mercoledì 13 febbraio 2013

Noel Gallagher: "L'acufene che ho sparirà tra due mesi. Sono salito sul treno senza pagare. Fossi stato scoperto, mi sarei spacciato per Liam"

Qualche giorno fa a Talksport Noel Gallagher aveva rivelato di essersi sottoposto ad esami per scoprire se aveva l'acufene. Il 5 febbraio il musicista è intervenuto nuovamente allo Sports Bar ed è tornato a parlare della questione. AUDIO ALLA FINE DEL POST

"Come prevedevo, non c'è niente che non funzioni bene", ha spiegato ol 45enne cantautore mancuniano. "Ho ancora il ronzio nelle orecchie, ma dicono che mi rimarrà in testa per un paio di mesi e sarà il mio cervello a decidere se mantenere dentro il rumore. Quello che succede è questo: c'è del rumore bianco che rimane lì e quando invecchi perdi le difese contro questo rumore. Così quando ti fai di una certa età riaffiora e il cervello decide di tenerlo nella coscienza. Tra un paio di mesi il mio cervello si stuferà di questo rumore, che sparirà. La visita mi è costata 1700 sterline ...".

Il conduttore ha chiesto scherzosamente a Noel se avesse già scritto una canzone sull'acufene. "Sì, ne ho scritte un paio", ha replicato l'ex Oasis. "Una è un pezzo di profondo reggae".

Poi si è parlato di Manchester City-Liverpool 2-2 del 3 febbraio. Noel era presente allo stadio e ha raccontato un episodio divertente: "Sì, ero allo stadio. Sono arrivato in treno. Mi ero scordato biglietto per la partita, carta di credito e soldi. Così - non so cosa mi ha preso, ma penso sia stata colpa di un bicchiere di vino rosso, lo ammetto - ho deciso di salire sul treno senza pagare, come quando salivo sui treni dappertutto negli anni Ottanta ... Se ho fatto lo scherzetto di nascondermi in bagno? Sì. È il metodo del futuro: penso che d'ora in poi non pagherò più un treno! Se è stato bello? Mi sono sentito come il giorno in cui il City ha vinto la FA Cup. Non avevo un soldo in tasca, non avrei comunque potuto pagare. Se il controllore mi avesse chiesto il biglietto? No, non gli avrei detto che ero Noel, avrei detto 'Sono Liam, Liam Gallagher'. Ho pensato che se fossero scesi a Stoke tutti quei ragazzini, sarebbero saliti i tifosi del City e sarebbe stato più facile".

Sulla partita del City Noel ha detto che la squadra ha accusato l'assenza di Yaya Touré e che il Liverpool è stato molto sfortunato a non vincere. Il Man City era reduce da due trasferte negative (sconfitta a Stoke e  pareggio a reti bianche in casa del QPR). "Aguero e Kompany hanno un rendimento scostante. Non sembriamo la Rolls Royce che eravamo l'anno scorso", ha detto Noel con amarezza. "Ora dobbiamo puntare solo sulla coppa, il Man United non lo prenderemo. Con Van Persie è migliorato molto rispetto allo scorso anno, quest'anno finirà per segnare 25 gol, sta togliendo pressione a Rooney. Si possono permettere di non mettere Rooney. De Jong e Johnson sono stati rimpiazzati da Sinclair e Rodwell, ma questi due non giocano neanche".

"Se Mancini va via, dovrebbero chiamare Mourinho, che senza dubbio è il più grande allenatore dell'epoca moderna. Non riuscirete a nominarmi un allenatore migliore di Mancini. Guardiola si è già accordato con il Bayern Monaco. Jürgen Klopp del Borussia Dortmund? Klopp? Che roba è? Il nome di un personaggio televisivo? Si chiama Colin?".

"Balotelli ha segnato due gol al debutto con il Milan? Cosa sua tipica ... comunque non penso che domenica con noi avrebbe giocato".
 
Alla fine la telefonata è stata interrotta dalla moglie di Noel. "Sta facendo gesti poco educati con le mani", ha detto Noel. "Quali gesti? Un gesto rivolto a voi due", ha scherzato.

oasisnotizie



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails