martedì 3 marzo 2015

Noel Gallagher: "Ho avuto un infarto quando ho scoperto che Jake Bugg ha un paroliere"

Noel Gallagher ha rivelato di aver quasi avuto un infarto quando ha scoperto che Jake Bugg utilizza un co-autore professionale, un paroliere, ed ha suggerito al cantante di "entrare in una cazzo  di band" se ha bisogno di aiuto per scrivere canzoni.

Parlando con la rivista Shortlist di musicisti come Jake Bugg o James Bay, che hanno bisogno di aiuto per comporre, Gallagher dice: "Ho sentito dire, nelle interviste, che questi personaggi si fanno aiutare a scrivere canzoni. E io voglio dire a queste persone: 'Bene, se hai bisogno di una mano per scrivere canzoni, entra in una cazzo di band!'. Giusto? È per questo che la musica sta morendo".

"Sono cantanti, sono performer, non sono cantanti-autori", aggiunge Noel. "C'è bisogno di un nuovo termine, perché se essi non sono cantanti-autori, che cosa sono, allora? Cos’è Paul Weller? Cos’è Paul McCartney? Che cosa sono Neil Young o Bob Dylan? Ricordo quando Jake venne in tour con me è stato grande, era come 'La grande speranza bianca', per coniare una frase. Mi ha dato il suo album, nel backstage, nel bel mezzo dell’Europa. Stavo sfogliando il booklet e ho pensato: 'Chi cazzo è l’altro ragazzo il cui nome è scritto nei crediti?'. Fu un colpo mortale, un cazzo di colpo mortale".

Il nuovo album di Noel Gallagher, Chasing Yesterday, è uscito il 2 marzo. Pochi giorni fa Noel, che stasera inizia il tour alla Odyssey Arena di Belfast, è stato annunciato tra gli headliner dell'edizione di quest'anno del festival T In The Park. Ieri è stato riportato che Gallagher ha preso le difese di Ed Sheeran, dopo le recenti critiche mosse all'indirizzo del giovane cantante, pubblicate su un numero di NME di qualche settimana fa. Noel aveva detto che non può vivere in un mondo dove Ed Sheeran suona a Wembley da headliner. "È un bravo ragazzo e non ho parlato male di lui", ha precisato Noel.

-Marco

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails