domenica 18 gennaio 2015

Noel Gallagher contro Ed Sheeran: "Non posso vivere in un mondo dove fa tre concerti a Wembley"

Noel Gallagher all'attacco di Ed Sheeran. L'ex chitarrista degli Oasis, da tre anni attivo come solista, si lancia all'attacco del mondo della musica attuale e lo fa prendendo di mira il giovane collega cantante inglese, "colpevole" di essere headliner di tre concerti allo stadio di Wembley. Suonare nel famoso stadio londinese rappresenta una sorta di "laurea" per un cantante e Sheeran, nonostante la giovane età, riuscirà nell'impresa il prossimo luglio, quando terrà tre date di fila nell'importante impianto sportivo. 

A quanto pare la cosa non fa piacere a Gallagher, noto, come il fratello Liam, per le esternazioni al vetriolo nei confronti dei colleghi. 

"Le chart inglesi attualmente sono tutte piene di merda di cane che viene da oltreoceano, spazzatura pseudo-americana in cui dicono: 'Hey, mettiamo un po' di cazzo di rap in quel pezzo, così la cosa vende' ...", dice in  un'intervista che compare sul numero del 17 gennaio della rivista NME. Poi sferra l'attacco al giovane collega. "Non penso di poter vivere in un mondo dove una cosa del genere, Sheeran che fa da headliner a Wembley per tre sere, è anche soltanto possibile. Quando ascolti questi tipo di pop così ripulito e poi questo ragazzo rossiccio con una cazzo di chitarra ti sembra una cosa sovversiva, ma non lo è per niente".

Quello di Gallagher sembra un attacco contro tutta la scena musicale attuale, di cui Noel dipinge un quadro desolante: "È un periodo strano, sembra che tutto sia e sarà incasellato per sempre, cazzo. Non è tutto finito, ma si tornerà a com'era nei primi anni '80, quando le band indie erano la cosa veramente alternativa al livello più basso. Nei primi anni '80 tutte le etichette, anche le etichette più importanti, provavano a spingere la musica in avanti perché qualunque altra cosa era merda. E forse succederà di nuovo, ma non penso che accadrà nel prossimo decennio".

Colpito personalmente, Ed Sheeran non ha esitato a replicare: "Io in un mondo dove suono a Wembley ci posso vivere e penso che sia davvero divertente". 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails