martedì 29 agosto 2017

Liam Gallagher e il segreto degli Oasis: "Non potevamo essere entrambi noiosi come Noel. Lui ha otto case, ma sono io la rock star"

Non ci potevano essere due Liam né due Noel per far funzionare gli Oasis. Lo afferma Liam Gallagher, in una recente intervista concessa a GQ, cui a ha spiegato la sua teoria sul successo della band di Manchester, scioltasi nel 2009. 

Rispondendo alla domanda "Ti dava mai fastidio il fatto che tu non scrivessi mai una canzone? Cantare era sufficiente per te?" Liam ha risposto: "Sempre. In modo onesto. Sapevo come andavano le cose. Quella era roba di Noel. La cosa mia era tutto il cliché 'sesso, droga, rock 'n' roll'. L'ho vissuto, amico. Ero io. Ed ecco perché gli Oasis funzionavano. Non potevamo essere tutti e due stronzi noiosi e neanche entrambi pazzi come me. E so quanto a lui questo desse fastidio. Lui lavorava sodo, mentre io andavo in giro e vanificavo la sua fatica. Gli Oasis, però, non avrebbero funzionato con due Liam o due Noel.

"I Rolling Stones non avrebbero funzionato se fossero stati suore, no?", prosegue Liam. "Ascolta, mi spiace che a lui sia toccato scrivere le canzoni, ma tanto chi è oggi quello con otto case? Lui, no? Come dice lui stesso, magari lui ha la vita da rock star, ma chi è la vera rock star qui?".
  
Source: Radio X

Nei prossimi post il resto dell'intervista a Liam pubblicata sul numero di agosto di GQ UK. 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails