venerdì 4 dicembre 2015

Noel Gallagher: "Imporrò Half The World Away alla gente, ora che è tornata nelle chart la suonerò anche due volte a serata"

Half The World Away, b-side degli Oasis, vive una rinnovata popolarità grazie allo spot natalizio di John Lewis, che l'ha scelta come colonna sonora. E se Liam Gallagher sembra non gradire, a Noel Gallagher, che negli anni Novanta scrisse il brano, la cosa non può che fare piacere, tanto da invogliarlo a riproporla nel suo tour.

"Se suonerò Half The World Away? La ficcherò nella testa delle persone (Noel dice "I'll ram it down people's throats", la ficcherò in gola, ndr) fino al 1° gennaio e magari poi non la sentirete più", ha detto il cantante nel corso di un'intervista concessa a Chris Moyles prima dell'esibizione dell'altro ieri all'O2 Apollo di Manchester per il Radio X Road Trip tour. Video qui in basso. "Visto che sta tornando alla ribalta nelle chart, potrei anche suonarla due volte!", ha aggiunto. 

La scaletta dei Noel Gallagher's High Flying Birds è stata, come al solito, ricca di classici degli Oasis, da Champagne Supernova a The Masterplan, da Don't Look Back In Anger a Digsy's Dinner.

"Qui vidi il mio primo concerto, quello dei Damned nel 1979", racconta Noel a Chris Moyles. "E fu qui che assistetti al mio secondo concerto, quello degli Stiff Little Fingers. E il mio quinto concerto, degli U2. Lavoravo in un negozio di animali qui di fronte. Si chiamava Tahiti Aquariums. Riparavo acquari. Non sto scherzando".

"Non ho mai fatto un brutto concerto a Manchester. A parte quei tre anni in cui passavamo inosservati".


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails