lunedì 29 ottobre 2012

Noel Gallagher incolpa Mancini per la sconfitta del Manchester City contro l'Ajax

Giovedì 25 ottobre Noel Gallagher è intervenuto a Talksport e ha parlato della sconfitta rimediata dal Manchester City nella trasferta di Amsterdam contro l'Ajax, sconfitta che ha pregiudicato quasi definitivamente la qualificazione della sua squadra agli ottavi di finale di Champions League. La squadra è adesso quarta e ultima nel suo girone, avendo ottenuto un solo punto in tre gare, e ha tre altre partite a disposizione per piazzarsi nei primi due posti.

AUDIO ALLA FINE DEL POST

Noel ha detto: "Non so cosa ci succeda in Europa, ma Mancini non ha storicamente uno score buono in Europa, ha uno score proprio brutto. Sembra sempre che scelga una formazione avendo in testa la prossima partita. Dzeko oggi ha fatto capire perché non deve partire mai titolare: dovremmo giocare sempre con Tévez e Aguero titolari. Senza Tévez siamo una squadra completamente diversa. Avrei giocato con Tévez titolare, anche se l'ha tenuto a riposo perché dobbiamo giocare contro lo Swansea domenica. L'avremmo battuto comunque".

"Non ricordo", ha proseguito, "una singola partita giocata da noi in Europa in cui abbiamo detto: 'Ce l'abbiamo fatta!'. Non so cosa sia, ma Mancini non ha uno score buono in Europa. Forse perché in Europa fa fare alla squadra qualcosa diverso. In Europa penso che dovremmo dimenticarci dell'avversario. Siamo i campioni d'Inghilterra, in Inghilterra non giochiamo sempre così, da noi battiamo tutte le grandi squadre. Non so cosa sia, forse le tattiche si complicano. Guardavo la partita con le mani tra i capelli pensando: 'È la stessa squadra che ha vinto sabato con il West Bromwich?'. Non so perché le cose si complichino molto in Europa. Mancini dopo il pareggio di Dortmund aveva detto che sapeva qual era il problema e che l'avrebbe risolto, ma non l'ha fatto. Siamo una squadra molto inesperta in Europa, per me è un problema tattico, perché non credo che singolarmente qualcuno di noi abbia giocato male".

Al termine della partita il calciatore Micah Richards aveva accusato di fatto Mancini di aver cambiato modulo, abbandonando la consolidata difesa a quattro per optare per lo schieramento difensivo a tre: "La squadra non è abituata a giocare con la difesa a tre", aveva detto. Noel è d'accordo: "Anche al Villa Park, quando giocammo per la Charity Shield vinta contro il Chelsea, giocammo a tre e ci chiedemmo tutti perché Mancini avesse scombinato le cose dopo aver vinto la Premier League con la difesa a quattro. E ci manca De Jong, che recuperava le palle".

Noel si augura che il Manchester City arrivi ultimo nel girone. Sì, avete letto bene: "Ormai siamo fuori. Dovremmo batterle tutte, Ajax, Real Madrid e Borussia Dortmund, e non penso che succederà. Non penso che il Real Madrid perderà un'altra partita. Metterei in campo i ragazzini pur di non arrivare terzo nel girone. Spero che arriviamo ultimi. Se lo augurano tutti i tifosi. Il terzo posto significherebbe qualificazione per l'Europa League e nessuno vuole l'Europa League, ma concentrarsi sul campionato".

oasisnotizie



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails