lunedì 14 maggio 2012

Alex Turner: "Da piccolo imitavo gli Oasis a scuola, mi piaceva il loro atteggiamento"

"Una volta io e Matt ci vestimmo per l'occasione e facemmo finta di essere gli Oasis durante un'assemblea scolastica". Lo ha rivelato Alex Turner al sito Pitchfork. Si riferisce al batterista degli Arctic Monkeys Matt Helders.

I due si improvvisarono fratelli Gallagher con una racchetta da tennis al posto della chitarra. "Io, Matt e quattro nostri amici mettemmo su Morning Glory e 'suonammo' con alcune racchette da tennis fingendoci gli Oasis. Matt era Liam Gallagher, aveva il cappello alla pescatora. Io ero il bassista".

La performance non fu, però, accolta bene. Un gruppo di ragazze che imitavano le Spice Girls fu salutato con maggiore entusiasmo. "Eravamo lì in piedi e basta, a fare quello che gli Oasis facevano su palco. Che non era molto. Non penso che la reazione che ricevemmo fu buona quanto quella che ricevettero le Spice Girls".

Turner spiega che (What's The Story) Morning Glory? è uno dei dischi che più lo hanno influenzato da adolescente, invogliandolo a intraprendere la carriera di musicista.

"Quello che sono gli Oasis è proprio l'atteggiamento, resistevano a tutto ciò che succedeva nel mondo della musica. Non so se riesci a capirlo completamente, è come un impulso, no? Specialmente a quell'età, non fai le cose con razionalità, fai solo: 'Questo sembra figo'. E sento che oggi dovrebbe andare così, cazzo, in un certo modo. La guitar music o il rock'n'roll o come lo vuoi chiamare va tipo avanti con le mode, ma non va mai via completamente. Non può morire perché è fondamentalmente attraente".

oasisnotizie - via gigwise.com

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails