sabato 18 novembre 2017

Noel Gallagher: "I Beady Eye erano destinati a fallire? Certo. Vieni dalla più grande band di sempre e dici che li annienterai? Dai, su. È ridicolo"

Parlando ai microfoni di BBC Radio 4 (audio nel video qui sotto, dal minuto 7), Noel Gallagher ha menzionato i Beady Eye come esempio di quello che un membro degli Oasis non avrebbe dovuto fare dopo lo scioglimento della band.

Noel si è definito "un cantante" a tutti gli effetti, rispondendo alla domanda "quanto ti vedi cantante ora?".

"Amavo fare la seconda voce e suonare la chitarra elettrica", spiega Noel, "ma le circostanze mi hanno condotto a far parte di una delle band più famose e più grandi di sempre e quando ho lasciato quella band non ho pensato di rifarla. Sarebbe stato ridicolo, come devono aver scoperto la maggior parte dei componenti degli Oasis quando hanno fondato i Beady Eye. Sarebbe ridicolo provare a rifare quella cosa".

Alla domanda "pensi che i Beady Eye fossero destinati a fallire sin dall'inizio?", Noel ha risposto: "Certo. Non puoi far parte di una delle più grandi band di sempre e poi provare a ... In particolare se dici che annienterai tutto quello che hanno fatto gli Oasis. Uno pensai: 'Davvero? Dai, su ...'. 

Quanto alla sua carriera come cantante, Noel dice: "Sono stato fortunato abbastanza da avere iniziato col botto, con tre singoli da primo posto con la mia voce: uno con i Chemical Brothers, The Importance of Being Idle e Don't Look Back in Anger. Quindi tutti sapevano com'era la mia voce e comunque ad ogni concerto degli Oasis cantavo quattro o cinque canzoni".

"Cosa determini l'essere un grande cantante o un cantante migliore di altri è una questione controversa. Cosa ti farebbe classificare Bob Dylan come un grande cantante? O Neil Young? Ma loro sono i migliori cantare le loro canzoni. Liam? Era bravissimo a cantare le mie canzoni. Lui è un gran cantante, sì".

traduz. by oasisnotizie


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails