mercoledì 17 febbraio 2010

Liam risponde a Peter Kay

oasisnotizie - riproduzione riservata Non si è fatta attendere la risposta di Liam a Peter Kay, conduttore della cerimonia di consegna dei Brit Awards 2010 svoltasi ieri sera all'Earls Court di Londra. Come saprete, ieri sera il frontman degli Oasis non si è certo distinto per le buone maniere, avendo lanciato verso il pubblico la statuetta appena vinta per (What's The Story) Morning Glory.

Il gesto di Ourkid aveva spinto Kay ad apostrofarlo in modo non proprio amichevole ("knobhead", cioè "testa di ca**o") a microfono aperto, suscitando le risate della folla. Per fugare eventuali dubbi Kay ha poi scritto sulla sua pagina di Facebook: «E così ieri era la serata dei Brits e ho avuto l'onore di presentare la cerimonia, speciale perché coincideva con il trentennale. Congratulazioni a tutti i vincitori, compreso Noel Gallagher, che purtroppo non è stato menzionato (e che, per fortuna, non è un testa di ca**o)».

Questo pomeriggio Liam ha replicato tramite Twitter con queste parole: «Ascolta grassone del ca**o, io, da vero uomo del nord, sono stato educato a dire le mer*ate in faccia, non alle spalle. Live forever, LG».

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails