lunedì 25 luglio 2016

Noel Gallagher contro i fan che chiedono selfie. Poi parla di regole di vita e di come educa i figli

Intervistato negli USA dalla rivista Rolling Stone (audio alla fine del post, l'intervista risale a maggio ma è stata diffusa l'11 luglio), Noel Gallagher ha parlato di ciò che lo caratterizza come persona originaria di Manchester, delle sue città preferite, dei suoi eroi musicali, delle sue regole di vita, dei fan che gli chiedono i selfie, dei suoi libri preferiti e di molto altro. 

Ecco una seconda traduzione delle sue parole. 

PARTE 2 - CLICCA QUI PER LA PARTE 1

Qual è la parte migliore del successo e quale la peggiore?

La parte migliore del successo sono i soldi. Avere una bella casa in cui far vivere tua moglie e i tuoi figli, dar loro tutto ciò che desiderano è una cosa eccezionale. Non so se ci sia uno svantaggio della fama, non credo di averne mai sperimentato uno. Ci sono cosine futili. Sai, è imbarazzante essere inseguiti nei reparti dei supermercati. Tu sei lì che cammini, stai andando a comprare la biancheria intima e c'è gente che ti segue con i telefonini per fare le foto e merdate simili. Non ho ancora sperimentato, però, uno svantaggio della fama. Non capisco la gente che se ne lagna e se ne lamenta fottutamente. 

Man mano che la società va avanti bisogna che i giovani siano preparati a questo. Se sei un ragazzetto che è da poco nel mondo della musica e il tuo album sta per sfondare, devi essere preparato alla fama. Perché per 50, 60 anni questa cosa è andata avanti prima che arrivassi tu, quindi ti ci devi abituare, cazzo! Non è stata mai un problema per me. Non è una cosa che abbia mai agognato, ma l'ho accolta a braccia fottutamente aperte. Pensavo: 'Cazzo, ne trarrò fuori tutto il possibile!'. Mi sono goduto ogni singolo giorno della fama. È fantastica. 

Sei stufo dei fan che ti chiedono selfie con loro?

A loro dico semplicemente di andarsene a fare in culo. Non mi faccio mettere in soggezione da uno con la fotocamera del telefonino. E non mi frega neanche se pensano che sia uno stronzo. Rifiuto foto da parte della gente ogni giorno. Specialmente in quest'epoca la gente si risente ... ti chiede: 'Possiamo fare una foto?'. Tu fai: 'No'. E loro: 'Davvero?'. Tu fai: 'Sì, sul serio. Sono fottutamente impegnato a comprare la biancheria intima, capisci?'. C'è gente che si offende e gente che insiste, insiste così tanto ... Se ne ho voglia lo faccio, se non ne ho voglia vadano a fanculo. Non vivo la mia vita per farmi scattare foto dai fan, che comprino o dischi o meno. Non chiedo a loro di comprare i miei dischi, li comprano perché li apprezzano. 

Dimmi quali sono le regole più importanti cui impronti la tua vita. 

Le regole più importanti sono: conosci te stesso, sii orgoglioso di te, una moglie felice è una casa felice, una casa felice equivale ad una vita felice.  Ricorda sempre ai tuoi figli - e io questo lo faccio regolarmente - questo: 'Sei grandioso, sei giovane e sei bello, ma voglio che tu sappia che non sarai mai figo quanto me. Mai. OK? Quindi prenditi il tuo fottuto skateboard e le tue merdate, vai fuori nel fottuto giardino con tuo fratello e gioca al fottuto calcio, perché non sarai mai figo quanto me'. 

E loro?

Concordano. Fanno: 'Sappiamo. Lo sappiamo, cazzo! Gli Oasis, bla bla bla'. 

Altro?

Sii te stesso. Non dare mai per scontato nessun aspetto positivo di quello che fai. Rimani concentrato sul tuo lavoro perché se il tuo lavoro è fantastico, interessante e importante allora non è necessario che lo sia tu, capisci? Io non devo essere bravo e carino con le persone, perché la gente apprezza la mia musica e il rapporto finisce lì, capisci? 

Sei conscio del fatto che i tuoi figli non hanno avuto l'infanzia che hai avuto tu? Con tutte le cose che tu puoi offrire loro ...

Ovviamente. Come ho detto all'inizio, io sono un ragazzo di un quartiere popolare di Manchester. I miei figli non provengono da un quartiere popolare di Manchester. E a me non interessa minimamente che sperimentino quello stile di vita sol perché l'ho fatto io. Ho detto che una delle mie regole di vita è: conosci te stesso, sii orgoglioso di te. Lo stesso vale per loro. Devono sapere chi sono ed essere fieri di chi sono. 

Negli anni '90 la maggior parte delle persone che facevano parte di band fingevano di provenire dalla classe operaia perché era considerato figo per via degli Oasis. E ora è considerato figo essere della classe media. La realtà è che sono fighe entrambe le cose, capisci? Bisogna sapere chi si è e andarne fieri, cazzo! E andare avanti. 

FINE PARTE 2
Segui i prossimi post per leggere le altre parti dell'intervista di Rolling Stone a Noel. 



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails