto che la tua voce su quel brano sarebbe fantastica.

“Chi??”.

Come riassumeresti la difesa del Manchester City in questo momento con una sola parola?

“PIPPA”.

Ciao Liam, da dove trai ispirazione per i tuoi testi? Qual è il tuo procedimento compositivo?

“Dalla VITA”.

Quando tornerai a Chicago per un concerto? All’ultimo abbiamo portato nostro figlio, che si chiama Liam e vuole andarci di nuovo.

“Spero l’anno prossimo”.

Ciao Liam, quale canzone del nuovo album ha più significato per te? Disco fantastico, a proposito!

“Once”.

Qualche bella trasmissione TV o film da consigliare, Liam?

“After Life - Ricky Gervais. Come film, Breakfast on Pluto”.

Ehi Liam, chi è più cool? Andy Warhol o George Best? As you were x.

“George Best”.

Be Still e Invisible Sun sono i miei brani preferiti tra i tuoi. Figate assolute.

“Grazie”.

Liam al Golden Gate Bridge di San Francisco
Canzone preferita del nuovo album, Why Me? Why Not.? La mia è Glimmer.

“La mia è Once”.

Glastonbury 2020 è nel tuo futuro? Sarebbe biblico.

“Mai dire mai”.

Pensi che sia importante fare musica per i tuoi fan o semplicemente fai la tua cosa e dici: “Vadano a fanciullo?”, come quello stronzo di tuo fratello?

“È molto importante fare musica per i propri fan. Sono loro che comprano i dischi. I fan comandano”.

Puoi per favore fare un video musicale per la mia canzone preferita, Once? x

“Sì!”.

Che tipo di musica ascoltano i tuoi figli? Qualche nuova band/artista che apprezzano?

“A Lennon piacciono i Black Midi. A Gene piace un rapper di nome Dave e a Molly piacciono gli Streets”.

Farai The Shock of the Lightning dal vivo?

“Stavolta no”.

MTV Unplugged sarà pubblicato come album? Lo comprerei sicuramente.

“Sì, non so bene quando”.

Nel 2016, in un’intervista, parlasti di una canzone acustica con voce lontana di nome Over. La pubblicherai un giorno?

“È una canzone dei The Las. È un classico. Vai ad ascoltarlo”.

Quante pinte di birra riesci a bere in una sera?

“MOLTE”.

Hai preso in considerazione l’idea di un tour in Asia?

“Certamente”.

Verrai presto in Argentina? Ti amo.

“Spero di venirci l’anno prossimo”.

Ti senti mai con Guigsy o Alan White?

“Non li sento da anni”.

Perché quest’anno non hai eseguito Live Forever molto spesso?

“Perché facciamo Champagne Supernova invece di Live Forever, ma Live Forever farà presto una ricomparsa”.

Hai in programma un grande concerto all’aperto l’anno prossimo? Il concerto all’Old Trafford Cricket Ground, ad agosto, è stato fantastico.

“Controlla questo spazio”.

Cosa provi ora che sei tornato in studio per creare altre figate di canzoni?

“Non vedo l’ora di fare un nuovo album”.

Bevi mai l’IPA (India Pale Ale, tipo di birra, ndr)?

“Non fa per me, amico”.

Ti esibirai a Knebworth? Saluti dalla Finlandia!

“Sono disponibilissimo per Knebworth”.

Perché tu?

“Perché no”.

Perché io?

“Perché no”.

Liam, posso ricevere gli auguri di buon compleanno in anticipo?

“Buon compleanno”.

Verrai in Messico?

“Sono in viaggio”.

Liam, puoi rispondere a questa domanda per dare sui nervi ai miei amici che in realtà ti apprezzano?

“Hiya”.

Liam, se fossi una forma, che forma saresti? PS Amo il nuovo album e il concerto unplugged è stato di classe.

“Dodecaedro”.

Qual è la canzone più biblica di Why Me? Why Not. secondo te? Personalmente sono un grande fan di Once. Canzone straordinaria.

“Once”.

Quando verrai a New York?

“Il 27. Firmacopie”.

Ciao Liam, che ne pensi di questa stagione del Man City? Vincerà la Champions League? A parte quello, mi sono veramente goduto i tuoi ultimi due album e onestamente il tuo concerto al Lollapalooza Brasile 2018 è stato probabilmente il mio preferito di sempre. La folla è andata in visibilio durante Supersonic. Sei fantastico, continua il tuo buon lavoro! Amore dal Brasile!

“GRAZIE”.

Perché io?

“Perché no”.

Qual è la canzone preferita tra quelle che hai scritto?

“I’m Outta Time e The World’s Not Set in Stone”.

Qualche giorno fa hai detto che ti trovavi in studio. C’è la possibilità di sentire il singolo natalizio di cui hai parlato l’anno scorso?

“Volere è potere”.

Ciao Liam, grandi programmi per oggi?

“Suonare all’Hollywood Bowl con gli Who”.

La canzone degli Stone Roses che preferisci? Sally Cinnamon?

“I am the Resurrection”.

Per favore puoi tornare a Belfast?

“Sì, ci sto lavorando”.

Qual è la tua parola mancuniana preferita?

“Alriiiiiiiiight”.

Come sono Sid e Nancy? Xx.

“Fantastici. Il meglio”.

Chi ha il taglio di capelli migliore?

“George Harrison”.

Quanto velocemente riesci a scrivere Liam??? Haha!

“Molto”,

Qual è il tuo tè prediletto?

“YORKSHIRE”.

È vero che soffri della tiroidite di Hashimoto?

“È vero”.

Ci sono canzoni degli Oasis che non suoni da secoli che vorresti riportare in scaletta?

“Acquiesce”.

Liam, puoi augurarmi buon compleanno in anticipo? È il 18.

“Buon compleanno”.

Cosa dovrei bere prossimamente, Liam?

“Dom Perignon con una punta di Guinness”.

Quando verrai in Messico?

“Spero l’anno prossimo. Ci stiamo lavorando”.

Dai Liam, te ne ho fatte 20 di domande. Rispondimi, su.

“Ciaoooo”.

Qual è il tuo film preferito?

“Quadrophenia”.

Video - Liam Gallagher: "Le mie band preferite e il mio essere anti-performer" (sottotitoli ITA)

Intervistato da Les Inrockuptibles, in Francia, a settembre 2019, Liam parla del proprio essere “anti-performer” e indica le proprie band preferite. Video con sottotitoli ITA.



Video esclusivo: Noel Gallagher intervistato davanti a salse piccanti tra aneddoti e risate (sottotitoli ITA)

Vi proponiamo, con sottotitoli in italiano, una divertente chiacchierata di poco meno di mezz'ora. Noel Gallagher è ospite di Hot Ones, serie prodotta dal magazine di cucina e canale YouTube First We Feast. Il format prevede che l'ospite di turno sia intervistato da Sean Evans davanti ad un piatto di ali di pollo sempre più piccanti. Vediamo come se l'è cavata. Sottotitoli ITA by Lucas Basile in collaborazione con oasisnotizie. Thanks to Lucas.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails