martedì 15 maggio 2012

Noel Gallagher sul trionfo del suo Manchester City: "Allucinante, ho bestemmiato molto e ho pianto come un bambino"

Il fratello Liam era in tribuna a scatenarsi dopo il trionfo del suo Manchester City. Noel Gallagher, invece, era in tour in Sudamerica con i suoi High Flying Birds e ha dovuto svegliarsi presto per vedere la partita in un bar di Santiago del Cile. Il match si è concluso con la vittoria del City, che ha vinto così il titolo inglese dopo 44 anni, ma la squadra avversaria, il QPR, è stata in vantaggio per oltre venticinque minuti, fin quasi alla fine dell'incontro, prima del ribaltone finale firmato Dzeko e Aguero.

Noel ne ha parlato ai microfoni di BBC Radio 5 (qui sotto l'audio dell'intervista).

"Siamo arrivati a Santiago e un nostro amico ha aperto il suo bar presto in modo che potessimo vederla. Quando è iniziata la partita eravamo tesi, poi siamo passati all'esultanza e tornati nella tensione. Sembrava che il QPR fosse in vantaggio da secoli ed era veramente buio"

"Un attimo prima che segnassimo (il 2-2 con Dzeko, ndr), ho pensato: ne abbiamo bisogno ora, se vogliamo farcela ci serve ora! E poi quando ha segnato Dzeko non so cosa sia successo dopo, ci sono state molte parolacce".

Quando il fischio finale era vicinissimo è arrivato il gol di Sergio Aguero per l'apoteosi dei Citizens, che Noel descrive così: "Il mio amico ha cercato di staccare la TV dal muro. Io ho bestemmiato molto e poi ho pianto come un bimbo, perché non ho mai visto niente di simile prima d'ora. È stato allucinante".

oasisnotizie



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails