mercoledì 27 dicembre 2017

Liam Gallagher riparte dall'Australia: "Sinora As You Were è andato benissimo, ma non mi sento un compositore. Mi vedo come un cantante"

Pochi giorni prima del suo tour in Australia Liam Gallagher ha parlato con The Age.

Liam è soddisfatto di come è andato sinora il suo tour di As You Were, il suo primo album come solista, uscito ad ottobre e salito in vetta alle classifiche di vendita.

"Ovviamente ti serve un buon disco e il disco è andato bene", dice. "La band sta suonando bene, io sto cantando bene e i concerti sono stati buoni, amico. Il pubblico è stato incredibile, i concerti, cazzo, sono lì alla pari con quelli degli Oasis vecchia scuola, la gente salta e se la spassa".

L'ex Oasis sa di essere un tipo a volte complicato.

"Sono uno così, essere mio fan è piuttosto difficile. Posso risultare una rottura di coglioni, capisci? Semplicemente non sai se la gente ne ha abbastanza di te o meno, ma è andata bene, amico, dal momento che so che la gente è venuta a supportare il disco e sembra che lo stia apprezzando".

Per il disco è stato fondamentale l'aiuto di Greg Kurstin, che ha lavorato con altri produttori al fianco di Liam. La maggior parte delle canzoni sono uscite dalla penna di Gallagher, che però non si sente un compositore.

"Ogni tanto compongo la canzoncina e ne ho scritte un po' per l'album", afferma, "ma non mi definirei un cantautore. Mi definisco un cantante più di ogni altra cosa. È così che sono cresciuto, cantando canzoni e basta, capisci?".

Nonostante sia in tour con una nuova band da mesi, Liam non conosce ancora bene i suoi compagni di viaggio e fa un po' di confusione. "Jay, il chitarrista, era nei Babyshambles (in realtà dei Babyshambles faceva parte Drew McConnell, l'attuale bassista di Liam, ndr). Mike ... non so di che mand facesse parte. Il batterista ... non so in che band fosse, il bassista era nei Kasabian e nei Beady Eye (in realtà nei Beady Eye e nei Kasabian era Jay Mehler, attuale chitarrista di Liam, ndr)".

Il 30 dicembre Liam sbarca in Australia per alcune date al Falls Festival e due date nei teatri, a Melbourne e Sydney. In Australia è estate e l'ex Oasis non vede l'ora di viverla.

"Amico, non vedo l'ora. Qui piove a dirotto, c'è nebbia, non si vede niente ... ovviamente Natale è un bel periodo e roba così, ma non vedo l'ora".

Liam ascolta musica australiana? "Non ascolto nuova musica", dice. "Sì, i Gang of Youths ho sentito che sono bravi, non mi dispiacerebbe dar loro un ascolto. E sono stato ad uno dei concerti dei DMAs (giovane band australiana paragonata da alcuni agli Oasis, ndr) a Londra e non sono male. Suonano come gli Oasis? No. Hanno delle buone canzoni e sono dei bravi ragazzi, ma non sono bravi quanto gli Oasis. Voglio dire: sì, hanno quel tocco Britpop, ma no. Assolutamente no, amico".

Chi sono le rock star del momento? Liam risponde deciso.

"Al momento sono tutti un po' silenziosi. Non so cosa sia, forse negli anni '90 c'era qualcosa nell'acqua?".

Leggi anche: Liam Gallagher: "Jet privati? Mica sono Noel. Proverò a vederlo a Natale e abbiamo siglato una tregua: non lo insulterò più su Twitter"

oasisnotizie - Source: Sydney Morning Herald - Foto: Secret Service Public Relations


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails