martedì 3 luglio 2012

Liam Gallagher: "Un certo qualcuno ci ha fatto mancare il terreno sotto i piedi, abbiamo sempre voluto fare musica"

Liam Gallagher pizzica il fratello Noel e annuncia: "Il secondo album dei Beady Eye sarà meglio del primo"

Sabato sera erano in concerto a Heaton Park per sostenere il ritorno sulle scene degli amati Stone Roses. I Beady Eye hanno vissuto il concerto dell'altro giorno con grande eccitazione.

Intervistati da BBC 6 Music (AUDIO ALLA FINE DEL POST), Liam Gallagher e Gem Archer, voce e chitarrista del gruppo, si sono detti entusiasti di poter suonare prima dei loro beniamini.

"Quando fai da headliner il tempo ti passa velocemente. Stavolta è stata una cosa molto più rilassata, ci siamo potuti fare una risata sostanzialmente. Speravo tanto di fare da supporter agli Stone Roses, l'avrei fatto anche con gli Oasis", dice Liam.

"Non sono una di quelle persone che fanno: 'Non ti facciamo da supporter perché siamo famosi quanto te'. Penso che a volte bisogna smetterla di stare sull'attenti, non importa chi sia l'headliner (artista principale, ndr). Succede che lo stiamo facendo con i Beady Eye, che sono importanti tanto quanto gli Oasis per quanto mi riguarda".

Interrogati sul perché oggi nessuna band possa fare soldout per tre sere consecutive a Heaton Park (a differenza di quanto avveniva una quindicina di anni fa), Liam è stato netto e ha detto la sua anche riguardo al fatto che una band che si riforma, come gli Stone Roses, venda tanti biglietti per i primi due show dopo la reunion. È un segno dei tempi? "Dimostra che c'è molta merda in giro al momento, ma i Roses sono fantastici e se lo meritano. Se le band fossero buone succederebbe. I ragazzi hanno troppe cose al giorno d'oggi. Non voglio suonare vecchio - penso di esserlo - ma hanno troppo. Anni e anni fa tutto ciò che avevamo era una chitarra e un pallone da calcio".

"Oggi si dissipa tutto, no? Quindi per chiunque è dura avere un impatto", concorda Gem Archer.

Sul secondo album, che dovrebbe uscire nel 2013, Liam dice: "Suona bene. Abbiamo ancora un po' di cose da scrivere, ma andremo in studio a registrarlo quest'anno. Se l'anno prossimo pubblicano un disco sia gli Stone Roses sia i Beady Eye, andrà tutto bene".

Sarà un album che si discosterà molto da Different Gear, Still Speeding? "Il primo album è venuto fuori direttamente dalla divisione degli Oasis e volevamo solo stare di nuovo in una band, quindi siamo andati direttamente lì e l'abbiamo fatto. Stavolta ci stiamo prendendo un po' di tempo. Non ci preoccupa il fatto di dover esserci, stare lì sul ring. Ci saremo quando ci saremo e quando le canzoni saranno assolutamente azzeccate".

"Siamo impazienti anche noi", ha detto Gem.

"Un certo 'qualcuno' ci faceva mancare il terreno sotto i piedi", ha detto Liam, riferendosi al fratello Noel. "Non volevamo che la band si dividesse. Volevamo darci dentro e anche quando gli Oasis finivano i tour e si parlava di prendersi anni di pausa, facevamo tutti: 'Non è che stiamo diventando più giovani e se una cosa ti piace continua a farla sempre, prenditi sei mesi e poi facciamo un altro disco'. Quindi facevamo così e con questo disco abbiamo fatto questo. Le canzoni sono molto meglio in questo album, devono esserlo".

oasisnotizie


BEADY EYE FAN PAGE



ASCOLTA L'INTERVISTA



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails