venerdì 20 dicembre 2013

Audio - Noel Gallagher: "Villas Boas è un pazzo che parla in modo psichedelico, mi dispiace sia stato cacciato dal Tottenham"

VEDI ANCHE: Noel Gallagher: "Il mio Natale più bello? L'ultimo senza figli, nel 2006. E fu allora che io e Sara concepimmo mio figlio ..."

A Noel Gallagher André Villas Boas non sta affatto simpatico. Almeno così avevamo creduto quando, quasi due anni fa, ai tempi in cui il portoghese allenava il Chelsea, l'ex Oasis lo aveva definito " il David Brent della Premier League", spiegando poi: "Parla sempre di tatticismi, filosofia. È insulso, è un personaggio insulso quell'allenatore" (leggi qui).

Intervistato martedì 17 dicembre da Talksport - AUDIO ALLA FINE DEL POST - il 46enne ha detto di nuovo la sua sul tecnico, ex vice di Mourinho anche all'Inter, appena esonerato dal Tottenham dopo il tracollo interno contro il Liverpool (0-5), la peggior sconfitta interna degli Spurs dal 1997 ad oggi.

"Se sono suo fan? Sì, lo amo", ha detto Noel a metà tra il serio e il faceto. "Sono proprio dispiaciuto del suo esonero. Nessuno sa usare la parola 'tatticizzare' bene quanto lui. È un po' triste vederlo andare via, perché è pazzo. Non so se già affidargli l'incarico sia stata la decisione giusta. Credevo che gli avrebbero concesso un altro mesetto di tempo. Contro il Liverpool erano in 10, credo che dietro l'esonero ci sia qualcos'altro. Forse non ha 'amici' come non ne aveva al Chelsea? Sembra un tipo serio, ma immaginate di parlare con lui. Ha un modo di parlare piuttosto psichedelico, non si fa capire quando parla. Sembra che non si faccia mai una risata. Onestamente del Tottenham non me ne può fregare di meno, ma i tifosi sembrano divisi sull'esonero, c'è chi lo voleva tenere e chi mandare via subito. Il centravanti, poi, non è adatto al sistema di gioco che adotta Villas Boas, ma per me va benissimo, spero che continuino così!".

"Ero fiducioso, alla vigilia pensavo che potessimo vincere", ha detto Noel del 6-3 rifilato dal suo City all'Arsenal, fino ad allora la migliore difesa della Premier League. "L'Arsenal ha giocato proprio bene, è stata la migliore di quelle che hanno giocato contro di noi quest'anno. Avrebbero potuto fare loro sei gol e noi undici o dodici. È stato un grande spot per la Premier League. Forse noi tifosi del City avremmo preferito vincere 1-0, di solito siamo una squadra estremamente buona in casa ed estremamente mediocre fuori casa. Spero che riusciamo a trovare un equilibrio".

Parole di elogio per Negredo. "È devastante. È grande e grosso, forte, sa giocare e portare Aguero in area. Sa colpire di testa, tenere palla ed è tutto ciò che avremmo immaginato che sarebbe stato Dzeko. Quanto agli altri, penso che non siamo mai riusciti a sostituire Nigel De Jong, mentre Nasri è tornato ai suoi livelli. L'anno scorso era svogliato, mentre ora è decisivo per noi ed è merito di Pellegrini".

"Sì, è vero, c'è una grande differenza tra il nostro rendimento in casa e in trasferta. La differenza in negativo l'ha fatta uno che siede in panchina ora, Joe Hart. È colpa sua se abbiamo perso cinque punti, sono colpa sua le sconfittecontro il Chelsea e contro l'Aston Villa. È stata una gran bella decisione quella di Pellegrini di metterlo in panchina, dato che è il portiere dell'Inghilterra. Mi ci è voluto un po', ma Pellegrini mi sta piacendo molto".

Sul sorteggio di Champions league. "Di certo quelli del Barcellona non staranno facendo i salti di gioia per aver pescato noi negli ottavi di finale. Se il Barcellona lo affrontiamo domani senza che ci sia Messi e se giocano come stanno giocando ora, dico che pareggiamo".

Ultima parola sul Natale. "Non vedo l'ora di dire ai miei figli che Babbo Natale non è nient'altro che una trovata della Coca Cola".

oasisnotizie

Nelle foto: Noel Gallagher abbandona il party per il 60° anniversario di Playboy che si è svolto al Playboy Club di Londra il 3 dicembre 2013.




Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails