venerdì 5 dicembre 2014

A Bologna in mostra foto degli Oasis e della Manchester Britpop

Se nel 2015 ci sarà la tanto sospirata reunion (magari al Festival di Glastonbury) non è ancora dato saperlo, certo è che chiunque fosse in astinenza da Oasis potrà rivedere i fratelli Gallagher di nuovo insieme, ma solo in foto, nella mostra Oasis - Manchester: The Story So Far, che verrà allestita a Bologna presso Ono Arte Contemporanea (via Santa Margherita, 10) da giovedì 11 dicembre sino a domenica 18 gennaio.

La mostra si sviluppa come un percorso a ritroso nel tempo, si parte dal 1996, si passa per l’uscita di Definitely Maybe, che quest’anno festeggia i 20 anni dalla pubblicazione, e analizza il contributo della band al Britpop.

Ma non sono solo gli Oasis i protagonisti degli scatti, infatti viene finalmente resa giustizia al contributo musicale offerto dalla città di Manchester con un’importante retrospettiva che pone l’accento sulla nascita della Creation Records di Alan McGee (che per prima mise sotto contratto gli Oasis), il fenomeno di Madchester e il club culto che ha visto nascere molte delle band mancuniane, l’Haçienda. Tutte le fotografie esposte sono ad opera di Jill Furmanovsky, Martin O'Neill e Stephen Wright.

Sempre a gennaio, e sempre a Bologna, il sopraccitato Alan McGee terrà un DJ set venerdì 9 al Covo Club di via Zagabria. Sarà la sua unica esibizione in territorio italiano.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails