venerdì 23 settembre 2011

Liam Gallagher dice la sua su Capello, Balotelli e Oasis

...un parallelo tra calcio e Oasis
La band o la squadra è la cosa più importante. Non importano gli allenatori e altre cose, la gente viene e va, ma chi resta è la squadra e il pubblico. È come lo scioglimento degli Oasis. Noel se n’è andato, ma è lo stesso con un calciatore. Se vuoi fottutamente andare avanti, vai avanti. Ma noi andiamo avanti come una squadra. Mai nessuno è più grande del club o della band.

…il fratello Noel
Era solo un difensore. Io sono sull’ala, vado in avanti un po’ come Arjen Robben. Prendo la palla e corro, cazzo. Ancora non la calcio. Sto correndo con la palla verso la rete.

…la Nazionale Inglese
Non sono così patriottico. Se vincessero la Coppa del Mondo sarebbe grandioso. Ma non è ciò che succederà. Non succederà con quel tizio italiano (Capello, ndr). Dovrebbe andarsene. Abbiamo bisogno di qualcuno che parli inglese. È una squadra inglese. Abbiamo bisogno di qualcuno che vada a bordo campo e urli: "Voi, fighette del cazzo, che state facendo là?". Harry Redknapp dovrebbe essere quello giusto, lui sarebbe super, lui sarebbe adatto.

…il City e i soldi
Non me ne importa nulla se adesso alla gente della fottuta Düsseldorf o di Francoforte non piace il City. Non mi interessa neanche un po’: hai bisogno di soldi per comprare calciatori validi. Se non hai soldi i giocatori non verranno al City. Anche se la Premier League è stata rovinata dai soldi, non facciamone un dramma. Le cose vanno così. Gli arabi sono arrivati e ci hanno dato un po’ di soldi. Non hanno debiti. Non ho mai conosciuto un arabo che avesse dei debiti, tu?

…la FA Cup vinta la scorsa stagione
Per me è stato il momento più bello come tifoso del City, senza dubbio. È stata la prima volta che abbiamo vinto qualcosa. Super. Quello che mi è davvero piaciuto è stato battere lo United in semifinale. Entrambe le mie palle stavano ronzando. Alla fine siamo stati gli ultimi ad uscire – cercammo di andarcene ma era tutto chiuso.

…La danza di Poznan (danza dei tifosi polacchi del Lech Poznan presa in prestito e ormai in voga tra i tifosi del Manchester City)
È mitica. La faccio ovunque. La mattina quando mi alzo e quando mi sto facendo la doccia, anche dopo faccio la danza di Poznan. L’ultima volta suonammo a Belfast e il pubblico stava facendo la danza di Poznan: grande successo.

…Balotelli
Ha carattere. Adesso i calciatori sono un po’ troppo professionali. Sono tutti come i Coldplay. Hai bisogno di giocatori che ti eccitino. Quelli che sono un po’ matti. Balotelli è pazzo, ma è giovane, penso che quando il prezzo calerà… sarà un mega giocatore.

…i calciatori in generale
In Inghilterra normalmente i giocatori ascoltano rap. Ad essere del tutto sinceri i calciatori non sono fighi, sono degli idioti, o la maggior parte di loro lo sono. Il 90% dei calciatori sono delle fottute teste di cazzo. Loro ascoltano i fottuti Black Eyed Peas. E i vestiti che indossano ... ridicoli.


(thanks to Carrie)


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails