domenica 4 marzo 2012

Noel Gallagher: "I comici aiutano a superare la depressione. La mia molla? Non è il denaro"

Noel Gallagher ha spiegato come il comico Billy Connolly gli sia stato d'aiuto nel periodo di astinenza dalle droghe, con cui aveva smesso da poco tempo.

"Solo due volte sono stato colpito da una star", ha detto Noel. "Una è quando ho incontrato Neil Young, l'altra quando ho incontrato Billy Connolly. Non so perché. L'ho incontrato da Harrods. Mi ha fatto: 'Tutto bene, fratello'. E io: 'Cazzo, è Billy Connolly'. Lo avevo visto dal vivo e avevo guardato i suoi DVD. Mi fa morire dal ridere".

"Quando decisi che avrei smesso con le droghe trascorsi molto tempi seduto in poltrona a mangiare minestra e a guardare i suoi DVD. Dicono che il riso sia la migliore medicina. Vi assicuro che è così. Adoro il tipo. È fantastico. Di recente l'ho incontrato alla premiere del film su George Harrison Living In The Material World (il 2 ottobre 2011, ndr), a Londra. Uomo eccezionale".

La scorsa settimana Noel ha suonato in una SEEC di Glasgow esaurita in ogni ordine di posto di fronte a 10.000 persone. Poi si è esibito di fronte a 300 fortunati fan alla Grand Ole Opry, famoso club di musica country della città.

L'ex Oasis tornerà in Scozia il 7 luglio per suonare al festival T In The Park, dove ci saranno anche gli Stone Roses, i suoi eroi musicali. Dieci giorni dopo suonerà al castello di Edimburgo, che dice di voler comprare per sua moglie Sara MacDonald, che è proprio di Edimburgo.

"Sono stato al castello con mia moglie, ma non ci sono mai entrato. Se è in vendita farò un'offerta. Lo comprerei per mia moglie come luogo per i finesettimana".

Com'è noto fu proprio Sara, incontrata da Noel ad Ibiza nel 2000, ad aiutare il musicista ad abbandonare lo stile di vita festaiolo e dissoluto.

Noel era arrivato a a spendere un milione di sterline in droga. "Nel 1997, quando fui invitato al numero 10 di Downing Street (residenza del premier inglese, ndr), fumai cocaina nel bagno riservato alla regina", ebbe a dire il chitarrista qualche anno fa.

Sempre in quel folle 1997 Noel aveva dichiarato che "prendere droghe è come svegliarsi al mattino e bere una tazza di tè" e che il parlamento britannico era pieno di "eroinomani e cocaionomani", suscitando l'indignazione di alcuni deputati (se ne parla in questo documentario del 2000).

Qualche tempo dopo spiegò: "Assumere droghe è la cosa più bella dello stare in una rock band. Fino al 1998 avrò speso un milione di sterline in droga. Poi ho smesso perché fa male alla tua salute, al tuo cervello, alla tua vita e alla gente che ti sta attorno".

Fu il traumatico risveglio dopo un party nella sua casa di Londra a spingere Noel a cambiare vita. "Mi svegliai un mattino del 1998 durante i Mondiali di Calcio, c'era la Germania che giocava contro l'Italia (in realtà durante quel Mondiale non ci fu nessun Germania-Italia, ndr). C'erano un sacco di persone a casa mia e io non ne conoscevo nessuna. Proseguivano il party della sera prima. La prima cosa che feci fu questa: andai al frigorifero, presi una birra e tornai dov'ero. Ma poi pensai: questo finesettimana finirà con me che parlo di piramidi con uno sconosciuto. Cambiai vita. Suona come una cosa sdolcinata, ma dissi addio alle droghe. Ero depresso e mi sentivo debole. Poi parlai con il dottore, lui mi diede un consiglio semplice ma valido: 'smettila con le droghe'. Lo feci e non mi mancano proprio".

È dell'altro giorno la notizia che Noel ha spostato l'orario della sua esibizione al festival T In The Park per non farla coincidere con quella degli Stone Roses, che tornano a calcare le scene dopo 15 anni.

"Sono un grande fan degli Stone Roses. La prima volta che li vidi fu nel 1985 all'International 1 di Manchester, quando uscì 'Sally Cinnamon' e vendevano i 12 pollici al chiosco del mechandising. Me lo ricordo come se fosse ieri".

"Sono felice di suonare con loro al T In The Park, perché non avrò la possibilità di vedere nessun altro concerto dopo questa loro reunion. Hanno provato a farmi suonare alla stessa ora in cui loro sarebbero stati headliner sul palco principale. Questa cosa non sarebbe successa manco per un cazzo! Voglio vederli. Io farò la cosa mia, loro la loro".

Secondo il Sunday Times, Noel Gallagher ha una fortuna che ammonta a oltre 52 milioni di sterline, ma non è certo il denaro la sua molla principale.

"Dipende da cosa ti spinge. Se sei spinto dal denaro e finisci con l'avere molto denaro puoi pensare: 'Ora ho il denaro'. Nei primi tempi con gli Oasis ero guidato dal bisogno di lasciare una traccia. Ora non sono più guidato da quello, ma me la godo di più".

"L'altra settimana ai Brits ad alcuni giovani dicevo: 'Voi state vivendo tutti il sogno di qualcun altro. Non fate che io vi becchi mentre vi lamentate perché c'è un ragazzo in una casa popolare a vattelappesca che ha una chitarra, guarda questo e pensa che tutto ciò che vuole è quello he avete voi. Quindi se vi lamentate fatevi da parte. Ci sono abbastanza persone che prenderanno il vostro posto".

oasisnotizie - via Daily Record

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails