domenica 18 gennaio 2015

"Noel Gallagher è un imbecille bruciato dall'ingordigia". E lui replica: "Malato di mente"

"L'eccesso di lusso è roba da coglioni. Noel Gallagher è il primo esempio di un perfetto imbecille bruciato dall'ingordigia, sembra uno che vive a Versailles, Cristiddio! Lo so che me la prendo sempre con lui, ma, Cristo santo, è proprio un idiota!".

Con queste parole Jason Williamson degli Sleaford Mods, un duo di Nottingham a metà tra il punk e l'hip hop, tra i più chiacchierati oltremanica nell'ultimo biennio, ha ancora una volta apostrofato, in una recente intervista (pubblicata anche in italiano sul numero di novembre della rivista Blow Up), l'ex chitarrista degli Oasis. La band, che con il suo album Divide And Exit è rientrato in molte delle classifiche di fine anno come uno dei migliori dischi del 2014 e che sta collaborando con i Prodigy, si esibirà anche in Italia quest'anno, il 1° maggio a Roma (luogo da definire), il 2 a Bologna al Covo Club e il 3 a Milano al Biko. 

In un'altra intervista di qualche mese fa Williamson aveva detto di essere cresciuto con la cultura mod (da qui il nome Sleaford Mods), ma di essersene discostato perché era diventata stantia dal punto di vista creativo. Poi aveva aggiunto: "Dal punto di vista della creatività, Noel Gallagher ha del sangue sulle mani".

Il musicista è stato interrogato a riguardo dalla rivista NME (in un'intervista che compare sul numero del 17 gennaio). È vero che quando parlava di mancanza di rabbia della classe operaia (LEGGI QUI) nell'attuale scena musicale si riferiva agli Sleaford Mods?

"Questi sono come quel cazzo di Brown Bottle, personaggio del fumetto di Viz", risponde Gallagher. "Non c'è gioia in loro, o mi sbaglio? Sono semplicemente due tizi, di cui uno palesemente malato di mente, che non fanno altro che gridare come Brown Bottle sul cazzo di cedro e sul cazzo di pollo di merda. Sì, questa cosa sarebbe stata spassosa a Knebworth, no? 'Buonasera signore e signori, e mentre siamo tutti qui ...', mentre tutta la gente nelle retrovie è in preda agli acidi e all'eroina, 'un applauso ai minatori, eeeheeei!'. Ma vaffanculo!".

"Gli Oasis erano rabbiosi, ma rabbiosi di gioia e nelle canzoni splendeva nel cielo il sole. Se non riesci a vedere la rabbia e la brama di migliorarti nello stile rock 'n' roll, per me sei morto. E le canzoni di protesta sono stronzate del cazzo. Cigarettes & Alcohol è una canzone di protesta, e il messaggio che contiene è: Fanculo la vostra recessione e fanculo voi e il vostro governo, noi ce la spasseremo".

"E poi", chiude Noel, "dite a questi qua da parte mia che io ho sangue sulle mani e fottuto champagne nella vasca da bagno".

oasisnotizie via NME

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails