lunedì 25 marzo 2013

Liam Gallagher contro Noel: "Non so se fosse peggio quando eri insieme al criminale Blair o ora che hai suonato con i Blur"

Sabato sera c'era stata la ratifica della "riappacificazione" (così almeno l'hanno definita i media) tra Noel Gallagher e Damon Albarn alla Royal Albert Hall di Londra. Dopo gli strali della battaglia del Britpop degli anni Novanta tra Oasis e Blur, durante il quinto giorno della serie di concerti benefici per l'associazione Teenage Cancer Trust - che quest'anno hanno visto Noel nelle vesti di curatore - i due si erano esibiti insieme a Graham Coxon e Paul Weller suonando Tender, brano dei Blur, tra l'entusiasmo generale.

Oggi non è mancata la risposta di Liam, che tramite Twitter al fratello Noel ha riservato parole non proprio tenere (foto qui sotto):  

"Non so cosa sia peggio, RKID che sorseggia champagne con un criminale di guerra o quella seconda voce che ha fatto con i BLUE ! LG x".

Il frontman dei Beady Eye non fa nomi, ma i riferimenti sono sin troppo evidenti. Il "criminale di guerra" è Tony Blair. Oltre a storpiare il nome dei Blur (che Liam finge di confondere con quello di un altro gruppo, i Blue) Liam punge, infatti, Noel per aver sorseggiato champagne con il neoeletto premier inglese nel 1997. 

Erano i giorni della Cool Britannia, della "rinascita inglese" targata New Labour, e molte star e personaggi dello spettacolo, tra cui Noel, venivano ricevuti a Downing Street e si facevano fotografare e filmare volentieri in compagnia di coloro che avevano seppellito l'era Thatcher, ridando così una speranza di cambiamento al paese. Quei giorni erano già alle spalle nel 2010 e s'erano lasciati dietro più ombre che luci. Il Corriere della Sera del 30 gennaio di quell'anno pubblicò un interessante articolo (leggilo qui)  in cui comparivano anche Liam e Noel. 

Va detto che l'allontanamento di Noel Gallagher da posizioni laburiste era avvenuto già nel 2005. Prova ne è il testo della canzone Mucky Fingers, contenuta nell'album Don't Believe The Truth. Dopo i giorni della gioia e del "sol dell'avvenire" del 1997, in questa canzone Tony Blair è accusato di essersi svenduto e, soprattutto, di aver appoggiato la politica guerrafondaia di George Bush. Lo stesso Noel ebbe a dire: "Tutta quella storia di Downing Street e della Cool Britannia era una gigantesca cazzata, però ricordo una cocaina fantastica nei bagni di Downing Street".

Su tutti ricordiamo questi versi: "Le tue dita sporche si sono bruciate / Hai preso la tua verità dalle bugie che hai imparato / e tutti i tuoi seguaci di plastica / ancora ci lasciano e non torneranno".

Insomma, Liam continua a far parlare di sé con un post sul social network dell'uccellino. A dire il vero forse sarebbe stata più simpatica un'assonanza Blur-Blair come risposta al fratello ... Sta di fatto che la tanto ventilata reunion con il fratello sembra a questo punto assai lontana ... o i due sorprenderanno ancora tutti?

oasisnotizie 

VEDI ANCHE: Liam Gallagher: "Noel Gallagher è il Tony Blair del rock'n'roll"



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails