venerdì 4 maggio 2018

In arrivo un nuovo documentario su Liam Gallagher. La 'prima' al Festival di Cannes


Si intitola Liam Gallagher: As It Was e seguirà Liam Gallagher durante il processo di creazione del suo primo album da solista, As You Were, uscito ad ottobre e salito in vetta alle classifiche. Stiamo parlando del nuovo documentario dedicato all'ex frontman degli Oasis e dei Beady Eye, lanciatosi in una carriera solista l'anno scorso.

La pellicola tratterà gli anni bui tra la fine dei Beady Eye e l'inizio della nuova avventura di Liam in solitaria. Un ritorno in grande spolvero, quello di Liam: il suo disco ha battuto Who Built the Moon?, il nuovo disco di Noel, in termini di vendite nella prima settimana dopo l'uscita (24.000 copie in più per Liam). As You Were è divenuto disco di platino.

"As It Was è un documentario sul mio ritorno musicale", spiega Liam. "Copre la composizione e la registrazione del mio primo album da solista, fino alla prima performance dal vivo nella mia città natale, Manchester, e in giro per il mondo. Spero che il film vi piaccia ... As you were".

La regia è di Charlie Lightening, mancuniano già al lavoro con Paul McCartney, Bjork, Kasabian, Robbie Williams e Noel Gallagher. Lightening ha anche diretto 12-12-12: The Concert for Sandy Relief, il film che racconta il mega concerto al Madison Square Garden a sostegno delle vittime dell’uragano Sandy del 2012. In quell’occasione sul palco salirono i più importanti nomi del panorama musicale mondiale, da Eric Clapton e Rolling Stones a Paul McCartney e Roger Waters.

"Conoscendo Liam personalmente e dal punto di vista creativo da dieci anni, vederlo tornato dove dovrebbe stare e vedere la reazione che ancora una volta c'è stata nei suoi confronti è stato straordinario", spiega. "Per Liam l'avermi fatto entrare, essere lì a catturare tutto, da vicino e personalmente e raccontare tutta la storia con parole sue rende questo film incredibile. Uno dei ritorni più grandiosi del rock 'n' roll di tutti i tempi. E siete lì con lui ad ogni passo del cammino".

Non è ancora dato sapere quando uscirà, ma si sa che lo vedremo al Festival di Cannes.

Il film è prodotto da Steven Lappin (Springsteen and I, George Michael: Freedom) e Lorton Entertainment. È distribuito da Altitude Film Sales.

La pellicola include performance dal vivo a Reading, The Ritz, One Love Manchester e Glastonbury e avrà il suo climax con i concerti sold-out a Finsbury Park, in programma a giugno e dunque non ancora filmati.

"Sarà Liam come non l'avete mai visto prima", dice Lappin. "Per questi 18 mesi ha fornito a Charlie Lightening un accesso senza precedenti ad ogni settore della sua vita".

"Liam racconta la sua storia in parole sue per la prima volta, con devastante onestà", si legge in un'altra recensione del documentario.

"Racconterà l'emozionante storia di come uno dei più grandi frontmen sia passato dalle vette vertiginose dei suoi anni di supernova di champagne negli Oasis alla vita sul filo del rasoio, ostracizzato e perso nella giungla musicale di noia, alcol e aspre battaglie legali".

"Il film vedrà Liam emergere dall'ombra di Noel, gestendo l'aspettativa che c'è quando si passa dal far parte della più importante band del mondo a ricominciare da solo, spogliato di tutto, senza alcun posto in cui nascondersi".

Sources: Esquire - Screendaily - NME


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails