mercoledì 5 novembre 2014

Il patron di Glastonbury vuole riunire gli Oasis per l'edizione 2015 del festival

Michael Eavis, l'organizzatore del Festival di Glastonbury, ha chiesto al gruppo che del Britpop anni Novanta, insieme ai Blur, fu emblema - gli Oasis - di sotterrare l'ascia di guerra e tornare insieme per un rilancio in grande stile in occasione dell'edizione 2015 della tre giorni, in programma a giugno.

L'impresa, lo sanno tutti, non è facile, perché è da più di cinque anni che Liam e Noel sono divisi. Eppure Eavis ci crede. Forse perché Liam ha messo definitivamente da parte i suoi Beady Eye. Forse perché Noel, in una recente intervista nella sede londinese di Facebook, ha detto che di recente si è visto con i Beady Eye e si è "ubriacato a merda, anche se di reunion non abbiamo parlato proprio" e che se Eavis gli chiedesse di partecipare a Glastonbury lui accetterebbe (da solista, però). E forse perché nel 2015 ricorrerà il ventennale dalla pubblicazione del mitico (What's The Story) Morning Glory?

"Ho parlato molto con Noel e Liam", ha detto il patron del festival al Mirror. "Non sarebbe meraviglioso per loro rilanciarsi a Glastonbury, adesso che Liam ha sciolto i Beady Eye?". Per il momento è tutto. Chi vivrà vedrà. 


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails