venerdì 12 dicembre 2014

Noel Gallagher: "Dopo Kasabian e Arctic Monkeys c'è il vuoto. La classe operaia non esprime più musica"

Noel Gallagher ha rilevato con amarezza come il successo di band quali Arctic Monkeys e Kasabian non abbia fatto da apripista per una new wave di band della classe operaia.

Nel corso della stessa intervista di cui vi abbiamo parlato ieri (leggi qui), Noel (nella prima foto qui a destra ieri alla Alison Jacques Gallery di Londra per la presentazione della collezione autunno/inverno di Edun) ha risposto alla seguente domanda: qual è lo stato di salute della musica britannica oggi? È in buona salute o necessita di ispirazione?

"Be', basta guardare le chart", ha risposto il musicista. "Alla fine degli anni '90 c'erano tutte queste band - noi, i Manic Street Preachers, i Pulp, i Verve, i Suede e i Blur - ed eravamo tutti nella top ten, ma dopo le band di questo tipo sono state messe ai margini. Adesso c'è X Factor e tutte quelle cose lì. Riusciresti a nominarmi l'ultima grande band venuta fuori da questo paese? Negli ultimi 10 anni non c'è stata una grande band".

Forse gli One Direction? Viste le proporzioni del loro successo, potrebbero rientrare nella definizione usata da Gallagher, ma il cantautore non è d'accordo. "Non sono una band, sono un gruppo e buona fortuna a loro. Band sono Arctic Monkeys e Kasabian, ma parliamo di dieci anni fa, e peccato che queste due band non abbiano ispirato nessun altro. La classe operaia non ha una propria voce, sembra che non provenga più nessun rumore dalle case popolari, sai cosa intendo?".

"La musica", ha rilevato Noel, "è una roba molto da classe media. Negli anni '90 i Bastille io me li sarei mangiati vivi in un pomeriggio. In un'intervista. Li avrei distrutti, fatti sparire, in modo che nessuno parlasse più di loro. Facile, me li sono mangiati a colazione. Il mio bassista ha riassunto così. Diciamo sempre: 'Da dove viene la prossima band?'. E lui giustamente dice:  'Lasciamo stare la band, le persone dove sono?' ...".

"Quando volevo entrare nelle chart e stravolgerle, tipo sbattere fuori dalle chart Phil Collins e gli Wet Wet Wet, dovevano andarsene. Tutta quella roba anni '80 non ci serviva più. Ora non vedo nulla della classe operaia, semplicemente non riesco a vederla".

Intanto noelgallagher.com ha annunciato che Noel e gli High Flying Birds si esibiranno sabato 28 marzo 2015 sul palco della Royal Albert Hall di Londra per l'annuale appuntamento con il concerto benefico organizzato da Teenage Cancer Trust. I biglietti saranno messi in vendita alle 10 (ora UK) di martedì 16 dicembre.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails