domenica 15 ottobre 2017

Liam Gallagher tra politica e rock: "Trump e Kim? Due coglioni. Ecco il significato dei nuovi brani: combatto i finti rocker. Mio fratello pensa che tornerò col cappello in mano"

Liam Gallagher parla del suo album As You Were, spiega cosa c'è dietro ad alcuni dei nuovi brani e di come il suo disco sia rivolto a "ogni cazzo di piccola rockstar wannabe sacco di merda che pensa di fare un favore a questo mondo del rock 'n' roll". "A loro dedico You Better Run". Il frontman parla anche di religione, di politica, di Brexit e di Trump. E di Noel e dell'ipotesi reunion degli Oasis naturalmente. 

"Trump, Kim-Jong-del-cazzo-com'è-che-si-chiama. Sono tutti dei coglioni. Il Brexit? I confini vanno rinforzati, ma viviamo tutti sotto lo stesso cielo. Amo l'Europa. I politici sono dei bastardi bugiardi, non mi fido di nessuno. Mio fratello ha pianto a scoppio ritardato per le vittime di Manchester. E pensa che tornerò con il cappello in mano, ma non succederà". 

Intervista di Mark Beaumont - Source: NME: Liam Gallagher on his debut solo record, politics and Noel crying “crocodile tears” - traduz. italiana di oasisnotizie


Hai detto che For What It’s Worth’ potrebbe essere una canzone di scuse nei confronti di coloro ai quali hai fatto del male e Wall Of Glass parla di quanto si sia dimostrata fragile la tua vita. È il tuo grande disco "confessionale"?

Sì, ma non è voluto. Non mi sono mica seduto lì a fare: "Bene, devo scrivere una canzone sul mio divorzio" oppure "Devo scrivere una canzone sullo scioglimento degli Oasis" o "Devo scrivere una canzone su quando mi hanno chiesto un documento di identità per comprare le sigarette l'altro giorno a New York". Non mi siedo mica lì a fare: "Bene, scrivo una canzone sul mio amore per mia madre o i miei figli". Tu ti siedi lì e suoni, canticchi qualcosa mentre la registri con il telefono, ti risiedi e fai: "Penso che sia questo quello che volevo dire da molto tempo". Provi a navigare in qualcosa che non sia solo un mucchio di scemenze del cazzo. Ci tiri fuori una linea narrativa".

E scopri che stai scrivendo di Oasis e del divorzio?

Sì, penso di sì. Greedy Soul è un pezzo incazzato, inconsciamente viene fuori questo.

Ci sono delle immagini religiose qua e là: "Lei ha un 666 / Io ho il mio crocifisso" in Greedy Soul, "Dio mi ha detto / Vivi una vita di lusso" in Chinatown. Sei un timorato di Dio?

Credo in tutto e in niente. Non credo in un tizio o in una tizia in cielo e non direi che sono un tipo devoto del cazzo, ma mi intriga più di quello che dice la scienza. La cazzo di teoria del Big Bang, il gran botto, mi suona un po' noiosa. Ci sono botti tutti i giorni, no?

Tua madre è religiosa?

Lo era ma, ma poi ha divorziato e non le è stato più concesso, tipo, di prendere la cazzo di ostia. Quindi all'epoca io pensavo: "Questa cazzo di faccenda della religione non mi convince: devi andare sempre in chiesa, il tuo babbo era una testa di cazzo che ti menava, ma ora che tua madre ha divorziato non può andare a ricevere l'ostia". Così la abbandonai. Ma faccio lascia e prendi. Rispetto la gente che sono dentro quella cosa. Non mi sveglio mica al mattino e faccio: "Devo fare il cazzo di bene", ma è l'argomento migliore se vuoi scriverci roba a riguardo, cazzo.

In pezzi come I've All I Need e Bold sembri riappacificarti con le cose.

In Bold quando canto "Ti depennerò dalla mia lista delle cose da fare" intendo "Puoi andartene a fanculo, non mi importa più di te". A volte devi fare un passo indietro e concederti un po' meno difficoltà. Più metti su la faccia da combattimento meno concludi. Devi semplicemente lasciare che le cose scorrano. 

In Come Back to Me supplichi qualcuno di non essere così pazzo scatenato. Ironico, eh?

Oh, sì. Sono ancora un pazzo scatenato. Datemi un paio di caffè e prendo fuoco, cazzo, ma ogni tanto bisogna darsi una calmata. Penso che su quel fronte ho messo le cose a posto. Non ho mai avuto un vizio. Ci sono stati un paio di giorni in cui mi sono trattenuto al pub dalle 5 alle 11, ma ci siamo passati tutti. Sono felice di essere rimasto sulla riva ed essermela spassata un po' cazzo, e di essere ancora qui. 

All'epoca Noel ti definì "l'uomo più arrabbiato che si possa mai incontrare".

Non sono l'uomo più arrabbiato, per nulla. Sono certo che l'immagine che dò sulla stampa è quella, ma chiedi a quelli che sono con me 24 ore al giorno sette giorni su sette. Sono un figlio di puttana calmo. Sono molto molto zen, cazzo. Ma poi sono passionale con le robe e non voglio mai perdere quel tratto.

Cosa ti ha reso così arrabbiato all'epoca?

Semplicemente la vita, credo. Non mi siedo lì a fare: "Ho avuto una vita difficile". Ci sono un sacco di ragazzi che hanno avuto una vita più difficile della mia. Nel complesso, in 45 anni sul pianeta ho avuto una cazzo di assoluta figata di vita. Solo i primi anni, quando cresci con il tuo cazzo di padre che non c'è, ma non puoi continuare a usare questo come una scusa. È stato così solo per un breve periodo. Gli ultimi 25 anni sono stati assolutamente biblici, cazzo. Sono passionale quando si tratta di musica. Sono passionale quando c'è una canzone da cantare e la canti meglio che puoi. E quando si tratta di sputarla fuori, cazzo, è allora che c'è la parte rabbiosa, penso.

Quali sono stati i tuoi errori peggiori?

Assumere troppe droghe, bere troppo, cacciarmi in certe situazioni con certe donne, credo sia quello il mio errore più grande. A parte quello ho fatto le cose alla grande.

Cosa racconti ai tuoi figli sulle droghe?

Lennon ora ha 18 anni, fuma un po' di erba e roba simile. Gli dico solo: "Ascolta, se lo fai vieni qui e parlane con me, perché io ci sono passato e l'ho fatto". Sono orgoglioso di non avere un cazzo di vizio. Le droghe non sono male, non sono brutte quanto pensa la gente. Se dici: "No" allora le proveranno, cazzo, amico. Il mondo è pieno di droghe e alcune sono buone e altre sono cattive. Assunte nelle circostanze giuste, certe droghe possono essere benefiche.

You Better Run ("faresti meglio a fuggire") suona come una sfida ai finti rocker.

Quella è per ogni cazzo di piccola rockstar wannabe sacco di merda che pensa di fare un favore a questo mondo del rock 'n' roll, perché in giro ce ne sono tanti che non lo sono. Penso agli U2 ... Già anni fa facevano: "Stiamo tornando per far riaffermare il cazzo di rock 'n' roll" e tutte quelle scemenze. Per me non hanno scritto alcun capolavoro. Per essere una band così famosa, cazzo, con tutta la cazzo di roba che hanno a disposizione dovrebbero scrivere dei capolavori. Di sicuro non sono i Beatles. La canzone fa: "Faresti meglio a fuggire, faresti meglio a nasconderti", perché questo album ti darà un cazzo di scappellotto dietro le orecchie o un calcio nel culo".

I Kasabian hanno affermato che il loro nuovo album salva il rock 'n' roll.

Mi piacciono i Kasabian, ma non è così, no? Ci sono molte persone che hanno il look giusto per la parte, ma il rock 'n' roll non è solo musica e look, è solo ciò che dici. Molte di queste band ... leggi le loro interviste ed entri in coma. Sembrano tutti avvolti nella bambagia e impreparati a commettere degli errori, perché pensano che al minimo sgarro la loro carriera sia andata. Tutti si aggrappano alle loro carriere con le unghie e io questo lo trovo molto triste, perché se è questo quello per cui ci sei entrato cadrai a terra di faccia. Dovresti entrarci scalciando per aprire le cazzo di porte. La merda che è alla radio non dovrebbe essere alla radio. Là fuori c'è un sacco di cacca.

Che opinione hai di band come i Blossoms e i Bastille che da rock ediventano più pop per avere spazio alla radio?

Non ho ascoltato molto di loro, ma hai pienamente ragione, cazzo! Tutte queste band con chitarre ... Pianta la tua cazzo di bandiera nel terreno, amico, e vivi all'insegna di quello e difendila fino alla morte. Negli anni '90 avevamo band come i Cast, i Pulp e tutte quelle ed eravamo tutti alla radio,  a vendere dischi, eravamo ovunque, cazzo. All'improvviso vedevi che queste case discografiche ti facevano: "Sai che ti dico? Prendiamo questi tizi giovani e belli, mettiamo loro un paio di chitarre attorno al collo, faremo un disco pop, ma con un po' di chitarra qua e là". Sono tutti come i Take That, ma un po' guitar band. Era guitar music orribile e annacquata senza mordente, senza niente, solo schifo, cazzo. Ora questi cosiddetti pesi massimi della guitar music - non faccio nomi, ma ci sono molti di loro in giro - fanno esattamente la stessa cazzo di musica di quella che questi ragazzi provavano a fare negli anni '90. Si dovrebbero vergognare, cazzo. 

A proposito, hai insinuato che Noel piangesse lacrime di coccodrillo al concerto per la riapertura della Manchester Arena. 

Sì, ho avuto quella sensazione. Ho avuto la sensazione che fosse un po' troppo tardi, cazzo, amico. Ho avuto l'impressione che ... l'abbia progettato da genio del crimine. Forse ha telefonato a loro e ha detto: "Se aprirete il posto ...". Ci sarebbe dovuto essere e avrebbe dovuto suonare quando contava veramente, cazzo.

Al One Love, dove ti sei esibito tu?

Senza dubbio. Sono proprio imbarazzato per quello stronzo, più che altro. Era a due ore di distanza, su una barca a sorseggiare champagne. Forse sono stato un po' duro con quei tweet e tutta quella roba, forse sono stato un po' insensibile, e me ne scuso, ma io sono fatto così, sono un cazzo di tizio impulsivo e a volte quelle merdate tirano fuori il meglio di me.

Quanto si stanno facendo grandi le offerte per la reunion degli Oasis?

Non ho mai e poi mai e poi mai nella mia cazzo di vita ricevuto un'offerta per rimettere insieme gli Oasis. Quelle cose passerebbero attraverso Marcus Russell (ex manager degli Oasis, ndr). Quelle cose passerebbero attraverso lui, quindi quando sarà il momento giusto per Noel sono sicuro che riceverò una chiamata. Ora se questo album va bene può darsi che eserciti una piccola pressione. Certe persone potrebbero fare: "Ora lui ha un po' di influenza", mentre sono sicuro che tutti i loro piani siano questi: "Lui è con il culo a terra, sta affrontando un divorzio, i Beady Eye non stanno avendo successo, lo avremo per le palle entro il 2020" o quando sarà che torneranno a ragionare e torneranno insieme. "Quindi lui (la reunion, ndr) la farà in cambio di nulla, la vorrà fare disperatamente ed ecco la prospettiva: quando la carriera da solista di Noel inizierà ad affondare o attraverserà una fase di stallo" - e lui non sta mica accendendo il cazzo di mondo, non me ne fotte un cazzo di quello che stanno dicendo tutti - "ci gireremo e faremo: "Sai che c'è? Devi far tornare insieme gli Oasis, il nostro ragazzo è con il suo cazzo di culo a terra, guarda. Vende il Big Issue, indossa ancora quella giacca arancione dell'One Love". E io tornerò con il cappello in mano. Be', questo non succederà, cazzo! Vorrei ringraziare i fan che hanno comprato tutti quei biglietti per il tour nelle arene e per avermi fatto sentire di nuovo bene. Avrete un cazzo di concerto come si deve, come si deve, amici.

Com'è il rapporto tra te e Paul McCartney dopo che lo hai definito "troppo simpatico"?

L'ho incontrato un po' di volte, lui è stato proprio un sogno. L'ultima volta è stato alla Royal Albert Hall. Mi fa: "Perché vai sempre di fretta? Siediti, siediti". Mi siedo e fa: "Ti piacciono i margarita?". Gli faccio: "Sì, ma ho preso qualcosa prima di uscire, non mangio a quest'ora della notte". Mi fa: "Sono una cazzo di bevanda, stupido coglione!". Pensavo mi stesse offrendo una pizza.

La politica continua a non interessarti anche oggi?

Ho figli nel mondo e sono nel mondo, guardo cosa succede. Lo prendo cum grano salis, però, perché non sai di chi fidarti. Non riesco ad arrivare ad una conclusione che non sia: sono tutti degli stronzi e non mi fiderei di nessuno di loro, cazzo, neanche lontanamente. Li trovo tutti dei bastardi bugiardi.

Che ne pensi del Brexit?

Non ne penso nulla, amico. Amo l'Europa. Penso che i confini debbano essere rinforzati, ma tutta quella roba del tipo "Questo è il mio paese" non la capisco. Viviamo tutti sotto lo stesso cielo. Di sicuro non mi siedo lì a fare: "Questa è la mia cazzo di Inghilterra, restatene fuori", ma penso che di sicuro dovremmo tenere d'occhio chi entra e chi esce dal paese. Questo è solo buon senso, perché non vuoi che entrino un mucchio di stronzi pazzi. Ma alle brave persone dovrebbe essere consentito di spostarsi e muoversi dove vogliono.

Trump?

È un coglione. Sono tutti dei coglioni. Kim Jong-del cazzo-com'è-che-si-chiama, sono tutti fuori di melone, cazzo. Io sono qui per tenere la gente lontana da tutto quello. Di sicuro non mi vedrete gironzolare qua e là come Bono.

Source: NME: Liam Gallagher on his debut solo record, politics and Noel crying “crocodile tears” - traduz. italiana di oasisnotizie

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails