giovedì 24 aprile 2014

Noel Gallagher punge Mourinho e i fan del Liverpool: "Pensano di essere già in finale di Champions"

Il 14 aprile, due giorni prima della sua partenza per Fasano (LEGGI QUI), a Talksport Noel Gallagher ha parlato della sconfitta patita dal Manchester City a Liverpool. L'ex Oasis era ad Anfield Road a sostenere i suoi, ma il risultato è stato negativo e i Reds sono ora i favoriti per il titolo. AUDIO ALLA FINE DEL POST

"Forse un pareggio sarebbe stato più giusto", ha detto Noel. "Essere sotto di due gol dopo 25 minuti mi ha fatto pensare che la partita fosse finita, mentre siamo tornati in partita subito, è stato impressionante".

"L'infortunio subito da Touré (forse salterà il resto della stagione, ndr) è stata una grandissima perdita e Kompany non era in forma, cosa di cui il Liverpool ha approfittato. La nostra storia di quest'anno è così, infortuni su infortuni: Sergio Aguero fuori sei mesi, poi torna lui e Touré si infortuna, Kompany acciaccato ... se ci pensi abbiamo avuto un attaccante come Sergio fuori 20 partite. La partita è cambiata quando è entrato Aguero. E spero che a Milner rinnovino il contratto perché è un giocatore eccezionale".

"Loro hanno iniziato alla grande e nella prima mezz'ora sono stati straordinari, mentre noi in quei trenta minuti abbiamo giocato male. Non si può, però, dire che abbiano dominato dall'inizio alla fine della partita. Nella ripresa abbiamo fatto 2-1 e 2-2 e penso che avremmo potuto passare in vantaggio in quella fase, prima che segnassero il 3-2, e vincere la partita".

Noel ha poi canzonato i fan del Liverpool: "Gli Scousers (quelli di Liverpool, ndr) pensano di aver già vinto il campionato. Quello stadio era pieno di tifosi del Liverpool vestiti con la maglia del Liverpool che cantavano ... sai, stanno già prenotando il biglietto per la finale di Champions League dell'anno prossimo. Non sto scherzando, Gerrard che piange al fischio finale ha fatto piangere anche l'arbitro Clattenburg. Ora la pressione è su di loro, se perdono punti possiamo rientrare in gioco, ma non vedo i segnali premonitori favorevoli a noi che vedevo nel 2012. Credo che abbiamo fallito non battendo l'Arsenal quella sera che il Chelsea ha perso. Sembra sia l'anno del Liverpool".

Poco dopo Noel si è esibito in una spassosa imitazione dell'accento di Liverpool, facendo la voce di tifosi dei Reds che gli hanno detto, all'uscita dallo stadio, di "guardare il bicchiere mezzo pieno".

Pellegrini esonerato a fine stagione? "Assolutamente no. E chi prenderemmo al posto suo, David Moyes? Moyes finirà al Newcastle".

Argomento Luis Suárez e la sua simulazione durante la partita. "Suárez ha una carriera fatta di simulazioni sistematiche", ha commentato Noel. "Per lui essere espulso ieri gli avrebbe causato una tale ira da colpire Clattenburg con una mazza da baseball. Ed è un peccato che non l'abbia fatto, onestamente".


"Chi non voglio che vinca il titolo tra Liverpool e Chelsea? Il Chelsea. Mourinho è il personaggio più immeritevole del mondo del calcio. Comunque se lo vincesse il Liverpool sarebbe bellissimo per il campionato vedere tre vincitori diversi della Premier League in tre anni consecutivi, credo non sia mai accaduto da quando esiste la Premier League (1992, ndr). Sarebbe la Premier che abbiamo sempre sognato, ma non credo la cosa sia decisa".

Due parole sulla mostra sugli Oasis intitolata Chasing The Sun, tenutasi a Londra dall'11 al 22 aprile. "No, non ci sono andato", ha detto Noel. "Ho visto le foto e sembra impressionante. Le ho vissute già una volta quelle cose, non ho bisogno di riviverle. È vero, molte cose di quel periodo non me le ricordo, ho visto le foto e l'impressione in molte di quelle foto è che io stia indossando i vestiti di qualcun altro. Per l'allestimento della mostra ho fornito chitarre, fogli con i testi delle canzoni manoscritti. Tutti abbiamo contribuito, anche tutti e quattro i batteristi che abbiamo avuto. È carina la ricostruzione del salotto di Bonehead con il caminetto ritratto su Definitely Maybe, ma non credo che ci andrò".

Siparietto finale con i conduttori.
"C'è qualcosa che ti hanno chiesto per la mostra e che non hai concesso?"
(N) "Sì, mi hanno chiesto la carta di credito e la moglie. Ho detto: 'Al momento mi sta facendo una omelette. Quindi non posso darvela' ...".
"È un eufemismo?".
(N) "Certo che sì!".

oasisnotizie


thanks to birchy


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails