sabato 20 febbraio 2010

Alan McGee e il segreto degli Oasis

oasisnotizie - riproduzione riservata Il segreto del successo degli Oasis? La sobrietà di Alan Mcgee, capo della Creation Records, l'etichetta che nel 1993 mise sotto contratto la band di Manchester. Già, perché forse i fratelli Gallagher non sarebbero arrivati mai così in alto se anche il produttore scozzese si fosse lasciato andare a una vita sregolata come la loro. Ritiratosi dalla scena musicale, l'uomo che aprì lo scrigno del talento dei fratelli terribili e che forgiò il Britpop a metà anni Novanta insiste nel dire che la decisione migliore che abbia mai preso fu quella di smettere di bere e di drogarsi per dedicarsi completamente alla propria etichetta discografica.

Alla rivista Nylon ha detto: «Nel 1994 smisi con tutt'e due (alcol e droghe, ndr) ... Anche se a volte sento che sarebbe stato più facile se fossi stato fuori di testa. La sobrietà mi ha aiutato a tenerli sotto controllo (gli Oasis, ndr) ... Avevo bisogno di essere una persona dalla mente sobria per poter badare agli Oasis».

McGee ammette di aver avuto «una breve ricaduta nell'alcol» nel 2002, ma di esserne uscito di nuovo perché sua moglie gli fece capire che la situazione stava diventando «imbarazzante». «Cominciò con un bicchiere di vino e finì con due bottiglie al giorno».

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails