martedì 13 gennaio 2015

Liam Gallagher multato per non aver presenziato all'udienza sul caso della figlia segreta

Cinquemila dollari di multa. Liam Gallagher è stato punito così da un giudice di New York per non aver presenziato ad un'udienza sulla paternità della figlia Gemma, 22 mesi, avuta dalla giornalista Liza Ghorbani. 

 Il 42enne avrebbe dovuto essere presente all'udienza in programma lunedì 12 gennaio a Manhattan nell'ambito della causa per il riconoscimento e il mantenimento della piccola, ma ha presentato un certificato medico che lo descriveva come "ansioso e depresso" e quindi, sempre secondo quanto riferisce il New York Post, impossibilitato a recarsi in tribunale. 

Al MailOnline l'avvocato dell'ex Oasis, Raoul Felder, ha detto: "Pensavamo di aver risolto la questione con la signora con grande generosità da parte nostra, ma ci siamo recati in tribunale e abbiamo visto che, a quanto pare, qualcuno le ha dato consigli che hanno impedito questa soluzione. Liam ha sempre voluto essere più che leale e ha accettato la responsabilità derivante dalla paternità della figlia. La signora e i suoi consiglieri non hanno permesso che ciò accadesse".

Riferendosi alla motivazione addotta da Gallagher, il giudice Laura Drager ha parlato di "giustificazione insufficiente", mentre l'avvocato di Liza Ghorbani, Ira Garr, l'ha definita "offensiva" e ha detto alla corte di avere una foto di Liam che in quello stesso finesettimana passeggiava a Londra sottobraccio con la fidanzata Debbie Gwyther. "Lo trovo offensivo, considerando che la mia assistita è venuta qui dalla Virginia", ha spiegato. "Il fatto che Liam Gallagher non abbia ancora visto la bambina è fonte di grande amarezza per la madre". 

Già a novembre Liam aveva evitato di presenziare alla precedente udienza, citando motivi di salute, ma poi era stato fotografato l'indomani in un pub di Londra (LEGGI QUI)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails