martedì 22 dicembre 2015

Noel Gallagher: "Quella volta nel taxi con Dave Gahan, che risate con Liam! Ho rifiutato X Factor perché farei piangere troppi concorrenti"

Intervistato venerdì da BBC Radio 6, Noel Gallagher è tornato su un aneddoto che vede protagonisti lui, il fratello Liam e Dave Gahan, voce dei Depeche Mode.

"L'armonica? Sì, c'era in un paio di pezzi degli Oasis. Una volta suonammo all'Hollywood Bowl, negli anni '90. Venne a vederci Dave Gahan. Avevamo promesso al nostro amico Johnny Depp che nell'aftershow avremmo suonato qualcosa con lui. Non avevamo abbastanza chitarre, così tirò fuori la sua armonica e noi facemmo: 'Ooh!'. Lo lasciai e forse dissi a Liam: 'Dovrai sbarazzarti di una di queste, perché io non posso'. Con lui passammo una grandissima serata". 

"Io e Liam eravamo in un taxi con Dave, andavamo verso casa di Dave. All'epoca si era diffusa la falsa voce che lui fosse morto di overdose. Il tassista disse: 'Ehi ragazzi, voi avete l'aspetto di due che fanno parte di una band!'. E noi facemmo: 'Noi facciamo parte degli Oasis'. E lui: 'Io sono dei Depeche Mode'.  'E il vostro cantante è morto?'. 'No, sono io il cantante'. E trascorsero tre quattro minuti buoni con Dave che cercava di dimostrare che era ancora vivo, mentre io e Liam, divertiti, ci davamo colpetti con il gomito". 

"Se solo avessimo avuto un iPhone allora per filmare lui che sul sedile posteriore del taxi faceva: 'No, sono io il cantante! Sono vivo!'. E noi: 'Be' ... non lo sappiamo, siamo stati fuori tutta la notte. Ti controlliamo il polso'. E io: 'Ho visto al telegiornale che il vostro cantante è morto, no?' ...".

Noel con Steve Lamacq di BBC Radio 6
Nell'intervista Noel ha anche confessato di non transigere sulla musica da ascoltare in camerino.

"Se qualcuno viene a toccarmi la musica che metto su nel mio camerino, è cartellino rosso. Ogni tanto mi fanno: 'Posso mettere su questo pezzo?'. E rispondo: 'Hai sentito quel rumore? ... è il taxi che è venuto a prenderti. Sei fuori'. Solo mia moglie potrebbe salvarsi. Nel mio camerino si ascoltano le canzoni che voglio io".

"Quando sono in casa ho tre figli, un cane, un gatto. Non riesco a sentire musica. Anche se la sento non riesco ad ascoltarla, capisci? Quindi l'unico momento in cui riesco ad ascoltare musica è quando sono in tour e ho molto tempo libero".

Noel ha anche confessato di aver rifiutato più volte le offerte di produttori televisivi che volevano ingaggiarlo per alcuni reality show.

"Mi hanno chiesto di partecipare a Strictly Come Dancing, a Go into the Jungle, due volte di partecipare a X Factor anche perché non voglio andare in TV ogni sabato sera. Mi hanno chiesto di partecipare a Celebrity Come Dine with Me, ho partecipato a Celebrity Gogglebox perché lo facevo con due famose supermodelle come Naomi Campbell e Kate Moss".

"Quando ho lasciato gli Oasis", dice Noel, "ogni produttore televisivo del paese ha pensato: 'Non avrà di meglio da fare. Senza suo fratello non andrà da nessuna parte. Telefoniamogli e facciamogli fare Celebrity Squares, lui è una di quelle (celebrity squares, ndr)!' ...".

"Se io e Weller partecipassimo a X Factor faremmo piangere molti ragazzini. Non fa per me".

Spazio anche per una riflessione sul periodo di eccessi vissuto con gli Oasis. "Negli anni '90 la mia casa a Primrose Hill era una centrale dei party e non uscivo mai da casa. Al punto che facevo: che è successo? Il governo è cambiato? Chi è il nuovo primo ministro? Quando è successo? ...".


Ascolta qui l'intervista di Steve Lamacq a Noel Gallagher


Noel e la figlia Anais alla prima di Star Wars: The Force Awakens, Londra 16.12.2015

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails