lunedì 4 gennaio 2010

Chi vincerà la battaglia per l'anima degli Oasis?


Ieri il giornalista Jonathan Barnes ha pubblicato un articolo sul futuro degli Oasis sul suo blog ospitato dal sito eadt.co.uk. Non mancano le frecciate ai due Gallagher, legittime, per carità, ma forse - diciamo noi - ingenerose e un po' preconcette. Riportiamo la traduzione in esclusiva online.

Bella idea quella di NME per l'edizione post-natalizia. Mi è piaciuto molto il numero speciale del magazine di questa settimana, un tributo agli Oasis

Nessuna band ha fatto mai interviste così grandiose. Pensiamo al flusso di coscienza "madferit!" di Liam Gallagher o all'arguzia pungente e alle opinioni schiette di Noel.

Leggerne le citazioni migliori nel corso degli anni è divertente quasi quanto mettere su i loro vecchi dischi, ancor di più se parliamo del periodo da Be Here Now in poi.

Il modo fulminante in cui affossano i loro rivali è grandioso, anche se diventa difficile da giustificare visto che, nel nuovo millennio, le band che loro canzonavano in genere hanno fatto dischi decisamente migliori (era molto più facile parlar male degli Shed Seven e dei Menswear).

La mia citazione preferita resta comunque il verdetto di Liam sui Bloc Party, definiti "una band uscita da University Challenge". Grugniva Liam: "Li vedi e stai lì ad aspettare che qualche vecchio cominci a far loro delle domande".

È sorprendente quanto ci è voluto perché si separassero, considerando quante volte i fratelli hanno usato certe parole per descriversi reciprocamente.

Sarà affascinante vedere cosa faranno dopo - molto più interessante rispetto alla prospettiva di un altro disco degli Oasis (a parte tutte le interviste promozionali). 

Tutti si aspettano che Noel cominci la carriera da solista e io mi aspetto che lo faccia quando sentirà che è il momento giusto. Sospetto che per il momento ci saranno collaborazioni e ospitate in spot in attesa di riordinare le cose.

È ancora un grande cantautore, solo uno che non scrive una grande canzone da un po' di tempo. Potrebbe fargli molto bene scrivere una canzone senza immaginare come dovrebbe suonare una canzone degli Oasis o come la canterò Liam.

Quanto a Liam, è difficile parlarne. È un grande cantante e frontman e probabilmente lo sarà per sempre. Se volesse potrebbe cantare le canzoni degli Oasis per il resto della sua carriera. Sono sicuro che si aggrapperà a molti di questi brani.

Il più giovane dei Gallagher sembra avere molta più fretta e sembra che stia trascinando con sé i vecchi compagni di band Gem Archer e Andy Bell, ma la chiave per il loro futuro come nuovo atto è la qualità dei testi delle canzoni.

Non ho sentito niente di particolarmente gradevole scritto da uno dei tre negli ultimi album degli Oasis (no, neanche Songbird). 

Forse è un'opinione rara, ma a me sembra che Noel abbia il futuro più radioso e interessante. Ma non si sa mai. Chi l'avrebbe mai detto che Ian Brown avrebbe superato John Squire come poi ha fatto?

L'unica certezza è che ci saranno alcune dichiarazioni divertenti da ambo i campi quando verrà fuori tutto. Bisogna solo sperare che la musica farà loro giustizia - e che non sentano il bisogno di tornare insieme così presto.


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails