sabato 30 luglio 2011

Intervista tradotta a Noel Gallagher: "Passato alle spalle. Questi non sono gli Oasis" (da Mojo di settembre 2011)

Ecco in esclusiva l'intervista a Noel Gallagher pubblicata su Mojo in edicola a settembre 2011 e tradotta in italiano. Noel indica anche i suoi dieci libri preferiti, motivando le scelte.

Clicca qui per leggere l'intervista a Noel Gallagher pubblicata sul numero di NME in edicola dal 20 luglio.

Clicca per ingrandire.



Ecco chi sono gli altri High Flying Birds di Noel Gallagher

Ecco chi sono gli altri High Flying Birds, on the road dal prossimo ottobre.

David 'Macca' Donald
Chitarra


Ha fatto trapelare di essersi aggregato agli High Flying Birds a gennaio, durante un'intervista per promuovere l'album di debutto della Sand Band.

Ha suonato la chitarra anche per i Coral, quando Bill Ryder-Jones lasciò la band a metà del tour.

Ha anche suonato per il materiale solista di Richard Ashcroft.

Mikey Rowe
Tastiere

Nella sua recente conferenza stampa Noel ha affermato che Mikey ha suonato per gli Oasis nel tour di Be Here Now e per il concerto acustico di Noel a MTV Unplugged il 23 agosto 1996.

Russell Pritchard
Basso

Ex Zuton. Noel dice: "Mi ha chiamato un pomeriggio e mi ha detto: 'Avete un bassista?'. Russell è stato l'ultimo ad unirsi ai Flying Birds.


Jeremy Stacey
Batteria


Gemello di Paul 'Ragazzostrano' Stacey, storico ingegnere del suono degli Oasis, con cui ha fatto parte della band anni '90 The Lemon Trees insieme a Guy Chambers. Quest'ultimo ha scritto alcune canzoni con Robbie Williams.

thanks to Daniele R.

venerdì 29 luglio 2011

Noel Gallagher forse ospite di XFM Radio il 2 agosto


Secondo voci non confermate Noel Gallagher sarà ospite della trasmissione XFM Breakfast Show condotta da Danny Wallace e in onda su XFM Radio martedì 2 agosto dalle 7.30 alle 11 (ora italiana).

Andy Bell: "Per il momento gli Oasis sono veramente morti"

AUDIO ALLA FINE DEL POST

Nel mezzo del tour con i Beady Eye, Andy Bell, ex chitarrista degli Oasis, ritorna a parlarci del primo anno del nuovo gruppo fondato da Liam Gallagher ... e si prende il tempo per discutere della sera del 28 agosto 2009, per annunciare la registrazione del secondo album dei Beady Eye e dire un po' di più sulla colonna sonora del documentario sui Beatles, The Longest Cocktail Party, in uscita nei prossimi mesi e curato dalla band.

Cinque mesi dopo l'uscita dell'album Different Gear, Still Speeding come percepite l'avventura Beady Eye?

"Sono molto felice. Mi piace vedere entusiasmo attorno al gruppo. Ci si poteva chiedere se il successo sarebbe stato folle o se nessuno ci avrebbe seguito, sembra essere una cosa tra le due ... Siamo contenti dei concerti, felici per l'album e tutto sta evolvendo abbastanza bene. Questa è una nuova sfida, è tempo di riconnettersi con la gente. Ognuno può ascoltare e decidere di passare ad altre cose, altri di approfondire un pò'. Tutti dovrebbero sapere cosa fare".

Come ti sei sentito la notte di separazione degli Oasis?

"Un momento molto triste. È successo qui in Francia. È stata una giornata molto, molto brutta. Ma noi continuiamo a guardare con occhio attento ciascuno di noi, siamo una vera famiglia. Per tornare al mio percorso con gli Oasis, ho incontrato i membri del gruppo nel 1993. Io originario di Oxford, non li conoscevo prima. Tutta la prima formazione degli Oasis veniva da Manchester. In Inghilterra, l'amalgama è facile con la città di Manchester. Con la mia vecchia band, Ride, mentre stavamo suonando in tutta Europa, la gente credeva che noi fossimo di Manchester, ma nessuno di noi c'era mai stato!".

Oasis: è davvero finita?

"Penso che per ora, sono davvero morti. Non vedo altre possibilità. Conosco bene Noel, conosco molto bene Liam...e non vedo possibilità di tornare indietro. Questo è veramente ciò che credo. Ma i fan degli Oasis dovrebbe essere felici, perché ora ci sono più cose. Noel rilascerà presto un nuovo album. Sono sicuro che avrà successo. Da parte nostra, faremo nuove canzoni il più presto possibile. I fan degli Oasis hanno più scelta e quindi, con tutto ciò, possono anche creare una playlist molto più ricca! "

Noel e Liam stavano litigando così spesso?

"In un gruppo, non si deve combattere. Ma sarò onesto, Noel e Liam non litigavano così spesso. In dieci anni di Oasis, ho visto loro lottare molto poco. E abbiamo vissuto tanti bei momenti. Dietro questa rottura c'è un affare di famiglia. Molti gruppi le hanno vissute. I Kinks negli anni '60 ad esempio (ndr: i fratelli Ray e Dave Davies). Questa è una cosa naturale. E in queste storie è necessario mantenere la prospettiva".

Beady Eye: un progetto o un gruppo?

"È un gruppo! Totalmente un gruppo! Se si parla di progetto dei Beady Eye, ci fermiamo subito e diciamo che questo non è un progetto. Non è come può fare Damon Albarn, è completamente diverso. Lui ha l'energia e immagino il talento per allargarsi e fare molte cose diverse. Per quanto riguarda i Beady Eye, ci siamo concentrati di più sul lavoro in una sola direzione".

Beady Eye e la politica, due mondi opposti?

"Siamo ancorati nel mondo reale, ma non stiamo cercando di affrontare a tutti i costi brani politicamente impegnati. Quelli che lo fanno, tanto meglio, John Lennon è il miglior esempio. Questa è la persona che ci influenza di più".

L'immagine ha avuto un ruolo pazzesco nella nostra società. Sull'immagine di un gruppo bisognerebbe lavorare?

"È importante per un gruppo avere qualcosa che permette di identificarlo. Se da un gruppo emerge naturalmente qualcosa di forte e si presenta con l'immagine che trasmette, va bene. E 'anche meglio che usare ogni sorta di trucchi per cercare di distinguersi. Circa il marchio di Liam, lui aveva già un bell'aspetto prima di crearlo! Ma il marchio è davvero cool! Qui, indosso jeans Pretty Green, una T-shirt Pretty Green ... ma questo non è uno sponsor, è solo che io amo indossare questi vestiti! "

Cosa ne pensa il gruppo del matrimonio di Kate e William?

"È figo! In Inghilterra, la famiglia reale restituisce una immagine migliore di prima. Forse perché viaggia meno e spende meno soldi. Con centinaia di guardie e tutto quel genere di cose. Ho vissuto in Svezia per otto anni e, lì, la famiglia reale sembra più utile. Lei conosce i suoi cittadini. Lei vaga per la città senza sicurezza. A Stoccolma, si può vedere la principessa bere un drink con gli amici. Operando in questo modo, ha un reale interesse".

Dopo Different Gear, Still Speeding a quando il secondo album?

"Il tour termina a dicembre e abbiamo in programma di tornare in studio nei primi mesi del 2012. Non dico che tutte le canzoni del nuovo album sono già scritte, ma abbiamo già composto più canzoni di quante ne abbiamo fatte per realizzare l'altro album. Nel primo album, c'erano un sacco di vecchie canzoni mai rilasciate. Per i prossimi saranno veramente nuove. Ci resta solo registrare questo album e renderlo migliore del primo. "

Sulla colonna sonora di The Longest Cocktail Party possiamo saperne un po' di più?

"È in corso. Tutti i processi intorno alla produzione di questo documentario sono in corso. Liam è impegnato nel progetto. Una volta che tutto è pronto e sarà il momento giusto per comporre le canzoni, si registra quello che ci vuole. Questa colonna sonora sarà solo strumentale o se ci saranno voci o no saranno solo parole gettate qua e là, con effetti ... Sarà molto sperimentale, diverso da quello che di solito si fa in studio. A questo proposito non sappiamo ancora dove verrà registrato, ma sarà sicuramente a Londra".

Tradotto da Alex
Fonte [EXCLU] Andy Bell : « Oasis, pour le moment, c’est vraiment mort », blogs.lesinrocks.com


ASCOLTA L'INTERVISTA A ANDY BELL



The Death Of You And Me

25 luglio 2011 - Oggi è un giorno speciale per i fan di Noel. Questa mattina, infatti, è uscito il video del singolo dei Noel Gallagher’s High Flying Birds, il progetto solista dell’ex chitarra e voce degli Oasis. Le critiche e gli elogi non si sono fatti attendere.

Il singolo si intitola The Death Of You And Me, è stato trasmesso in anteprima su BBC Radio 2 e sul sito ufficiale di Noel Gallagher – uscirà il prossimo 21 agosto. Le aspettative erano alte e le critiche non sono mancate, soprattutto da una parte della stampa inglese e in particolare dal Guardian, che ha chiesto ai suoi lettori di esprimere la propria opinione sul fatto che il pezzo sia un po’ in stile … Oasis.

I paragoni con la band di cui Noel faceva parte, assieme al fratello Liam, non potevano essere tralasciati. Il nuovo singolo ricorda molto The Importance Of Being Idle (Oasis - Don't Believe The Truth, 2005) e si sentono le forti influenze di Ray Davies (The Kinks) nell’arrangiamento.

La melodia è ovviamente piacevole, orecchiabile, le sonorità sono mature ma, per certi aspetti, la vena compositiva si conferma ai livelli degli ultimi Oasis: buona ma non straordinaria come gli esordi.

Bisognerà forse attendere l’uscita del disco, prevista per il prossimo 17 ottobre, per poter dare giudizi più completi sul nuovo progetto di Noel Gallagher.

sent by Chris B.
oeconews.com

giovedì 28 luglio 2011

Beady Eye secondi nella Top 10 di vendite di vinili

Top 10 di vendite degli album in formato vinile relativa al periodo gennaio-giugno 2011

1.Radiohead - The King of Limbs
2.Beady Eye - Different Gear Still Speeding
3.Adele - 21
4.Arctic Monkeys - Suck It And See
5.Elbow - Build A Rocket Boys
6.Fleet Foxes - Helplessness Blues
7.Foo Fighters - Wasting Light
8.Noah & The Whale - Last Night On Earth
9.Vaccines - What Did You Expect From The Vaccines
10.Mumford & Sons - Sigh No More

Fonte: Official Charts Company

mercoledì 27 luglio 2011

Video - Liam: "Noel Gallagher è una puttanella"

Intervista per MTV Canada (anteprima con sottotitoli in italiano by frjdoasis3).



Forse un'edizione speciale di Different Gear, Still Speeding


Secondo voci ufficiose i Beady Eye pubblicheranno il 21 agosto 2011 una versione speciale di Different Gear, Still Speeding con allegato un DVD del concerto del 13 marzo al Casino di Parigi. L'edizione speciale contiene 12 canzoni per una durata di 52 minuti e i video musicali della band, incluso quello dell'ultimo singolo, The Beat Goes On, e i testi delle canzoni. Ancora non è confermato. Tra l'altro proprio il 21 agosto sarà messo sul mercato il primo singolo di Noel Gallagher solista.

"Beady Eye grandi come gli Oasis? Avvolgete Liam con un asciugamano bagnato"

"Liam? Dovrebbero avvolgerlo con un asciugamano bagnato se pensa di poter eclissare il successo degli Oasis". È in sintesi il pensiero di Noel Gallagher, l'ex chitarrista e "mente" della band di Manchester scioltasi nell'agosto 2009.

Noel, dopo un lungo silenzio, ha diffuso l'altro ieri la sua prima canzone come solista, mentre dopo quella serata di Parigi Liam e il resto della band ha proseguito l'avventura con il nome Beady Eye, pubblicando un album a febbraio. In questi mesi Liam ha ostentato più volte una grande fiducia in se stesso, arrivando a dire che la sua band vuole diventare più grande degli Oasis. Ad una precisa domanda postagli dalla rivista Q Noel ha risposto dicendo: "Qualcuno deve prendere Liam, metterlo a terra e avvolgerlo con un fazzoletto bagnato". Malgrado l'atmosfera nella band negli ultimi tempi fosse tutt'altro che idilliaca, Noel ammette che qualcosa gli manca e che non è stato facile scegliere i musicisti con cui collaborare al suo nuovo progetto, Noel Gallagher's High Flying Birds.

"Avevo due opzioni: fai entrare tanti ragazzi e poi finisci per somigliare a Bryan Ferry oppure non lo fai e ti prendi degli amici. Ma allora non è che io conosca molti 44enni che non siano pelati. Ma è andato tutto per il verso giusto. È la cosa nobile da fare, le band sono roba da giovani".

oasisnotizie via wiinipegfreepress.com


Boom di visualizzazioni per il primo video di Noel Gallagher

Il video di The Death Of You And Me, primo singolo di Noel Gallagher versione solista, è stato visualizzato ben 253.000 volte in 24 ore, risultando il decimo video più visto su YouTube il 26 luglio 2011.

Caricato il 25 luglio, alle 10:45 GMT del giorno seguente aveva raggiunto quota 253.772 visualizzazioni.

Noel Gallagher spiega cosa sono gli High Flying Birds

Noel Gallagher spiega in questo breve video com'è nato il nome della sua band.

Sottotitoli by youtube.com/frjdoasis3



Robbie Williams: "Voglio collaborare con Noel Gallgher"

Robbie Williams vuole collaborare con Noel Gallagher. I due, ai ferri corti negli anni Novanta dopo un'iniziale amicizia, potrebbero comporre una canzone insieme, sempre che l'ex Oasis, appena lanciatosi nella sua avventura solista, accetti. "Mi piacerebbe molto scrivere con lui", ha scritto Robbie sul suo blog dopo aver pubblicato il video del singolo d'esordio di Noel, The Death Of You And Me. Staremo a vedere.

Etichette: Robbie Williams

I Beady Eye a Taiwan a settembre

I Beady Eye sono lieti di annunciare il loro esordio dal vivo a Taipei, a Taiwan, al Twinkle Rock Festival. L'esibizione della band è prevista per il 14 settembre e verrà dopo il tour giapponese. I biglietti sono in vendita sul sito www.taiffon.net

martedì 26 luglio 2011

Noel Gallagher ha pronto anche un terzo album

Non è ancora uscito il suo primo album solista (appena ieri è stata diffusa la sua prima canzone dopo lo scioglimento degli Oasis), ma Noel Gallagher ha già un terzo album pronto, anche se per ora il disco è in fase di stallo.

L'11 luglio, cinque giorni dopo la nota conferenza stampa tenuta a Londra, l'ex Oasis aveva annunciato la pubblicazione di due dischi, uno per il 17 ottobre e l'altro, in collaborazione con gli Amorphous Androgynous, per il 2012.

Ora, a conferma che la sua vena creativa è tutt'altro che esaurita, rivela che aveva materiale a sufficienza per pubblicare anche un terzo album, dal titolo The Future Of Martial Arts, ma racconta di averci rinunciato perché stanco di scrivere nuovi pezzi.

Lo ha detto alla rivista Q: "Ora che agisco per conto mio ho pensato: 'Ho tutte queste canzoni, quindi farò due dischi', ma poi gira e rigira ne ho fatti tre. Il terzo si sarebbe dovuto chiamare The Future Of Martial Arts. Avevo nove canzoni grandiose, ma ho dovuto separarle. Volevo fare un po' di lavori con gli Amorphus Androgynous ... quindi ho fatto gli album contemporaneamente ... è stato davvero emozionante essere così creativo, ma alla fine la cosa mi ha stufato".

oasisnotizie via contactmusic


If I Had a Gun primo singolo di Noel in Nord America?

Secondo voci non confermate Noel Gallagher pubblicherà If I Had a Gun come primo singolo negli Stati Uniti e in Canada anziché The Death of You and Me, il cui video è stato diffuso ieri. Lo riferisce il sito www.edge.ca, secondo cui la canzone dovrebbe essere resa disponibile per l'ascolto entro il prossimo mese.

thanks to Definitely Gallagher - FB page

Il disco di Noel Gallagher esce prima in Giappone


Noel Gallagher's High Flying Birds sarà pubblicato in Giappone dalla Sony Music il 12 ottobre 2011, cinque giorni prima della pubblicazione in Europa.

lunedì 25 luglio 2011

The Death Of You And Me con traduzione in italiano

Video ufficiale in HD del primo singolo di Noel Gallaher con testo tradotto.
Avviso: video non visibile in Canada e negli Stati Uniti per motivi di copyright.



Prevendita dell'album di Noel Gallagher sul sito ufficiale

È disponibile in prevendita sul sito ufficiale di Noel Gallagher il nuovo album Noel Gallagher's High Flying Birds in vari formati e a prezzi vari. Clicca qui per i dettagli.

Clicca qui per vedere il videoclip del singolo The Death Of You And Me.

In questo video l'audio della prima diffusione radiofonica alle 9.21 italiane su BBC Radio 2 nel programma condotto da Chris Evans e della seconda diffusione cinque minuti dopo su Absolute Radio. Reazioni entusiaste da parte e dei conduttori e fan sui social media.





Ecco il video d'esordio di Noel Gallagher

È stato diffuso via radio il nuovo singolo di Noel Gallagher. The Death Of You And Me è stato trasmesso in anteprima mondiale su BBC Radio 2 alle ore 9.15 italiane, durante la trasmissione condotta da Chris Evans, e cinque minuti dopo su Absolute Radio.

Il canale YouTube ufficiale di Noel ha diffuso anche il videoclip della canzone.



domenica 24 luglio 2011

Domani mattina ascolta il singolo di Noel Gallagher

Ricordiamo che domani sarà la giornata di Noel Gallagher.

Il singolo di debutto dell'artista, The Death Of You And Me, sarà trasmesso in anteprima mondiale su BBC Radio 2 alle ore 8.15 UK, le 9.15 italiane, durante la trasmissione condotta da Chris Evans.

Cinque minuti dopo sarà mandato in onda da Absolute Radio.

Video: Liam e Andy in "Meglio Beatles o Rolling Stones?"

Liam e Andy parlano con QTV del dualismo tra Beatles e Rolling Stones.

Video by frjdoasis3



Fotogrammi del nuovo video di Noel Gallagher

Prime videocatture dal video ufficiale di The Death Of You And Me di Noel Gallagher.





Rivedi lo Speciale Oasis in onda su All Music nel 2008

Nei video seguenti lo speciale di Mono sugli Oasis andato in onda sull'ormai scomparsa All Music il 16 ottobre 2008 (la puntata è quasi identica a quella trasmessa nel gennaio 2007, salvo gli aggiornamenti su Dig Out Your Soul e l'intervista a Liam e Andy). Sono riuscito a recuperare questi video che avevo registrato allora malgrado il crash dell'hard disk esterno avvenuto a dicembre 2010.

Video caricati su youtube.com/frjdoasisdeluxe, nuovo canale.

Nota: per le solite ragioni relative ai diritti d'autore ho rimosso parte dei videoclip ufficiali.





sabato 23 luglio 2011

Suonerà così un nuovo pezzo di Noel Gallagher?

Un fan ha fornito un'anticipazione di come sarà Everybody's On The Run, nuovo pezzo dell'album solista di Noel Gallagher. Ha sovrapposto la versione tratta dal soundcheck del 2009 a Rio de Janeiro con la versione coro + archi diffusa nei giorni scorsi dal sito ufficiale del cantante per dare un'idea di come suonerà il brano. Grazie a JONO per questo mix.



venerdì 22 luglio 2011

Video: Liam Gallagher parla di Manchester City e Blue Moon

Intervista a Liam Gallagher in occasione della presentazione della nuova maglia del Manchester City per la prossima stagione e dell'inno della squadra, Blue Moon, versione Beady Eye.

Sottotitoli by frjdoasis3. Thanks to Tom.



Intervista a Noel Gallagher: "Non ho mai usato Internet, ma ora ho ceduto"

La Sour Mash Records, etichetta che pubblicherà il disco Noel Gallagher's High Flying Birds, ha lavorato al fianco di Noel per mettere in piedi il sito web ufficiale dell'artista, noelgallagher.com, sito al quale Noel ha concesso un'intervista esclusiva.

Sour Mash: Com'è noto tu non hai mai usato Internet. Alla fine hai ceduto anche tu e ti sei comprato un iPad. Ora che sei online, cosa ne pensi di Internet e per cosa lo usi?

Noel: Sì, ho ceduto, e onestamente non avrei mai voluto interessarmene. Sono andato al negozio Apple solo per curiosare e mi hanno mostrato non un iPad, ma due! Ora sono costretto ad usare parole e termini che non pensavo neanche che esistessero, come 'Pop Up Server' e 'RAM' e il fottuto 'User' questo e 'Password' quello. Non ho mai dovuto fare e RICORDARMI tante password! Sembri tipo una superspia di merda della seconda guerra mondiale. E chi ha deciso dove mettere tutte le lettere bastarde sulla tastiera dell'iPad? Senza senso. Questa diavoleria di Internet è incredibile però per la roba che riguarda la musica. E, com'è prevedibile, io la uso soprattutto per quello.

Sour Mash: Per il tuo nuovo disco sei stato coinvolto nella progettazione del sito web. Com'è saltata fuori questa cosa e tu volevi esserne coinvolto?

Noel: Sono stato costretto a farlo dalla gente della mia etichetta discografica che cura il mio sito web. Penso abbia un bel look, però. though. Non ho idea di cosa faccia, però, escluso il fatto che trasmette informazioni.

Sour Mash: Sul tuo disco vieni citato come Noel Gallagher's High Flying Birds, ma il tuo sito dice solo NoelGallagher.com. C'è differenza tra le due cose?

Noel: No. Sono una e una sola cosa. Il nome della mia attuale avventura musicale è NGHFB. NG.com è, be' ... an umbrella... ella... ella!! (cita la canzone di Rihanna, ndr).

Sour Mash: Che ne pensi dei siti web degli artisti? Offrono solo un modo per annunciare i tour e le pubblicazioni discografiche o dovrebbero fare di più?

Noel: Non ho nemmeno un'opinione a riguardo.

Sour Mash: 'Tales From The Middle Of Nowhere', il tuo diario dell'ultimo tour degli Oasis, è forse uno dei blog di artisti tra i più conosciuti e letti su internet. C'è la possibilità che tu faccia qualcosa di simile stavolta?

Noel: Forse.

Sour Mash: I fan del sito web parlano ancora della web chat che facesti nel 2005. Non ne fai una da allora. Ai fan piacerebbe un sacco avere la possibilità di farti domande sul nuovo album e sulla carriera solista. C'è la possibilità che tu faccia di nuovo qualcosa di questo tipo?

Noel: Credo che abbiano in programma che io parli via web alla massa digitale. Non so quando però.

Presto annunceremo i dettagli della web chat con Noel.

oasisnotizie via noelgallagher.com

Prima recensione del singolo di Noel Gallagher

Il Sun ha pubblicato la prima recensione di The Death Of You And Me, primo singolo della carriera solista di Noel Gallagher, in uscita il 21 agosto 2011 e diffuso lunedì 25 su Absolute Radio.

Manca solo una settimana all'ascolto (questa recensione è stata scritta lunedì 18, ndr) e posso finalmente dire ai lettori che è quello che desideravate.

The Death Of You And Me uscirà il 21 agosto ed è il primo singolo tratto da Noel Gallagher's High Flying Birds ed è una roba davvero impressionante.

È un grande fan di Neil Young e Donovan e la prima canzone di Noel è degna di essere citata insieme a quelle leggende. Non è nulla di troppo fantasioso o complicato, solo una classica canzone alla Noel con un inaspettato arrangiamento di fiati.

Chi ha visto arrivare la svolta?

Considerato che fuma e beve, la sua voce suona più giovanile che mai.

Nello stile è più vicina alle ultime canzoni degli Oasis come The Importance Of Being Idle from di Don't Believe The Truth e (Get Off Your) High Horse Lady di Dig Out Your Soul.

Dal punto di vista del testo ha tirato fuori versi più memorabili e un immaginario fatto di "nuvole di tempesta" che gli bagnano l'anima.

È una perla che potrebbe anche attrarre fan che non erano solite lanciare pinte di piscio in volo ai concerti degli Oasis.

È stata già inserita nella programmazione di prima fascia su BBC Radio 2 quattro settimane prima della pubblicazione, cosa che succede di rado. Anche Xfm, BBC 6 Music e Absolute Radio sono tutte trepidanti.

Il video è fantastico. Girato nel deserto poco più un là rispetto a Los Angeles, con un'attrice bionda da capogiro che si immerge in piscina.

Il video completo sarà trasmesso in anteprima su noelgallagher.com alle 8.20 (le 9.20 italiane) di lunedì. Come direbbe lui: "Get on it".
oasisnotizie via The Sun

Ascolta Everybody's on the Run (coro + archi)

Il sito ufficiale di Noel Gallagher ha diramato la versione coro + archi di Everybody's on the Run, pezzo già noto dai tempi del soundcheck del 2009 degli Oasis ad Hong Kong. Ascoltalo qui.

Video by youtube.com/frjdoasisfan



Noel Gallagher stringe amicizia con il sovrano delle Isole Tonga

Noel non ama particolarmente la sitcom britannica della BBC The Royle Family, la cui colonna sonora era il suo brano Half The World Away, ma ha stretto amicizia con un vero sangueblu, il re di Tonga.

Il sovrano, infatti, soggiornava come Noel e Dave Sardy al W Hotel, un albergo a 5 stelle di Los Angeles. Insieme a Noel il re George Tupou V era l'unico a soggiornare a quel piano.

"Noel è rimasto confuso alla vista di uomini in camicia e orecchini che tenevano d'occhio quello che succedeva nel suo corridoio. Soltanto dopo si è accorto che cosa stesse succedendo: quando il servizio in camera tardava ad arrivare. È stato disdettato prima di arrivare alla sua porta. Lui rideva con i ragazzi in studio, dicendo che gli sembrava una scena di Coming To America nella stanza accanto". Lo riferisce il Sun.

D'altro canto Noel era lì per registrare il suo album: non dev'essere stato proprio voluto il fatto di imbattersi in un omaccione tongano dopo una notte all'insegna della birra. E George è un uomo brillante con un allenamento da militare. ha studiato all'Università di Cambridge e a quella di Oxford. Ha pure frequentato la Royal Military Academy Sandhurst, nel Surrey.

Visto che Tonga comprende 176 isole nel Pacifico del Sud il re avrà sicuramente offerto a Noel una vacanza di una settimana in cambio di un'anteprima del suo nuovo album, ancora non trapelato.

oasisnotizie via The Sun

Noel Gallagher in copertina su Mojo

Dopo la copertina di NME di questa settimana (leggi qui l'intervista tradotta) Noel Galagher compare su un'altra copertina, questa volta su quella del mensile Mojo di settembre 2011. Allegato alla rivista un CD con 15 canzoni, un "viaggio musicale" le cui tappe sono state scelte dallo stesso Noel.

giovedì 21 luglio 2011

Liam ad Hampstead con un cappello nuovo

Ecco uno scatto di ieri di Liam Gallagher, avvistato ad Hampstead, North London, insieme alla moglie Nicole Appleton. La pubblica il Sun, che ironizza sul furto del cappello di Liam al T In The Park.

Oggi nella storia degli Oasis

Il 21 luglio 2009 gli Oasis si esibivano all'iTunes Festival alla Roundhouse di Camden, a Londra. Un concerto movimentato, quello della band di Manchester. Prima Liam è stato fatto oggetto di un lancio di monetine e bicchieri, che ha suscitato le ire del cantante, scagliatosi contro "un fottuto studente grasso, un fottuto universitario con le scarpe a punta". Liam ha apostrofato i lanciatori di monetine e bicchieri rivolgendosi in particolare a un tizio: "Perché non provi a venire fottutamente qui e a farmi scendere? Testa di cazzo!". Liam ha anche cambiato il testo di molte canzoni in scaletta, mentre il fratello Noel prima di Half the World Away ha invitato la folla a "fare un lungo respiro, facendo finta che non sia successo nulla" e a "calmarsi". Il frontman ha smesso di cantare la canzone nel bel mezzo di Rock'n'Roll Star e durante My Big Mouth è stato zitto durante il secondo verso. La situazione è migliorata verso la fine.

Ecco l'ultimo pezzo, Champagne Supernova.



mercoledì 20 luglio 2011

Intervista tradotta - Noel Gallagher si racconta al NME: Parigi 2009, Liam, Andy, carriera solista e futuro

Ecco la traduzione dell'intervista esclusiva che Noel Gallagher ha rilasciato alla rivista NME in edicola da oggi nel Regno Unito. Traduzione by oasisnotizie. Enjoy.

Clicca per ingrandire.



Il singolo di Noel Gallagher il 25 luglio alla radio

Il primo singolo di Noel Gallagher, The Death of You and Me, sarà mandato in onda da Absolute Radio lunedì 25 luglio alle 8.20, le 9.20 in Italia, ma sarà ascoltabile anche cinque minuti prima su BBC Radio One. Lo annuncia la Sour Mash Records.

Clicca qui per ascoltare in anteprima 47 secondi del pezzo.

Ascolta l'anteprima del nuovo pezzo di Noel Gallagher

Noel Gallagher - The Death Of You And Me (anteprima esclusiva).

Grazie a Daniele



Guarda il trailer di The Death of You and Me di Noel Gallagher

Ecco il trailer del video del singolo di debutto di Noel Gallagher come solista. Il singolo sarà pubblicato dall'etichetta Sour Mash Records il 21 agosto 2011. Ecco i due formati disponibili:

Digital bundle -- 21st August
The Death Of You And Me
The Good Rebel
The Death Of You And Me - video

CD single and 7" - 22nd August
The Death Of You And Me
The Good Rebel

"Il mio manager mi ha chiesto chi fossero gli High Flying Birds. Non sono nessuno in particolare. Gli High Flying Birds di Noel Gallagher sono io e chiunque altro si trovi attorno nel momento in cui sto facendo qualsiasi cosa".



martedì 19 luglio 2011

Prossimamente: Noel Gallagher su NME del 20 luglio

Com'è noto Noel Gallagher ha rilasciato un'intervista esclusiva al numero della rivista NME in uscita domani in UK. Ecco un'anteprima delle 7 pagine che interessano i fan.

Nei commenti a questo post trovate il link al pdf da scaricare.

Prossimamente tradurremo l'intervista in italiano.



Ecco la copertina del primo singolo di Noel Gallagher

Come vi avevamo anticipato esce domani nel Regno Unito un numero speciale del magazine NME interamente dedicato a Noel Gallagher e alla sua nuova carriera solista, con un'intervista esclusiva.

Intanto è comparsa la foto della copertina del primo singolo dell'ex Oasis, The Death Of You And Me, che avrà come b-side una canzone intitolata The Good Rebel.

Ricordiamo che il primo disco solista di Noel esce il 17 ottobre e si intitola Noel Gallagher's High Flying Birds. Nel 2012 è prevista la pubblicazione di un secondo album.

Ecco tutte le prossime date dei Beady Eye


I Beady Eye aggiungono nuove date al tour del prossimo autunno-inverno. La band sarà alla Volkshaus di Zurigo l'11 ottobre e il 10 dicembre alla House of Blues di Boston.

Per vedere il programma del tour in Europa e in Nordamerica clicca qui

lunedì 18 luglio 2011

Video e intervista: Beady Eye al Gurten Festival di Berna

I Beady Eye si sono esibiti ieri 17 luglio al Gurten Festival di Berna, in Svizzera. Proprio due anni fa come stasera sullo stesso palco di esibivano gli Oasis.

Di seguito un'intervista sottotitolata a Gem Archer e Andy Bell per Swisscom Talk (sottotitoli by frjdoasis3). Gem e Andy parlano anche degli Arcade Fire.

Tempo benevolo con la band: il cielo si è schiarito e la performance si è svolta con la luce del tramonto. "You're beautiful!", ha gridato Liam ad un mare entusiasta di persone.

Al festival di quest'anno hanno preso parte, tra gli altri, anche Arctic Monkeys, Jamiroquai, Kasabian e Kaiser Chiefs, questi ultimi reduci dal concerto di Lecce.



Esce oggi The Beat Goes On


Esce oggi The Beat Goes On, terzo singolo di Different Gear, Still Speeding dei Beady Eye, album già certificato disco d'oro. La b-side è, com'è noto, In The Bubble With A Bullet. È acquistabile dallo store ufficiale della band e da iTunes

domenica 17 luglio 2011

Intervista tradotta a Liam e Gem per una radio statunitense

Nel video seguente un'intervista tradotta a Liam Gallagher e Andy Bell registrata a febbraio e mandata in onda il 15 luglio 2011 dalla stazione radio statunitense WXPN 88.5 FM.

La radio ha anche trasmesso una speciale sessione registrata dai Beady Eye ai Budda Studios di Londra, sempre nel febbraio scorso.

Vedi anche: Ascolta i Beady Eye dal vivo a febbraio ai Budda Studios

Sottotitoli by youtube.com/frjdoasis3



Video e intervista: Beady Eye al Melt! Festival in Germania

Sabato sera i Beady Eye si sono esibiti al Melt! Festival, in Germania, a quasi due anni esatti dalla performance degli Oasis sullo stesso palco.

Band in forma, ottima performance. Il concerto è stato trasmesso in streaming e in diertta televisiva da ZDFkultur.

Ecco un'intervista prima del concerto e alcune clip catturate dalla diretta in streaming, in attesa del video in alta qualità che è stato registrato da alcuni fan tedeschi e francesi.


Video by youtube/frjdoasis3



Videos by youtube.com/ordahlen





sabato 16 luglio 2011

Ascolta i Beady Eye dal vivo a febbraio ai Budda Studios

È stata mandata in onda ieri dalla stazione radio statunitense WXPN 88.5 FM una speciale sessione registrata dai Beady Eye ai Budda Studios di Londra nel febbraio scorso.

La radio ha mandato in onda anche un'intervista a Liam e Gem che pubblicheremo sottotitolata prossimamente.

Ecco l'audio della sessione. Brani suonati: For Anyone, Bring The Light, Kill For A Dream, Four Letter Word.









Ascolta In The Bubble With A Bullet

Ecco In the Bubble With A Bullet, bellissima b-side di The Beat Goes On, singolo in uscita il 18 luglio.



venerdì 15 luglio 2011

Video: Beady Eye intervistati all'iTunes Festival

Intervista registrata il 5 luglio 2011 per l'iTunes Festival.

Video by youtube.com/frjdoasis3



Ecco Blue Moon versione Beady Eye

Come vi avevamo preannunciato, era oggi il giorno dell'uscita della versione di Blue Moon, l'inno del Manchester City, registrata dai Beady Eye. Ecco il video, usato per il lancio del nuovo kit 2011-2012 del Manchester City realizzato da Umbro.



Video: Beady Eye alla Somerset House di Londra

Concerto di martedì 12 luglio alla Somerset House di Londra.





giovedì 14 luglio 2011

Scans: Speciale Noel Gallagher sul NME del 20 luglio

Come detto, Noel è nel nuovo numero di NME, famoso settimanale di musica edito nel Regno Unito e reperibile in Italia da Feltrinelli e altri centri di distribuzione.

L'articolo (scans qui sotto) non aggiunge nulla di nuovo: riporta stralci delle dichiarazioni già rese da Noel nella conferenza stampa del 6 luglio e ripercorre la storia di alcune canzoni andate "perdute" durante il periodo con gli Oasis e recuperate o tenute da parte da Noel per il suo album di debutto solista.

Più interessante si preannuncia il numero speciale in edicola dal 20 luglio, interamente dedicato a Noel (prima immagine qui sotto) e contenente "un'intervista in esclusiva mondiale". Ecco le domande alle quali tenterà di rispondere il prossimo numero del magazine:

*Noel ha tenuto da parte il miglior materiale per il suo album solista?
*Perché le canzoni dei beady Eye non ce la fecero mai ad entrare in nessun album degli Oasis?
*Noel riesce a sostenere un'intera conversazione senza sparlare del fratello?


oasisnotizie

Clicca sulle foto per ingrandire





I Beady Eye registrano l'inno del Manchester City

Non è ufficiale, ma pare che i Beady Eye abbiano registrato una versione studio di Blue Moon, l'inno del Manchester City. Il pezzo dovrebbe essere pubblicato domani.

In questo video pubblicato su YouTube per il lancio del nuovo kit della squadra di Manchester per la stagione 2011-2012 si sentono dei rumori probabilmente tratti dalla registrazione della band.



mercoledì 13 luglio 2011

Liam cambia i testi sul palco e continua a replicare a Noel

Non gli è bastata la replica a Noel attraverso i microfoni di BBC Radio 1 e di Clyde 1 Scotland.

Liam Gallagher ha deciso di continuare a rispondere al fratello maggiore durante il concerto di ieri sera alla Somerset House di Londra.

Liam ha fatto nuovamente riferimento alle dichiarazioni rilasciate da Noel durante la conferenza stampa del 6 luglio, in particolare alla presunta richiesta che avrebbe fatto a Noel di sponsorizzare la Pretty Green, sua linea di abbigliamento, sul programma del tour degli Oasis. Secondo Noel era stata questa la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso, portando al litigio di Parigi del 28 agosto 2009 e alla fine della band.

Ieri sera nel bel mezzo del concerto dei Beady Eye Liam, prima di lanciarsi in Man of Misery, ha detto al pubblico: "Abbiamo un po' di Pretty Green qui dentro? O non ci è concesso di parlare di Pretty Green?".

Durante Beatles and Stones Liam aveva cambiato il testo dicendo: "Non posso essere comprato e venduto - come alcune persone" e accompagnando il verso con un gesto della mano come a dire "gente di quest'altezza", riferendosi con tutta probabilità alla statura di Noel.

Anche nel corso di The Morning Son, da tempo considerata una canzone che parla di Noel, Liam ha cantato "sei accecato da quelle cazzo di bugie" anziché "sei accecato da quello che idolatri".

Ad assistere alla performance anche Paul Weller e James Buckley, star di The Inbetweeners.

oasisnotizie - via contactmusic



Individuato il ladro del cappello di Liam Gallagher


È stato individuato l'uomo che aveva rubato il cappello a Liam su Sons of the Stage, ultima canzone eseguita dai Beady Eye al T in the Park Festival domenica scorsa. Si tratta di Rob Lockhart (foto a sinistra), bloccato nella città di Fife.


"L'ho preso quando è sceso a cantare verso il pubblico e me lo sono infilato nei pantaloni. Liam mi ha guardato e mi ha detto: 'Per favore ridammelo', ma io gli ho detto che non c'era verso. Mi ha detto: 'La pagherai per questo', poi mi ha afferrato e mi ha tirato per la giacca, prima che la security lo spingesse via. Il cappello è firmato H&M, però. Pensavo fosse Pretty Green o di qualcos'altro".

oasisnotizie - via The Sun

martedì 12 luglio 2011

Liam: "Pronto al confronto verbale, musicale, mentale e fisico con Noel"

Liam Gallagher intervistato da In:Demand, programma di Clyde 1, radio scozzese, prima dell'esibizione dei Beady Eye al T in the Park Festival.

Liam dice: "Competizione con Noel? Non faccio giochi. La competizione è per gli idioti. Finché ci occuperemo delle cose nostre faremo a pezzi chiunque. Sono abbastanza preparato a confrontarmi verbalmente, fisicamente, musicalmente, mentalmente con Noel Gallagher. Abbiamo sentito le nostre nuove canzoni e sono grandi, quindi ben venga".

Poi una rivelazione. Alla domanda "Cosa succederà di qui alla fine dell'anno?" Liam ha detto, tra l'altro, "forse mi taglierò i capelli ...".

Verso la fine di Sons of the Stage, ultima canzone in scaletta, Liam si è concesso all'entusiasmo delle prime file e ha perso il cappello, rubatogli da un fan. Il frontman ha tentato invano di recuperarlo con l'aiuto della security, ma, accortosi ben presto che era impossibile riaverlo, ha applaudito la folla.

oasisnotizie


Video by youtube.com/frjdoasis3



Noel Gallagher a cuore aperto sul nuovo numero di NME


Noel Gallagher is back!

L'ex Oasis torna ad ottobre con il primo album solista e in un'intervista in esclusiva mondiale parla del suo disco, di Liam e degli Oasis sul nuovo numero del New Musical Express, in edicola questasettimana.
Non è chiaro se in realtà la rivista riporterà spezzoni della nota conferenza stampa della settimana scorsa.

Audio - Liam Gallagher accusa Noel: "Bugiardo, vuole guadagnare punti. Mai parlato con lui di Pretty Green"

Audio sottotitolato alla fine di questo post.

Liam Gallagher ha replicato al fratello Noel, che in conferenza stampa aveva attribuito l'inizio della "resa dei conti" tra i due ad un litigio sulla possibilità di sponsorizzare la Pretty Green durante il tour degli Oasis. Secondo il maggiore degli Oasis sarebbe stato quell'episodio a far precipitare la situazione, portando poi alla rottura dell'agosto 2009.

Liam ha risposto alle accuse di Noel decidendo di tornare ai microfoni di BBC Radio 1 ad alcune ore dalla prima intervista (con Andy Bell e Gem Archer) al T in the Park festival, perché voleva togliersi un peso dallo stomaco.

Liam accusa il fratello di dire bugie sul vero motivo dello scioglimento della band. "È ora che si svegli, non è un angelo. Prima bugia: non è vero che avevo i postumi di una sbronza al V Festival 2009, era laringite e lui lo sa. Sono adulto: non cancello i concerti per un mal di testa. Seconda bugia: non ho mai aperto bocca sulla Pretty Green con Noel Gallagher. Dice solo bugie per guadagnare punti. Io le cose gliele dico in faccia e a lui questo non piace. È un maniaco del controllo".

Video by youtube.com/frjdoasis3



I Beady Eye tornano ad Amsterdam ad ottobre

I Beady Eye sono lieti di annunciare il proprio ritorno nei Paesi Bassi. La band sarà nuovamente di scena ad Amsterdam all'Heineken Music Hall il 18 ottobre 2011.

A marzo il quintetto si era già esibito al Paradiso, locale della capitale olandese. Ad agosto la band sarà al Lowlands Festival.

I biglietti per lo show di ottobre saranno in vendità da venerdì 15 luglio alle ore 10 su www.livenation.nl o telefonicamente allo 0900-3001250 (solo dall'Olanda).

lunedì 11 luglio 2011

Video: Beady Eye intervistati al T in the Park (sottotitoli)

Video by youtube.com/frjdoasis3



Foto e audio: Beady Eye al T in the Park, Scozia

Ieri 10 luglio i Beady Eye sono saliti sul palco del Festival T in the Park, in Scozia. Ecco cinque scatti della serata.

La band si è detta entusiasta della partecipazione al festival, arrivando a definire questo "il più bel concerto fatto finora".

Prossimamente pubblicheremo l'intervista che i Beady Eye hanno rilasciato ai microfoni di BBC Radio 1. Stay tuned.









Video e foto dei Beady Eye all'Oxegen Festival, Irlanda

Il 9 luglio i Beady Eye si sono esibiti all'Oxegen Festival di Punchestown, in Irlanda. Clicca qui per vedere la photogallery dei Beady Eye.




domenica 10 luglio 2011

Video: Beady Eye intervistati dall'ex blink-182 Markus Hoppus

Intervista di Mark Hoppus, ex dei blink-182 e conduttore televisivo, ai Beady Eye di Liam Gallagher. Registrata a giugno negli USA, è andata in onda su Hoppus on Music l'altro giorno.

Sottotitoli by frjdoasis3.



Sull'album di Noel Gallagher la 'mitica' Stop the Clocks degli Oasis

Ma che fine ha fatto Stop the Clocks, la canzone degli Oasis composta nel 2001 e che sarebbe dovuta finire su Don't Believe the Truth del 2005? Finisce che va, dopo ben dieci anni, su Noel Gallagher's High Flying Birds, il primo disco solista dell'ex compositore principale degli Oasis.

All'epoca di Don't Believe the Truth si disse che il pezzo era tra i migliori in assoluto del gruppo dei rissosi fratelli, ma prima della pubblicazione dell'album la canzone fu rimossa dal tracklisting finale.

Nel 2006, sul Sun, Noel affermò d'essere oltremodo indeciso in quanto esistevano una decina di versioni del brano, e lui non riusciva a capire quale fosse la migliore. Anche il suo allora compagno di formazione, Andy Bell, riferì che si trattava di un ottimo pezzo. La canzone sarà inclusa nella prima delle due raccolte annunciate, appunto Noel Gallagher's High Flying Birds, che sarà pubblicata il prossimo 17 ottobre e che accoglie dieci pezzi.

Il secondo album di Noel arriverà invece nel 2012 e sarà una collaborazione con gli Amorphous Androgynous, uno degli alias dei Future Sound of London, duo electronic formato da Garry Cobain e Brian Dougans. Entrambi i musicisti e produttori provengono da Manchester, come Noel.

Recentemente Noel ha riferito che suonerà già a partire dalla settimana successiva alla pubblicazione del lavoro; l'album sarà disponibile dal 17 ottobre, il primo concerto si terrà a Dublino il 23 ottobre. Dopo la capitale irlandese -Peggy e Thomas, i genitori dei fratelli, sono d'origine irlandese- sarà la volta di Manchester, Londra e Glasgow.

(rockol.it)

"La pioggia ha migliorato il video di The Beat Goes On"

Il temporale? Lungi dal peggiorare la situazione, ha reso il video di The Beat Goes On ancora più bello. Ad affermarlo sono i componenti dei Beady Eye, che il 12 giugno si sono esibiti all'Isle of Wight Festival (video) e hanno utilizzato parti dell'esibizione per costruire il video di The Beat Goes On, terzo singolo estratto da Different Gear, Still Speeding.

Un brutto acquazzone aveva rischiato - come dichiarato da Liam e Andy nell'intervista linkata poche righe fa - di far rimanere la band sulla terraferma, viste le condizioni avverse del mare. La pioggia non si è fermata neanche durante la performance del gruppo sul palco del festival. Gem Archer ha spiegato che, nonostante il clima, la band ha voluto comunque tenere le riprese per il videoclip del singolo: "L'Isle of Wight è stato speciale per molte ragioni diverse. Abbiamo sempre avuto il desiderio di suonare lì, ne avevamo parlato financo quando eravamo negli Oasis. L'Isle of Wight per noi coniuga Who... Doors... e tutte quelle band classiche, quindi quando è venuta fuori l'occasione di suonare con i Foos (Foo Fighters) e i Kasabian, eravamo pronti, era qualcosa che non vedevamo proprio l'ora di fare".

"Siamo arrivati lì a meno di 100 km/h con il vento e la pioggia, viaggiando in orizzontale verso destra".

"Avevamo intenzione di fare un video o delle riprese e poi se si fosse abbinato bene con The Beat Goes On le avremmo usate ... (La pioggia) è stata un valore aggiunto perché quando guardi il video sembra davvero britannico: gente che sopravvive ad ogni costo".

oasisnotizie - via contactmusic

sabato 9 luglio 2011

Video con sottotitoli: Conferenza stampa di Noel Gallagher (integrale)

Ecco il video integrale della conferenza stampa di Noel Gallagher. Ringrazio il canale noelgallagherTV di YouTube per aver reso disponibile la versione originale, che ho sottotitolato in italiano. Enjoy.

Video by youtube.com/frjdoasis3

Vedi anche: Noel ammette: "Bisogna vedere se senza Liam sarò migliore" - Noel Gallagher: "Ne avevo abbastanza di Liam. E poi insisteva con la Pretty Green"



Robbie Williams: "Il mondo è migliore perché c'è Liam"

Robbie Williams e Liam Gallagher. Un tempo nemici giurati, oggi no. Almeno per quanto riguarda il primo.

Il 37enne Williams ha scritto giovedì sul suo blog (usando un fastidioso maiuscolo) scusandosi per gli attacchi dell'altro giorno, anche se erano indirizzati a Noel.

"La verità è che io adoro Liam, l'ho sempre adorato. Credo che sia un cantante incredibile e come personalità penso che il mondo sia un posto migliore/più interessante perché c'è lui".

"Adoro anche i Beady Eye ... su quell'album ci sono alcuni grandi pezzi ... l'ho preso il primo giorno che è uscito ... non ho nulla da dire su quei ragazzi ora e in futuro dovrà essere considerato un classico ... non ho in programma di dire nulla più ... l'altra sera mi sono fatto prendere dal momento ... ero amareggiato dopo averlo detto ...".

"Liam, se sei in ascolto: non nutro nient'altro che rispetto per te. In bocca al lupo per la Pretty Green, ma da quello che vedo non ne hai bisogno. Marca eccezionale".

oasisnotizie - via Daily Mirror

Liam Gallagher dedica una canzone a Noel

Liam Gallagher ha dedicato Bring The Light dei suoi Beady Eye al fratello Noel. È successo giovedì 7 luglio al BBK Live, festival che si tiene ogni anno nella città basca di Bilbao, in Spagna e dove era presente anche la band nata dallo scioglimento degli Oasis. (Nella foto a sinistra un momento dell'esibizione. Clicca per ingrandire).

Dopo The Roller Liam ha detto: "Questa è per l'unico e il solo Noel Gallagher", prima di eseguire Bring The Light.

Per tutto il concerto Liam è parso di buon umore e ha dedicato canzoni ad alcune spettatrici. Ha anche firmato vari autografi prima di lasciare il palco.

oasisnotizie - via NME

venerdì 8 luglio 2011

Cesare Cremonini: "Liam Gallagher è fra i miei ammiratori ed è stato uno dei miei miti dell'adolescenza"

Per un cantautore come lei, Cesare Cremonini, che contamina armoniosamente il brit-pop con la musica classica, sarà stata un'emozione particolare esibirsi all'Heineken Jammin' Festival di Venezia assieme ai Col­dplay e ai Beady Eye di Liam Gal­lagher.

"Nel 1985 ero davanti alla tv a vedere i Queen di Freddie Mercury, il mio gruppo preferito, cantare al Live Aid. Sognavo di partecipare anche io a un festival importante, e finalmente il sogno si è avverato. Amo i festival perché il pubblico è esperto di musi­ca e ha la possibilità di conoscere altri artisti oltre a quelli per cui ha pagato il biglietto. Entrare in contatto con i Coldplay e i Beady Eye mi ha dato grande gioia e forza. È un periodo di incontri importanti, compreso quello con Jovanotti nel duetto del singolo Mondo per il mio greatest hits".

A Venezia c'è stato un incontro ravvicinato con l'ex Oasis Liam Gallagher.

"È uno dei miti della mia adolescenza. Ci siamo incrociati nei camerini (foto a lato, ndr) e mi ha sor­preso venire a sapere che Liam aveva chie­sto informazioni su di me. Ci eravamo già incrociati anni fa du­rante TRL a MTV (nel 2008, ndr) e gli avevo regalato il mio album Il primo bacio sulla luna. Mi ha detto che l'ha ascoltato con atten­zione e l'ha molto apprezzato".

"Volevo portare la bandiera inglese, ma mi sembrava troppo provinciale. Sono riuscito a farmi una foto con Liam, che mi ha detto: 'I love your music, I love your music!'".

(cronacaqui.it e gqitalia.it)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails