sabato 9 aprile 2016

Noel Gallagher: "Se pensassi che riunire gli Oasis sarebbe fantastico lo farei. Sogno il City vittorioso in finale contro il Barça"

Abbiamo incontrato Noel Gallagher l’8 aprile per un’intervista di dieci minuti (cronometrati) nel suo camerino subito dopo il soundcheck, prima dell’esibizione alla Riviera di Madrid.

Di solito componi quando sei in tour?

Può darsi lo stia facendo proprio ora, mentre lo stai dicendo. Nei miei precedenti tour ho scritto molte canzoni e in questo tour nessuna. Quello che faccio è ascoltare molta musica.

Qual è stata l’ultima nuova band che ti ha impressionato?

I Jungle, senza dubbio. Sono di Londra e sono gli Sly & the Family Stone del ventunesimo secolo, eccezionali.

Chissà, forse in un qualche momento li hai influenzati proprio tu. Pensi spesso all’enorme influenza che hai esercitato nella musica dell’ultimo quarto di secolo?

So che le mie canzoni significano un mondo per molta gente di tutto il pianeta, però no, non sono solito pensare a questo.  In realtà quando non penso alla musica solgo pensare solamente al calcio.

Hai una favorita per la Champions? Qui siamo a meno di un chilometro dallo stadio dell’Atlético.

Sul serio? Mi piacerebbe tantissimo vederlo. Ha giocato molto bene contro il Barcellona finché non ha perso un giocatore (per l’espulsione, ndr). Non lo so, la competizione è molto aperta, perché il Real Madrid non sta per niente bene, il Bayern sembra stare meglio … Mi piacerebbe moltissimo che il City vincesse contro il Barcellona in finale ai rigori.

Ho letto che di recente Bono ti ha dato un consiglio: “Se la tua musica è buona, non occorre che tu sia bravo”. Non è una cosa ovvia per te?

Dunque, la verità è che erano le cinque di mattina quando mi ha detto quella frase e in quel momento è stata come un’apparizione, haha! Per lui ha molto senso. Se hai davanti una band come gli U2, con quel repertorio, non occorre che tu sia molto bravo. Anche se è ovvio che Bono è molto bravo.

Nel mondo della musica hai ottenuto praticamente tutto, ma c’è qualcosa di incompiuto?

Sì, un giorno voglio comporre una colonna sonora. Ma sai per cosa? Per poter andare alla notte degli oscar con mia moglie e dire ad alcuni registi che i loro film sono una merda, haha! E sarebbe fantastico vincere un oscar.

Poter riunire gli Oasis quando vuoi deve essere come avere a disposizione un pulsante nucleare, no?

Haha! La domanda è “perché”? Per guadagnare molti soldi? Ho moltissimi soldi. Per fare qualcosa di divertente? Quello che sto facendo con gli High Flying Birds è molto divertente. Per far felice la gente? Lo sto già facendo con la mia nuova band. In ogni caso sono un uomo che agisce d’istinto. Se domani mi dovessi svegliare nel mio hotel madrileno pensando che riunire gli Oasis sarebbe fantastico, lo farei.

Sembra che Axl Rose sarà il nuovo cantante degli AC/DC. Che ne pensi?

Oh, Dio, non può succedere questo.

Le voci si fanno più insistenti. Sono comparse foto di loro che escono insieme da una sala prove.

Sul serio? (Si toglie le mani dalla faccia e si muove all’indietro sul divano, ndr). Oh, no, è da pazzi. Direi solo una cosa: sarebbe ridicolo tanto quanto se Adele cantasse con i Supremes.

Hai letto la notizia dei Panama papers?

Sì, spero che non becchino me! Haha! No, seriamente. Quello che so è che non è illegale avere lì un conto corrente. Ad ogni modo sarebbe stupido pensare che David Cameron, che ha frequentato le migliori scuole di Inghilterra, non approfittasse di qualche scappatoia legale per proteggere il proprio denaro. Il problema è che ha cercato di dare lezioni a varie celebrità britanniche che hanno evaso il fisco e ora risulta che ne ha bisogno lui.

Ti è piaciuto l’ultimo disco dei Blur?

Mmm... sì, ci sono tre canzoni buone. Forse quattro.

trad. di oasisnotizie - Fonte: ABC

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails