martedì 3 giugno 2014

Noel Gallagher: "Yaya Touré si sta facendo prendere in giro dal suo agente, farà la fine di Tévez"

Intervenuto a Talksport il 26 maggio, Noel Gallagher ha criticato Yaya Touré, capitano del suo amato Manchester City, e ha raccontato come ha trascorso la settimana precedente e l'incontro ravvicinato con le stelle del wrestling (AUDIO ALLA FINE DEL POST).

Il 20 maggio l'ex Oasis ha partecipato allo show WWE Smackdown alla O2 di Londra, dove ha portato il figlioletto Donovan a vedere i suoi beniamini come Hulk Hogan. Il cantautore ha rivelato: "Mia moglie non ama il wrestling? Sì, non ne era fan prima di andare, ma poi le è piaciuto un sacco. Chi è il fan? Mio figlio Donovan. L'ho portato mio figlio dietro le quinte e abbiamo fatto in modo che incontrasse Hulk Hogan. Ha stretto la mano a Donovan e gli ha chiesto: 'Sei un Hulkomane, fratello?'. Poi ha rivolto a me la domanda e io ho fatto: 'Ehm, sì. Be', suppongo di sì'...", ha detto Noel tra le risate. "Io preferisco vedere il wrestling in TV, ma è stato fantastico vedere mio figlio entusiasta  di incontrare tutte le stelle del wrestling. Per me è stato come vedere Coronation Street, ma mio figlio al momento è ossessionato dalla WWE e dovevo andarci".

Sabato 24 maggio Noel ha assistito alla finale di Champions League Real Madrid-Atlético Madrid. "Sono partito venerdì su un jet privato di proprietà di un amico che lavora per la Heineken", ha detto Noel. "No, non è Gerard Heineken. Credo sia un 'versatore' ...", ha scherzato.

"È stato fantastico, nella piazza di Lisbona c'erano tantissimi tifosi del Real e dell'Atlético, cinquemila per parte, che cantavano senza problemi. Ho accusato i postumi della sbronza. Comunque non sono uno che dorme molto, per cui ... dormo poco, e se provi a svegliarti quando sei ancora sbronzo ti svegli di buon umore. Per cui ti svegli alle 4 ridendo ... per questo onestamente della partita non ricordo molto". 

"È stato epico, un vero spettacolo ... la prossima volta di sicuro non ordinerò una Heineken, ne ho abbastanza di queste ubriacature. I tifosi dell'Atlético sono incredibili, è stato un peccato per loro arrivare così vicini al traguardo e non farcela, ma si capiva che sarebbe finita così quando sono andati ai supplementari. Avevo bevuto tutto il giorno e quando ho visto il risultato finale, 4-1, ho fatto: '4-1? E i tre gol quando gli hanno fatti? Sarò andato al bagno ...'. Non era una partita da 4-1".  

Noel ha commentato anche il caso Yaya Touré, che ha scosso il Manchester City. L'ivoriano si era detto molto dispiaciuto dal fatto che nessuno gli aveva fatto gli auguri di compleanno e si diceva pronto a lasciare il club. "Non è da lui fare queste cose", ha detto Noel. 

"Ho visto una sua intervista dopo la partita con il West Ham e parlava di costruire il futuro. Non è da lui fare la parte del tipo che non sente il rispetto del club o che chiede una macchina nuova e così via", ha rilevato Noel. "Sospetto che dietro ci sia un giochino del suo agente, che vuole cercare di spillare altri soldi e approfittare del fatto che Yaya ha fatto la sua migliore stagione. Penso che Yaya non si renda conto di quanto si stiano prendendo gioco di lui. Detto questo, lui stesso potrebbe chiudere la polemica in un istante dicendo quello che deve dire. Di sicuro renderà più interessanti i cori della prossima stagione, perché all'Etihad Stadium gli canteranno 'buon compleanno' ogni volta che farà gol. Quindi se non altro ci sta dando qualcosa su cui farci quattro risate". 

"Sarei furioso se gli dessero altre 50.000 sterline a settimana", continua Noel. "Non lo conosco bene, l'ho incontrato un paio di volte, ma non mi sembra un tipo 'machiavellico' ... Se vuoi andartene chiedi di farlo, non uscirtene con la storia della torta, della macchina o di un ruolo da allenatore. Chiedi di andartene, non è mica la fine del mondo, ha 31 anni, sai cosa intendo? Se non ti basta un milione al mese, allora vai al PSG o in un'altra squadra dove ti danno un milione e 250.000 al mese. Tévez ha fatto così e ha finito per passare nove mesi in panchina, quindi uomo avvisato ...".

"Mi sto preparando a festeggiare il mio compleanno, giovedì. Se qualcuno di Talksport vuole mandarmi una Bugatti o offrirmi un ruolo da allenatore sono qui ... Farò quasi cinquant'anni. Festeggerò con la mia cerchia di amici in un locale costoso. Se qualche ascoltatore di Talksport vuole mandarmi una torta o una cartolina d'auguri può mandarla alla Ignition Management o al mio gatto, cercateli su Google".


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails