giovedì 2 maggio 2013

Video - Beady Eye: "Il nostro secondo album: meno effetti sulla voce, l'ingrediente nuovo è il produttore Dave Sitek"

È stata la prima intervista radiofonica sul nuovo album quella che i Beady Eye hanno concesso a Danielle Perry di Xfm Radio lunedì 29 aprile.

ALLA FINE DEL POST IL VIDEO con sottotitoli in italiano

La band parla del nuovo disco, delle influenze musicali che lo hanno caratterizzato e di com'è nata la collaborazione con il nuovo produttore Dave Sitek, con cui Liam dice di aver volutamente rimandato il primo incontro al giorno in cui si sono visti nello studio di registrazione, per evitare false prime impressioni. "Avremmo potuto prenderci una birra insieme", ha spiegato, "ma forse avrebbe pensato che non avremmo fatto al caso suo e noi che lui non avrebbe fatto al caso nostro. Così la prima volta che l'ho visto è stata quando ha bussato alla porta dello studio di registrazione".

"Saremmo potuti andare in studio e rifare Different Gear, Still Speeding, le canzoni le avevamo. L'ingrediente nuovo, però, è stato Dave", ha detto, tra le altre cose, Andy.

Rispetto al primo disco ci sono meno effetti sulla voce di Liam, come ha spiegato lo stesso frontman. "La voce è più spoglia", ha rilevato il 40enne cantante. "Abbiamo detto a Liam che avevamo messo un po' di riverbero sulla sua voce", ha rivelato Gem, "ma lui è venuto in studio e ha detto: 'Toglilo tutto'. Dave e Liam hanno avuto le stesse idee nello stesso momento".

Liam ha poi rivelato che non è lui a twittare, ma che sono altri dello staff a occuparsi dei suoi profili sui social network come Twitter, mentre Andy ha detto: "Sono io che twitto manualmente".

"Non farò mai più Glastonbury, è un fottuto incubo", ha detto Liam rispondendo alla domanda se i Beady Eye avrebbero suonato al famoso festival. "Voglio andare in India", ha poi aggiunto. "Non per fare un concerto, ma per dare un'occhiata in giro, ficcare il naso".




Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails