sabato 14 aprile 2012

Quarantottesimo post del diario di Noel: "Un ragazzo mi vuole sposare ..."

I giorni scorsi sono stati colossali. Mi pare che l'ultima volta che abbiamo parlato è stata appena prima del concerto ad Atlanta, giusto? E che concerto! Ho pensato che sarebbe stato grandioso dal momento in cui ho messo piede sul palco... Atmosfera incredibile, sound fantastico, abbiamo suonato alla grande. Nel complesso una top top serata! E a renderla tale per me è stata questa piccola bambina che stava al suo posto in prima fila e ha cantato ogni singola parola di ogni singola canzone per un'ora e mezza. E aveva solo 8 anni!!!!!!! So questa cosa perchè mi ha lasciato un biglietto spiegando che era il suo primo concerto in assoluto. L' NSPCC (telefono azzurro, ndr) non deve preoccuparsi... stava con un adulto responsabile.... Non mi ricordo come mi aveva detto di chiamarsi ma comunque era fottutamente figa!

Sono partito presto il giorno dopo e sono atterrato a Città del Messico. Un paio di concerti preceduti da 3 giorni liberi. Mi sono un po' incasinato la prima sera. Troppa mescal... che ovviamente ti ha portato ad altra mescal... che ovviamente ha portato a notte inoltrata e a postumi piuttosto schifosi. La sera dopo siamo andati ad una specie di cantina o non so cosa a vedere una gran partita di calcio tra Chivas e América. Partita completamente da dimenticare. Credo che l'América abbia vinto alla fine per 1-0. Fottuta spazzatura.

Non riesco a ricordarmi cosa sia successo il giorno dopo. Niente forse.. Non lo so... Comunque il giorno dopo era il giorno del concerto che è cominciato presto con una conferenza stampa. Cose abbastanza monotone. Il solito giro. Oasis . . . blah-blah . . . Liam . . . blah, blah.. (Uccidetemi adesso). Ho ricevuto una bottiglia di tequila però. (Che era buona). Dopo il soundcheck mi sono seduto a guardare dei bambini nella piazza principale che stavano facendo volare degli aquiloni fatti in casa. Non incredibile come il concerto ma è stata una serata davvero speciale.

Non così speciale come quello che è successo il giorno dopo, fatemi raccontare. Allora, sono a metà di un'intervista per una tv, quando all'improvviso le luci che stavanno illuminando la stanza hanno cominciato lentamente ad oscillare da una parte e dall'altra e la porta ha cominciato a fare un po' di rumore. Ora, non ho prestato molta attenzione a questa cosa finchè il cameraman tranquillamente e con calma ha detto: “Dobbiamo interrompere e uscire fuori, c'è un terremoto in corso”. Proprio così!!!!! Quindi siamo stati evacuati tutti nel parcheggio e tutto quanto il posto stava solo lentamente ondeggiando avanti e indietro. Un po' come stare in barca. Roba da matti cazzo! Era 6.9 sulla scala Richter!!! Mi è piaciuto... è stato il mio primo terremoto.

Il concerto di quella sera (ieri sera infatti) è stato anche più speciale di quello della sera prima. La band di supporto è stata fischiata!!!! Fischiata!!! Non ho mai visto una cosa del genere in quasi 20 anni. Mi è piaciuto anche a me!!! Mi ricorderò per sempre il mio concerto per una scena divertente di una persona che teneva un cartellone con scritto "Noel mi vuoi sposare?" Il fatto è che effettivamente era un ragazzo! E sembrava veramente dispiaciuto quando gli ho detto che ero già impegnato.... Ma che cazzo??? Divertente però. Abbiamo lasciato l'edificio nel bel mezzo di un temporale. Le strade erano piene di acqua e puzzavano di cavolo e piscio. Piacevole.

Il che mi riporta ad oggi. Sono tornato nella mia seconda casa a Los Angeles. A fare questo Coachella Festival.

Non vedo l'ora.

A DOPO.

GD

13 aprile 2012

by Vittoria

Altri post dal diario di Noel

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails