venerdì 17 luglio 2015

Noel Gallagher sulla politica a 360 gradi: "Laburisti comunisti del cazzo, Conservatori squallidi. UKIP? Pazzi e idioti"

È tornato a parlare di politica, Noel Gallagher. Lo ha fatto con la consueta lingua tagliente, non risparmiando nessuno, durante la sua recente visita a Stoccolma, in Svezia, il 2 luglio.

Negli anni Novanta anche lui e suo fratello Liam furono tra gli alfieri della Cool Britannia di Tony Blair, che, divenuto nel 1997 il più giovane Primo Ministro del Regno Unito dal 1812, tirò fuori i Laburisti dalle tenebre in cui erano piombati dopo anni di dominio conservatore e si attirò le simpatie non solo della maggioranza degli elettori, ma di molti artisti, cantanti e personalità di rilievo del paese. 

Il 10 luglio 1997 Noel fu immortalato mentre beveva champagne al numero 10 di Downing Street, a sancire la grande fiducia che lui e molti come lui, eroe di quella working class che "ce l'aveva fatta", riponevano nella speranza di cambiamento generata da Blair. Un gesto, quello di accettare l'invito di Blair a presenziare al suo party, che nel 2013 è costato a Noel gli strali del fratello Liam (leggi qui), che già nel 2011 durante un concerto dei Beady Eye aveva definito Noel "il Tony Blair del rock 'n' roll".

Con il passare degli anni molte di quelle aspettative furono disattese. Lo stesso Noel sei anni fa ebbe a dire: "Sono cresciuto con il Labour all'opposizione. Sentivo i loro discorsi su scuola e salari minimi e pensavo avessero ragione. Poi sono andati al governo e, wow, li ho conosciuti. Col tempo abbiamo scoperto che sono come tutti gli altri: è stato come venire a sapere che non esiste Babbo Natale. Non voterò più, tanto non cambia nulla".

In un'intervista molto bella rilasciata a Värvet International (audio alla fine del post) al cantautore è stato chiesto cosa ne pensi dell'UKIP di Nigel Farage, il Partito per l'Indipendenza del Regno Unito, formazione di stampo eurofobo che alle elezioni europee dello scorso anno è diventata il primo partito del paese e alle politiche 2015 ha raccolto il 12,6% divenendo la terza forza del parlamento.

"TUTTI I POLITICI PENSANO SOLO AL POTERE"

"L'UKIP? Lo vedo come qualunque altro partito politico", ha risposto Noel. "Non sono andate male per tutti le elezioni politiche, tranne che per i Conservatori? Un pochino di quello che rivendica l'UKIP ha senso, come avviene con il Partito Laburista, ma, come per tutte queste cose, come ideologia prevalente il capitalismo si è dimostrato piuttosto ingiusto per i membri più vulnerabili della società".

Noel, sua moglie Meg Matthews e Tony Blair, 10/07/1997
"Secondo la stessa regola", prosegue Noel, "il socialismo o il comunismo sono altrettanto ingiusti per le persone ambiziose della società e il Partito dei Verdi, per esempio, anche se noi vorremmo vivere in un pianeta più pulito, è altrettanto ingiusto, perché se andasse al governo dimenticatevi i cazzo di computer e le macchine e quelle merdate lì. Anche quello è ingiusto, capisci?"

"Lo stesso avviene per l'UKIP. Non ho proprio consapevolezza di che cazzo propugnino, ma come ideologia prevalente mi sembra un po' ridicola. E le persone che sono a capo di quei partiti di estrema destra di solito sono dei fottuti idioti, capisci?".

"Penso che se prendessimo un po' dal Partito Laburista, un po' dal Partito Conservatore, un po' dai Verdi e mischiassimo il tutto, raggiungeremmo una comune intesa per la maggior parte della gente, ma i politici non sono interessati alla politica, ma al potere".

"LABURISTI COMUNISTI DEL CAZZO, CONSERVATORI SQUALLIDI, QUELLI DELL'UKIP SONO PAZZI E IDIOTI"

"Cos'ho votato? Non ho votato, ero in tour e ho dimenticato di registrarmi fottutamente per votare, perché vivevo lo stile di vita rock 'n' roll, amico ... Ero in America in quel periodo, quindi me ne ero dimenticato, cazzo".

"Se avessi votato non avrei votato per nessuno. Non avrei votato per i Laburisti perché l'ultima volta che sono saliti al potere hanno deluso la gente e si sono dimostrati viscidi quanto i Conservatori. E per il fatto che sono dei comunisti del cazzo. E io non voglio vivere in un paese comunista. Non avrei votato per i Conservatori perché sono persone fottutamente squallide e gli studenti della scuola pubblica non hanno abbastanza compassione per i membri più vulnerabili della società. E non avrei votato per l'UKIP perché sono dei fottuti pazzi. Avrei votato per qualcosa di stupido, come alle elezioni precedenti, quando votai per i Pirati. E pensavo che i Pirati fossero fighi. Keith Richards e Johnny Depp, cosa c'è da non apprezzare in loro?".

"I GIORNALISTI DI OGGI SONO DEGLI IDIOTI, MI FANNO SEMPRE LE STESSE DOMANDE"

In apertura di intervista Noel ha spiegato come mai da alcuni è considerato - come l'ha definito il giornalista - "il migliore a fare le interviste".

"Ho delle opinioni e non me ne vergogno", ha detto il chitarrista. "Penso che nel mondo moderno non sia la norma avere opinioni: il 90% delle interviste che vedi sono scipite, io non le leggo neanche più. Di certo la cosa ha che fare con i giornalisti. L'epoca d'oro del giornalismo è finita".

"Negli anni Novanta c'erano dei bravi giornalisti. Oggi mi intervistano giovani giornalisti che, giuro su Dio, sono dei fottuti idioti, mi fanno sempre le stesse cazzo di domande", aggiunge il 48enne. "Le stesse domande vanno bene, ma se poste in modo leggermente diverso. Quindi non direi che è tutta colpa dell'artista. Scrivono male ed è tutto generico e noioso, che è la cosa peggiore che tu possa essere". oasisnotizie


Seguici su Facebook


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails