giovedì 27 febbraio 2014

"Il nuovo album Noel Gallagher è esplosivo, mi ricorda Definitely Maybe''. Parola di produttore

Nonostante poco più di un anno fa si fosse dichiarato demotivato e restio a pubblicare nuovi album, pare proprio che Noel Gallagher (nella foto con un fan all'Etihad Stadium il 18 febbraio per Manchester City-Barcellona) abbia accantonato ogni indolenza, volando a New York ed entrando in studio di registrazione. Questo almeno è quello che emerge dalle dichiarazioni di Mark Coyle, storico co-produttore, insieme allo stesso Noel, Owen Morris e Dave Batchelor, dell'altrettanto storico Definitely Maybe, che segnò il debutto degli Oasis nel 1994. 

Coyle ha infatti dichiarato di aver avuto modo di ascoltare le demo registrate dall'ex Oasis nella Grande Mela all'inizio del mese di febbraio, aggiungendo: "Il nuovo album di Noel è fottutamente grandioso. Mi ricorda per certi versi lo spirito di Definitely Maybe, perché è così ovviamente eccitante. Quel ragazzo viene da un altro pianeta e nemmeno i fan crederanno a quanto è assolutamente incredibile".

Coyle ha inoltre confermato la presenza di un significativo numero di inediti scritti siglati The Chief (e all'epoca Noel stesso avevo detto di aver materiale utile per almeno 3 album nuovi): "Diciamo che non si sta ammazzando per trovare l'undicesimo brano per completare il disco. Gli sta scorrendo fuori con facilità e sta tagliuzzando il tutto per inserirlo in un album. Il nuovo disco sarà sismico. È così esplosivo che, il giorno che verrà fuori, tutti treni della Virgin Trains (compagnia di trasporto ferroviario del Regno Unito, ndr) non riusciranno a contenere tutte le persone in preda al caos".

Il primo album dei Noel Gallagher's High Flying Birds, dal titolo omonimo, è stato pubblicato il 17 ottobre 2011 ed è entrato direttamente al primo posto della classifica britannica degli album domenica 23 ottobre, con oltre 120.000 copie vendute in 6 giorni.

Rockol


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails