domenica 13 marzo 2011

Liam Gallagher: "Che dovevamo fare? Stare fermi ad aspettare Noel?"

Intervista a Liam e Gem per Adelaide Now, Australia, marzo 2011

La nuova band di Liam Gallagher sono gli Oasis senza il dramma dei fratelli, scrive Cameron Adams.

È una fredda mattina in un lussuoso hotel di Londra. La pioggia è scontata, l’arrivo in anticipo di Liam Gallagher per un’intervista, beh, non così tanto. Eppure in questi giorni Gallagher è un uomo in missione.
L’inevitabile scioglimento degli Oasis giunse nell’agosto 2009, in seguito all’ennesimo litigio tra i fratelli Liam e Noel Gallagher. Mentre Noel andava via, dichiarando: "Semplicemente non posso continuare a lavorare con Liam un giorno di più", Liam, invece, andò in un pub con i compagni degli Oasis Andy Bell, Gem Archer e il batterista Chris Sharrock.
Nel giro di poche ore si erano formati i Beady Eye. Mentre Noel è ancora fuori dal radar, è uscito il primo album dei Beady Eye, Different Gear, Still Speeding. Suona, non sorprendentemente, come gli Oasis. Liam dice che la band aveva carezzato l’idea di mantenere il nome Oasis (che lui aveva coniato prima che Noel si unisse a loro) prima di decidere di evitare l’opzione "soft".

"Non ha senso", dice. "Non voglio stare lassù a cantare quelle canzoni che ha scritto Noel. Siamo abbastanza capaci di scrivere roba nostra. Potrebbe non essere grande quanto quella degli Oasis, potrebbe non essere un fenomeno, ma chi lo sa? Penso che siamo bravi abbastanza da far girare la testa, da far elettrizzare la gente con la musica".

La creazione dei Beady Eye forse è stata rapida, ma per Liam non c’era altra scelta.
"Questa è la cosa migliore che tu possa mai fare, musica. Ti è stato donato un talento, devi solo andargli incontro. Non è difficile, vero? È fottutamente grande, man", dice.

La formazione ha scatenato un acceso dibattito. È stato analizzato persino il nome. "Non pensavo che alla gente fregasse due cazzi di come ci saremmo chiamati", dice Liam.

Il chitarrista Gem Archer è più succinto. "Il processo doloroso comincia quando chiami la band in un altro modo, ma la gente deve cominciare a venire a patti col fatto che è andata così …", dice.
"Immagina se si tratta della band di cui sei un fan, fa male. Ci siamo passati tutti. Ci sono passato quando si sono sciolti i Jam. Non vedi l’ora che escano le loro nuove registrazioni, dopo la band si scioglie. Ma hai ancora le registrazioni. La gente ha i Beady Eye adesso".

Dopo i racconti sulle sessioni di registrazione anomale degli Oasis, dove i fratelli Gallagher stavano volutamente lontano l’uno dall’altro, realizzare il debutto dei Beady Eye è stato un gioco da ragazzi.

Liam allude al fatto che Noel lo avrebbe portato verso il punto di rottura durante le registrazioni degli album degli Oasis.

"Con i Beady Eye facevamo 4 o 5 prove , le passavamo e andavamo avanti. Mentalmente è buono per la tua testa. Con gli Oasis lui mi faceva fare 30 prove fino alla fine. Pensi: 'Cos’è tutta sta roba? Che sta succendendo?' Qualche giorno avresti voluto solo spaccargli la testa", dice.

Noel rimane l’elefante nella stanza durante le interviste dei Beady Eye. Il rapporto di Liam con suo fratello maggiore è di distanza come sempre; per lo meno adesso non devono condividere una stanza – o una band. Archer e Bell rimangono amici di Noel, perfino se si sono uniti professionalmente alla squadra di Liam.
Chiedo se Noel abbia ascoltato I Beady Eye e cala il silenzio prima che Liam dica solamente: "Non so".

Nonostante l’album abbia ricevuto recensioni favorevoli, molti dichiarano che sia meglio di quanto ci si aspettasse. Il che rappresenta un pugno nello stomaco collettivo dei Beady Eye.
"Pensavano che all’improvviso ci saremmo messi a fare i turni di notte?", chiede Archer. "Era una band prima, è una band adesso".
Liam prende un po’ più di tempo per rispondere. "In nessun cazzo di modo Noel Gallagher si portava dietro il destino di tutti noi. Non la vedo così. Trovo che sia un po’ un insulto, ma bisogna lasciar perdere, perché ci sono cose molto più importanti nella vita", dice.
"La gente che dice: 'Penso che sarà una merda senza Noel', non ci ha mai visti su un palco. Dovrebbero sapere che abbiamo passione e che sappiamo quello che stiamo facendo. Stanno cercando di farci arrabbiare".

Liam dice che ha letto le recensioni occasionali. "Vuoi che alla genta piaccia, no?", dice. "Non vuoi che la gente lo odi, cazzo. Ma non ci faranno scendere ancora dal piedistallo per quello che facciamo . Non abbiamo intenzione di tornare indietro e dire: 'Ok, il nostro prossimo album sarà dance' e non ce ne importa di quant’è popolare questa settimana. Scriveremo ancora quel tipo di musica".

Vale a dire: il nuovo singolo The Roller suona come Instant Karma di Jhon Lennon. "Lo ha detto la gente", dice Archer, che l’ha scritta. "È quella linea discendente del piano. Lo prenderò come un complimento. Non nego il mio amore per Lennon. È la ragione per la quale sono qui. Hai 8 anni, vedi tutto quello e pensi: 'Ne voglio un po’ '. Archer dice che non appena Liam ha cantato il suo testo, the Roller si è sistemata. "Quando le canta lui, prendono vita", dice Archer.
"Mi sembra naturale", dice Liam a proposito del fatto di cantare il materiale dei Beady Eye. "Come quando Noel era solito darti una canzone. Le sento mie, posso davvero esserne preso. Non lo trovo difficile. Quella merda è dentro di me".

Negli album degli Oasis – e negli spettacoli live - avreste visto Noel che canta una manciata di tracce, nei Beady Eye c’è esclusivamente Liam.
Gli dico che è bello ascoltare la sua voce-marchio di fabbrica su un album completo e la sua modestia-marchio di fabbrica che prende a calci.
"È fottutamente bella, vero?", chiede Gallagher. "È il mio lavoro cantare. Tutto ciò che succede fuori e dentro i concerti ti farebbe girare la testa".

È anche disinvolto quando gli viene chiesto come si prenda cura della sua voce. "Me ne prendo un po’ cura, ma hai i live, no? Chi vuole bere miele tutto il giorno? Ti trasformeresti in un’ape", dice.
Liam ha scritto una manciata di tracce, inclusa The Morning Son, con lo strafalcione grammaticale "the morning sun has rose" (dovrebbe essere risen). "Non è il fottuto Shakespeare, ma è quello che è", dice Liam.

La prossima frontiera per i Beady Eye sono gli spettacoli dal vivo. Hanno appena suonato il loro primo grande concerto nel Regno Unito, con una scaletta che include l’intero album e una cover del gruppo relativamente sconosciuto dei World of Twist.
“Sappiamo cosa stiamo facendo”, dice Liam. “L’album suona meglio dal vivo che nella registrazione. Non si deve dubitare della nostra capacità di suonare live.”
E, come la registrazione, andare in tour è meno drammatico senza la rivalità fra i fratelli Gallagher.
"Era un’impresa madornale prima (con gli Oasis); questo è un debutto che faremo nei teatri e nei club", Dice Archer. "Ci stiamo approcciando così. Non stiamo cercando di raggiungere i cieli ancora, c’è tempo per quello".
Diversamente da molti gruppi nuovi, loro hanno un pubblico già costituito. "Quando metti i biglietti in vendita e si vendono immediatamente, ovviamente non è come per una band emergente", dice Archer. "Ma c’è la stessa reazione, avranno l’album, lo devono sentire nei loro cuori e nelle loro teste e anime, dovrà colpirli subito al contrario dei tour di grandi successi (degli Oasis) che fai dopo otto album".

Liam fa di nuovo una sfuriata contro chi si aspetta canzoni degli Oasis ai concerti dei Beady Eye.
"Noel dovrà fare canzoni degli Oasis, ed è giusto così – sono le sue canzoni - ma noi non stiamo vivendo del passato", dice.

"Il passato era bello per noi, ma stiamo tirando una linea e stiamo oltrepassando tutto quello. La gente deve abituarsi. E, quando i concerti saranno finiti, saranno musicalmente soddisfatti. Sono sicuro che qualche pagliaccio del cazzo griderà le canzoni degli Oasis per provocare una reazione".
Liam rimane cauto sul fatto di suonare canzoni degli Oasis scritte dai membri dei Beady Eye.
"Forse in futuro. Ne dubito, ma siamo orgogliosi di quelle canzoni (degli Oasis). Chi lo sa, man? Al momento, non se ne parla", dice.

Non ci sono ancora date australiane per i Beady Eye, ma Liam ha il suo "beady eye" concentrato su un certo festival.
Ci manca sempre quella Grande Giornata Libera, quella grande vacanza dove suoni qualche fottuta canzone e ti metti a prendere la tintarella. Sarebbe perfetto".

Liam non ha perso la capacità di fare dichiarazioni fiduciose. "Vedremo se le persone compreranno i Beady Eye. Se a loro non piaci non lo faranno, cazzo! Non puoi costringere la gente a piacere loro. Ma lo prenderanno. Ci sono tante altre cose, cazzo, e non sto dicendo solo questo. Scordati pure dei Beady Eye: che fai? Stai seduto aspettando Noel (che Noel faccia uscire qualcosa?, ndr). Se ci togliessi di mezzo sarebbe una vera merda. Siamo gli unici che hanno qualcosa da dire in questo momento".

Tradotto da Marisa - Fonte: www.adelaidenow.com.au

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails