sabato 29 ottobre 2016

"Liam Gallagher è pronto per il sequel di Supersonic sul secondo periodo degli Oasis"

Supersonic, il docufilm sugli Oasis, ha debuttato il 2 ottobre nel Regno Unito e non è ancora arrivato in Italia, ma già si parla del suo sequel. Lo ha detto Mat Whitecross, regista della pellicola.

"Liam è molto propenso a farlo e io sarei disponibile", ha detto Whitecross, che il 2 ottobre, nel corso della sessione di domande e risposte con Liam e Paul 'Bonehead' Arthurs, aveva svelato che esiste una versione director's cut di 7 ore di Supersonic, comprensiva di tutte le scene e interviste tagliate (versione per la cui pubblicazione è in corso una raccolta fondi dei fan della band).

"Sarebbe complicato", dice Whitecross a proposito del sequel. "Di sicuro sarà più caotico e coinvolgerà un cast più ampio, ma sarebbe più facile da illustrare, perché una volta che diventi famoso, la gente è più propensa a sbatterti in faccia una videocamera".

"Quindi ci sarebbe molto materiale su cui lavorare. Io sono disponibile, se qualcun altro lo è".

Whitecross dice che la realizzazione di un sequel nasconderebbe delle "insidie", ma che sarebbe bello provarci.

"A quel livello le storie diventano abbastanza simili per certi versi", osserva. "Sali su un grande aereo, viaggi verso un posto, ti infilano in una macchina, vai in uno stadio e poi torni in un bell'albergo. Quindi forse non è poi così tanto interessante. Dovremmo fare delle ricerche e vedere cosa c'è, ma a me gli album successivi piacciono molto, quindi penso che varrebbe la pena farlo".

Fonte: Radio X

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails