martedì 22 marzo 2016

"Noel Gallagher? Show monotono e voce stucchevole, manca il punk di Liam"

Tra le tante recensioni dei concerti di Noel Gallagher si segnala questa del giornalista argentino del Clarín Hernán Firpo, che ha scritto un articolo non proprio benevolo sul recente show di Noel a Buenos Aires (il video completo dello show è alla fine del post). Ecco le sue parole. 
A Buenos Aires Noel Gallagher ha tenuto un concerto senza sussulti, dove si è sentita la mancanza di Liam Gallagher. Nel preciso istante in cui la gente ha iniziato a invocare il nome degli Oasis, lo si poteva intendere come un "Maradooo, Maradooo" in chiave di happening. Qualcosa di simile a: "se canti questa canzone, fammi la versione originale, non la copia". Le canzoni suonavano più o meno le stesse durante interminabili passaggi. Se non sapessimo che si tratta di un autentico cretino di Manchester, sospetteremmo un'opera concettuale in cui un musicista suona al limite dell'autoplagio. 
Il concerto ha arrancato e Noel Gallagher - è necessario nominare il resto del gruppo? -, pur avendo firmato alcune delle melodie più grandi del mondo, non è all'altezza del suo status. A volte fa magie, a volte è il Mago senza denti. Quello che accade con il factotum del Britpop è che la vacca è rimasta senza il latte. Noel e Liam non si sono separati per intraprendere le carriere solistiche. Hanno litigato e qui abbiamo assistito ad una divisione di beni dove risulta chiaro chi comandasse. 
Noel non è Damon Albarn. Non gli interessa sperimentare. È un cocciuto che vuole dimostrare che gli Oasis non hanno bisogno di suo fratello. E si sbaglia. La formula del successo prevedeva un tipo del tuo stesso sangue. The Death of You and Me sembra la vecchia The Importance of Being Idle e senti che gli accordi marciano come patatine fritte sempre più grosse. Il Britpop è divenuto triste e noioso? È invecchiato come il grunge? 
La migliore canzone (Live Forever) non l'ha cantata e ha dovuto sopportare l'effetto karaoke. The Masterplan è stata danneggiata da un assolo di chitarra. La versione di Champagne Supernova era più noiosa di Himno de mi corazón. E la voce di Noel suona stucchevole e ti fa mancare da morire il punk di Liam.
Fonte: El Clarín


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails