domenica 13 marzo 2011

Liam Gallagher appoggia la sommossa libica

Il Colonnello Gheddafi avrebbe un nuovo nemico: Liam Gallagher. Il frontman dei Beady Eye ha infatti espresso la propria solidarietà per gli attivisti londinesi che, per sostenere la rivoluzione libica, hanno occupato la casa del figlio di Gheddafi, Saif, nel quartiere di Hampstead Garden Suburb, nel nord della capitale britannica.

Liam abita a tre strade di distanza da Hampstead. Il Daily Record riporta le dichiarazioni che avrebbe rilasciato un uomo vicino a Liam: "Sono qui a nome di un ricco vicino che vorrebbe aiutare la vostra causa. Se avete bisogno di denaro vado a prenderlo".

Uno degli squatter, gli attivisti, avrebbe detto: "Gli abbiamo chiesto chi è questo uomo misterioso, ma non ce l'ha voluto dire. Alla fine ci ha detto che viene dall'industria musicale e che è uno dei fratelli degli Oasis. Poi ci ha confermato che si tratta di costui, Liam Gallagher. Ha detto che vuole 'Libertà, amico, libertà'. Abbiamo educatamente ricusato l'offerta, ma l'abbiamo ringraziato per la sua generosità".

Gli squatter hanno giurato di restare nell'abitazione da otto letti di Saif fino alla caduta di Gheddafi.

oasisnotizie - via dailystar.co.uk

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails