mercoledì 15 gennaio 2014

Chris Sharrock: "2013 annus horribilis dei Beady Eye. Saremo in tour fino a marzo"

Il 2013 è stato un anno tribolato per i Beady Eye, specialmente da agosto a ottobre, quando Liam e soci sono stati costretti ad annullare tutti gli impegni promozionali e i concerti per stare vicini a Gem Archer, vittima, com'è noto, di due infortuni piuttosto seri.

Con Archer di nuovo abile e arruolato, la band si è esibita nel Regno Unito tra ottobre e novembre e il 17 gennaio a Auckland suonerà per la prima volta in Nuova Zelanda, al Big Day Out, grande festival che si tiene ogni anno in svariate città del paese e della vicina Australia. Per i Beady Eye, che sostituiranno i Blur (che a fine novembre diedero forfait una settimana fa tramite Facebook, dopo il rifiuto dell'organizzazione di scambiare la loro data con quella degli Arcade Fire), quella all'Enmore Theatre di Sydney sarà la prima esibizione in terra australiana. Ne abbiamo parlato con Chris Sharrock, il batterista del quintetto.

È trascorso poco più di un mese da quando siete stati inseriti nella lista degli artisti che si esibiranno al Big Day Out. È stata una bella sorpresa ricevere questa chiamata?

Sì. In realtà non pensavamo di fare nulla a gennaio. È stata una cosa venuta fuori all'ultimo minuto. È stata una sorpresa: "Sì, andiamo in Australia!". Sarà bello prendere un po' di calore e di sole. Volevamo da sempre suonare al Big Day Out. Io non ci ho mai suonato. Non so se i ragazzi l'abbiano mai fatto.

Data la storia che c'è tra voi e i Blur, vi siete fatti una risatina quando avete scoperto che stavate sostituendo loro?

Sì, sì. [Ride]. No, affatto. Sarebbe stato di cattivo gusto. Abbiamo più fatto tipo: "Oh, wow. È curioso". Abbiamo carpito il lato ironico della cosa. Non è chissà cosa. Quelle sono cose successe centinaia di anni fa, no? Eravamo semplicemente felici di uscire, di andare da qualche parte. In modo particolare perché era l'Australia.

Se visto con occhi di un estraneo, il 2013 è stato un anno agrodolce per i Beady Eye. L'album ha avuto un buon riscontro, ma poi Gem si è infortunato. Com'è stato vissuto dalla band?

È stato il nostro annus horribilis. Intendo dire che abbiamo pubblicato BE, abbiamo fatto circa otto concerti, poi Gem ha avuto quell'incidente. Questo ci ha messo fuori gioco per tre mesi. Penso che sia per quello che c'è stata una sorta di calma, ma bisogna dare la giusta dimensione alla cosa. È solo musica. Finché il nostro amico è vivo e di nuovo in piena salute, questo è tutto ciò che conta, in realtà. È stata una cosa merdosa capitata anche in un periodo merdoso, ma ora siamo tornati in forma.

Come sono stati poi i concerti che avete fatto nel Regno Unito alla fine dell'anno?

È stato grandioso tornare. Avevamo in programma questi 10 o 11 concerti. Abbiamo tipo fatto una corsa contro il tempo per assicurarci che Gem stesse meglio. Il suo decorso è andato piuttosto bene. Anche se quando gli è capitato il primo incidente abbiamo dovuto cancellare un po' di cose in Europa e in Giappone, è fantastico che stesse bene per quel tour nel Regno Unito. Quei concerti sono stati i migliori che abbiamo mai fatto, o almeno così diceva la gente. È stata una fine d'anno positiva.

Nel frattempo avete lavorato a della nuova musica?

Probabilmente lavoravamo a della nuova musica individualmente. Forse ne usciranno un po' di canzoni. Si è trattato principalmente di tempo libero. In cui cucinavamo, lavavamo e pulivamo [ride].

Quando avete iniziato il tour di BE avevate una formazione allargata. State portando quella formazione, comprensiva della sezione di fiati, anche qui?

No, non porteremo i fiati. L'ultima volta che ho visto i fiati è stato proprio prima dell'incidente di Gem. Non abbiamo usato i fiati in questo ultimo tour, no? È bello quando li abbiamo. Ci saranno come campionamento di tastiera quindi sembrerà che ci saranno [ride].

In termini di scaletta cosa ci possiamo aspettare? Una misto tra i due album? Altra roba?

Penso che ci sarà un misto. Non so esattamente quale sarà la scaletta. Forse sarà la stessa che abbiamo fatto nei nostri concerti britannici. È un po' entrambe le cose, riprende molto il nuovo album, direi. Direi 60% nuovo album, 30% vecchia roba e 10% roba veramente vecchia.

Incluse canzoni degli Oasis?

Sì, penso che ne infileremo un paio. Teniamo contenti i clienti.

Sei andato in tour con gli Oasis in promozione del loro ultimo album, ma non hai avuto modo di registrare con loro. Sei deluso dal fatto di non aver avuto occasione di suonare per un album degli Oasis?

Sì. Sarebbe stato bello farlo, ma in fin dei conti pensi: "Be', ho fatto i concerti". Non doveva succedere, penso. Vivrò lo stesso.

Dopo la vostra visita qui, il resto del 2014 sarà un anno di tour o di composizione/registrazione per i Beady Eye?

Un po' entrambe le cose, spero. So che appena finiamo in Australia torniamo a casa, abbiamo circa tre giorni a casa, poi di nuovo in Europa. Sarà una cosa rapida quanto un cambio d'abito [ride, ndr]. Poi andiamo anche in Giappone. Credo che saremo in giro sino ad inizio marzo e dopo non so se torneremo dal tour e faremo qualcosa o ci prenderemo un periodo di pausa.

Siete stati appena annunciati tra gli artisti che prenderanno parte al Coachella. Suonerete domenica 13 aprile e 20 aprile con Arcade Fire, Beck e Neutral Milk Hotel.

Oh davvero? Andremo in California? Mi hai aggiustato la giornata! Non sapevo che stessimo facendo quel festival. Le notizie viaggiano lentamente da queste parti. Non mi dicono nulla. Sono solo il batterista io! [ride].


Beady Eye sideshow
Monday, January 27 – The Enmore, Sydney

Big Day Out dates:
Friday, January 17 – Western Springs, Auckland
Sunday, January 19 – Metricon Stadium & Carrara Parklands, Gold Coast
Friday, January 24 – Flemington Racecourse, Melbourne
Sunday, January 26 – Sydney Showgrounds, Sydney
Friday, January 31 – Bonython Park, Adelaide
Sunday, February 2 – Claremont Showgrounds, Perth


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails