sabato 28 novembre 2015

Contrordine: Adele non ha battuto gli Oasis, che restano i primatisti delle chart per copie vendute in una settimana

Adele sconfigge gli Oasis? Niente affatto. È quanto ha scritto ieri il sito della BBC, secondo cui la cantante inglese non ha battuto il record per l'album più venduto in una settimana stabilito nel 1997 dalla band di Manchester, come invece aveva dichiarato la Official Charts Company. 

Secondo i dati della Official Charts Company Adele avrebbe ottenuto la palma di album più venduto in una settimana, con 737.000 copie vendute, contro le 696.000 degli Oasis. Come avevamo detto, però, questo dato è viziato da un equivoco. Be Here Now, il terzo disco di Noel e Liam Gallagher e soci, potè contare solo su tre giorni (21-24 agosto 1997) prima della chiusura dei conteggi (che la Official Charts Company fissa sempre per la giornata di domenica), mentre il dato di 25, il nuovo disco di Adele, era relativo a sei giorni (da venerdì 20 a giovedì 26 novembre 2015).

La 27enne artista ha dunque avuto più giorni a disposizione dall'uscita del suo disco alla domenica dei conteggi. Le 737.000 copie  di 25 sono riferite a sei giorni di vendite, non a tre giorni (come Be Here Now) e per questo Adele ha prevalso sulla rock band.

Se si contano le vendite totalizzate in una settimana effettiva sia da Be Here Now che da 25 - e il 27 novembre, essendo trascorsa una settimana dall'uscita di 25, si è potuto finalmente effettuare questo conteggio - si scopre che il disco degli Oasis ha la meglio, con 813.000 copie contro 800.307. 

E anche nei primi tre giorni dall'uscita del disco gli Oasis hanno prevalso per 158.000 copie (696.000 contro le 538.000 di Adele).

Dunque sorry Adele, non hai battuto gli Oasis. 

Fonte: bbc.co.uk 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails