lunedì 9 novembre 2015

Noel Gallagher, parole al miele per la moglie: "È fantastica, ma vi spiego perché negli anni Novanta non sarebbe durata 10 minuti"

VEDI ANCHE: Noel Gallagher, coccole a Formentera con la moglie: "Lei è bellissima e io no. Vi racconto come la conobbi in discoteca ad Ibiza" 

Prosegue la nostra traduzione dell'intervista di Noel Gallagher alla rivista Esquire UK. Ecco la quinta parte. 
Sai a che ora è rientrata mia moglie stanotte? Alle sei e mezza! Stanotte è stata fuori con le sue amiche. Stamane sono stato svegliato da un colpetto sulla testa dal maggiore dei miei figli. Ho guardato l'orologio ed erano le sei e mezza e lui ha fatto: "È appena rientrata". Così le ho detto: "Non farò più il tuo PR. Non ricevo nulla in cambio".

So che è estremamente e fottutamente anti-rock 'n' roll dire questo, ma la persona con cui preferisco uscire più di ogni altra è mia moglie. È la persona con cui preferisco andare in vacanza, andare a cena, fare pranzi di 12 ore, andare alle feste. Semplicemente lei, sì, lei significa tutto per me. È una ragazza fottutamente brava.

Amo fottutamente le donne. Preferisco di gran lunga uscire con loro. Ricordo che sono stato allevato principalmente da mia madre e dalle sue sorelle, e anche quando andavamo in Irlanda non c'erano mai uomini. Preferivo di gran lunga uscire con le ragazze. Cioè chi non lo preferirebbe? Cazzo, se hai la possibilità di scegliere tra una serata con sei pollastrelle o sei fottuti tizi, grazie mille, ma io vado con le sei donne. Non partecipo mai alle serate tra ragazzi. Mai.

Ho detto a Sara molte volte: lei negli anni Novanta non sarebbe durata 10 minuti. Tutta la scena attorno alla mia casa l'avrebbe divorata. Sarebbe stata troppo bella per gli anni Novanta. C'era troppo caos e droga e tutto quel tipo di cose. E l'ho incontrata proprio nel momento giusto: avevo smesso con le droghe, il mio primo matrimonio si era sostanzialmente sfasciato ed eccola lì. Tra tutti i fottuti posti, a Ibiza. Di solito a Ibiza ci si aspetta l'avventura di una sera, non ci si aspetta di trovare la ragazza, men che meno la moglie, men che meno la madre di due tuoi fottuti figli.

Sa essere un po' indecisa. Cambia idea a metà della frase. D'altronde sono così la maggior parte delle donne, no? Stronze indecise.

Lei è molto spiritosa e va da sé che è bellissima e tutte queste cose. Sì, è eccezionale, amico. È fantastica. E non vedo l'ora di andare a casa oggi perché avrà la fifa (da birra, ndr). È una delle cose che preferisco dell'avere una relazione, quando hai la fifa, perché le piombo addosso come un leone,  e non intendo sessualmente. Alimento la paura per quattro o cinque ore buone prima che vada a letto. E poi semplicemente la guardo e le faccio: "Sembra che ti stessero esplodendo le mutande quando sei rientrata stamattina". Distruggendola mentalmente. Sono proprio stronzo.

Per pura definizione ogni cantautore è un romantico. Ma tutti i miei sforzi in quel campo vanno verso la scrittura di canzoni. Se mai mi trovassi a camminare per la strada con i fiori, avrei un momento di lucidità e dovrei riportarli in garage: "Posso scambiarli con una barretta di cioccolato Starbar, per favore?".

In cambio di tutte le public relations di cui mi occupo per quella donna, l'ultima volta non ho ricevuto neanche un fottuto regalo di compleanno. Porca puttana! Lei da quella cosa si tira fuori: "Ma hai tutto! Quanti altri effetti a pedale posso comprarti?". Un altro! Un altro, cazzo, e sono a posto. Un altro! Sapessi la quantità di volte che mi dice "Puoi farci un cazzo di massaggio lì?". "No! Vai in un fottuto centro benessere! Io non massaggerò nessuno stronzo".

Lei è uno sbirro cattivo. Io sono uno sbirro buono. Io ai miei figli la faccio passare liscia. Sara è più pignola con le regole. Io concedo loro di fare colazione con il gelato. E di pranzare con la liquirizia e di stare seduti a guardare la TV tutto il giorn. Perché sei fuori di casa per la maggior parte del giorno e non puoi tornare a casa e poi dettare legge. I bambini penserebbero: "Chi è questo stronzo". Io ai miei figli dico: "Stronzi fortunati!".

Mia figlia, che viene da un matrimonio andato in frantumi, lavora per la TV ora, ne è proprio presa, cazzo. Io con la musica sono stato abbastanza fortunato, mi sono attaccato a qualcosa che amavo e ne sono rimasto ossessionato. Se quei due ragazzi trovano quella cosa allora spetterà a me indirizzarli, guidarli verso quella cosa. Ma non voglio neanche pensarci troppo su. Cioè probabilmente finiranno per lavorare per me. Donovan sarà il tour manager e Sonny il capo della security. Mi piacerebbe molto.

I figli delle rock star che fanno qualcosa da sé forse potresti contarli sulle dita di una mano. Lo scopriremo, credo. Ma se i miei figli non solleveranno mai un dito per il resto della loro vita, sul mio letto di morte direi loro: "Buon per voi, cazzo".
Fonte: esquire.co.uk

Seguiranno le altre parti dell'intervista, stay tuned.

Vedi anche: Noel Gallagher al vetriolo: "One Direction succhiacazzi, Styles non ha nulla da dire, come tutte le rock star di oggi"


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails