sabato 26 febbraio 2011

Liam e i Beady Eye: "Una band non ha bisogno di leader"

Ora che Liam Gallagher è finalmente libero dal fratellone non ha fretta di trovarne un sostituto. O di diventarne il sostituto.

Il frontman insiste nel dire che non è il leader della sua nuova band, i Beady Eye, che in realtà è la sua vecchia band priva del "controllore" Noel Gallagher.

"Non credo che una band abbia bisogno di un leader", dice da Londra il 38enne cantante. "Credo che serva solo che tutti siano sulla stessa frequenza. Così può funzionare ed è così che funziona per noi".

Liam afferma deciso che la band non suonerà canzoni degli Oasis ed esclude in modo categorico ogni ipotesi di reunion. Abbiamo parlato telefonicamente con Gallagher e con Andy Bell di musica e Canada.
Liam, tu e Noel avete avuto tanti altri litigi. A volte uno di voi lasciava temporaneamente la band. All'inizio pensavi che anche stavolta l'ira sarebbe sbollita?

Liam: Oh no. Ero conscio del fatto che non potevamo ricucire dopo questa. L'avevo vista arrivare, aveva fermentato. Era ben congegnata da qualcuno. Non sono uno stupido. Sapevo cosa stava succedendo.

Perché prendere una decisione immediata? Com'è successo?

Andy: Ci siamo ritrovati tutti in hotel a Parigi e ci siamo presi un paio di drink. Ovviamente eravamo tutti dispiaciuti e un po' scioccati. Ma con il passare del tempo abbiamo deciso che sarebbe stato un peccato mollare e non suonare insieme. Abbiamo pensato: "Siamo potenzialmente una grande band. Facciamo una nuova band".

Non siete mai stati tentati dal continuare come Oasis?

Andy: Gli Oasis sono una band che dovrebbe avere dentro Liam e Noel. Sarebbe stato sbagliato. Inoltre se fossimo andati in giro come Oasis avremmo dovuto suonare le canzoni degli Oasis. Non sarebbe sembrato giusto.

Sentite di dovervi mettere di nuovo alla prova?

Liam: Solo con noi stessi,. Sappiamo quanto siamo bravi insieme come band. Ovviamente dobbiamo andare sul palco e suonare fottutamente bene e fare grandi concerti. ma è solo perché vogliamo farlo, sai? Dobbiamo soltanto dimostrare a noi stessi che non siamo tutto chiacchiere.

Una volta che avete deciso di continuare e che avete iniziato a fare le prove, com'è andata? È stata dura all'inizio?

Liam: Abbiamo solo iniziato a fare dei demo e suonavano bene nell'istante in cui abbiamo attaccato la spina. Abbiamo pensato: 'Eccoci, amico!' ('This is it, man'). Anche se volevamo prenderci un anno di pausa abbiamo avuto la sensazione che ci fosse una forza più alta che ci diceva: 'Uscite là fuori e accettate la situazione. C'è del lavoro da fare'. Abbiamo capito al volo, amico: 'We've got it.'

Fare questo disco è stato più facile che fare gli album degli Oasis?

Liam: Sì. I Beady Eye non pensano e analizzano troppo come gli Oasis. Voltiamo pagina. Per i dischi degli Oasis c'era troppo sbattere fottutamente la testa contro il muro quando non c'era bisogno di farlo. Con gli Oasis c'era il punto di vista di Noel. Con questo tutti volevamo fare un grande disco. Ognuno era coinvolto. E non c'è una sola cosa in questo disco che avrei fatto diversamente.

Ci sono cose che avresti fatto diversamente nei dischi degli Oasis?

Liam: Mi sarebbe piaciuto cantare fottutamente prima nella creazione dei disco. Cantavo sempre alla fine, quindi aspettavo un sacco di tempo perché la gente uscisse dal fottuto studio e poi cantavo. Quindi non c'era vibrazione. Era come fare "affittasi cantante". Stavolta mi sento più nella band. La voce si sistema prima. E credo che la cosa aiuti tutti.

Sembra quasi che tu stia dicendo che è stata un'esperienza più divertente di quando facevi un album con gli Oasis.

Liam: Lo è stato. Mi dispiace dirlo, ma lo è stato, amico. È stato grande.

Ti agita il pensiero di come verrà accolto l'album? Sai che sarete paragonati in continuazione agli Oasis.

Liam: Non ce ne importa. È la vita. Sappiamo di aver fatto un grande disco. Se poi riesce a cambiare la vita alle persone è un altro paio di maniche, ma averlo fatto ha cambiato le nostre di vite. Quindi se vende 2 milioni di copie, 200 milioni di copie o 2 copie è una cosa che devi soltanto accettare. Ma quello non significa che non è un grande disco. E non ci dissuaderà dal farne un altro.

Andy, è più facile avere un Gallagher nella band piuttosto che due?

Andy: Due Gallagher era figo. Averne uno è altrettanto bello. Quanti siano i Gallagher che si presentano, per me va bene.

Liam: So cosa vuole dire veramente, ma non lo dirà apertamente fin quando sono qui. Amici, lascio che vi scambiate i numeri, così parlate più tardi.

Dopo quello che è successoa Toronto durante l'ultimo tour (Noel fu spintonato da un ubriaco sul palco del Virgin Festival e finì in ospedale) siete restii a tornare in Canada?

Liam: Ascolta! I coglioncini del cazzo come quello non fermeranno quella macchina da rock'n'roll che sono i Beady Eye, amico! Per un cazzo!

Andy: Saremo lì, con la nostra security. torontosun.com - tradotto da frjd

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails