venerdì 11 maggio 2012

Noel Gallagher si definisce "il Maradona della musica" e dice: "Scrivere per Liam mi frenava un po'"

"Maradona è cresciuto per strada ed è uno dei più grandi del calcio. Non era ricco, viene dal niente e le persone come me si possono identificare con lui, perché anch'io vengo dal niente". Lo dice Noel Gallagher in un'intervista rilasciata qualche giorno fa al quotidiano argentino La Nación.

Gallagher, in tour in Sudamerica in questi giorni, dice che l'identificazione con Maradona è molto forte: "Se Maradona fosse un musicista sarebbe me. E se io fossi un calciatore sarei Messi".

"Se c'è qualcosa di diverso è che non faccio più rock da stadio", ribadisce Noel riguardo la sua avventura solista, iniziata ufficialmente ad ottobre con la pubblicazione del suo primo disco senza il fratello Liam e senza gli Oasis. "Non faccio più quel tipo di musica. Può darsi che traspaia di più il mio lato interiore, ma non spetta a me dirlo. Io sono troppo occupato ad essere me per sapere quello che sono", ha spiegato il cantautore.

Secondo Noel le sue canzoni sono ora più personali: "Prima scrivevo le canzoni e le cantava Liam. Questo mi frenava un po' nel momento di comporre, mi faceva un po' impazzire. Ora se canto una canzone che parla di una ragazza so che ragazza è. E quando la canzone parla di una certa situazione di vita, so cosa significa , perché riguarda la mia vita".

E come si sente a suonare ancora le canzoni della band che insieme al fratello ha incarnato per quasi vent'anni? "Devo dire a me stesso: queste non sono più le canzoni degli Oasis, sono mie. Sono degli Oasis solo quando le suonano gli Oasis. Quando le suono io, sono le canzoni di Noel Gallagher'".

oasisnotizie


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails