giovedì 21 novembre 2013

Beady Eye, Andy Bell ironico: "Il prossimo tour forse lo faremo nel pub della mia zona ..."

Prima del primo dei due concerti dei Beady Eye a Manchester Andy Bell, Chris Sharrock e Gem Archer hanno parlato ai microfoni di Xfm Radio. Audio alla fine del post.

"È sempre speciale venire a suonare qui", ha detto Andy. "È la patria di Liam e in qualche modo bisogna rendere omaggio al fatto che la band è originaria di qui. Stasera avremo due sorprese. Oltre a Gimme Shelter sul palco con noi ci sarà Bonehead, come avvenuto alla Royal Albert Hall di Londra il 18 ottobre, quando suonò Live Forever. La suonerà anche stasera. Volevamo fare una cosa per Jon Brookes e abbiamo pensato che per il 18 ottobre Bonehead sarebbe stata un'aggiunta ottima, dato che è amico di Liam e sono stati insieme per tanti anni nella band. È stata una cosa bella da fare". 

Chris ha poi spiegato: "Sì, e poi Gem per il 18 ottobre non ce l'avrebbe fatta a recuperare".

Rispondendo ad una domanda del giornalista riguardo le foto esposte all'Academy, che ritraggono anche dei concerti degli Oasis a Manchester, Andy ha detto: "Sì, queste foto ti ricordano quanto velocemente siano diventati famosi gli Oasis. Quasi ogni tour era in luoghi più capienti di quelli dove avevano suonato prima. Fino a Knebworth. E ora suoniamo nei posticini ... la prossima volta forse suoneremo nel pub della mia zona (risate, ndr)".


"Sì, siamo stati al mercato natalizio di Manchester e  abbiamo preso tre tazze di cioccolata calda. E ne ho tre nella mia valigia", ha raccontato Andy, che poi ha fatto una retrospettiva sul 2013 dei Beady Eye: "Abbiamo finito l'album negli ultimi mesi del 2012, quindi siamo entrati nel 2013 con un umore molto ottimistico, del tipo: 'Abbiamo fatto un grande album, andiamo a suonarlo'. Fino a giugno è stata solo attesa, poi quando volevamo far partire le cose Gem ha avuto questi due incidenti. C'è stato un blackout informativo, perché per un po' non abbiamo potuto rivelare molte informazioni". Chris: "Tanto di cappello a Gem, che ha recuperato in soli tre mesi. Incredibile". Chris, riferendosi alle traversie di Gem, ha scherzato: "È stato il nostro annus horribilis".

Gem si è aggiunto alla conversazione e ha spiegato: "Sì, era una cosa privata e non volevo che si diffondesse. Io stesso sto scoprendo solo ora cosa è successo. E a Londra è stato bello vedere tutta la gente che guardava incredula il palco quando al posto mio si è presentato Bonehead a suonare Live Forever".

Photogallery dei concerti di Manchester - clicca qui


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails