martedì 21 febbraio 2017

Liam Gallagher attacca un pub: "Non ti fanno entrare con i pantaloni della tuta, stronzi!"

Source: Manchester Evening News

Liam Gallagher si scaglia contro un pub di Heaton Moor, sobborgo di Stockport, 10 chilometri da Manchester. 

In una serie di rabbiosi tweet, nella notte tra sabato 18 e domenica 19 febbraio il cantante 44enne ha criticato l'Elizabethan, locale finito nel mirino della tagliente lingua dell'ex frontman di Oasis e Beady Eye per aver cacciato molto probabilmente il fratello maggiore, Paul, 51 anni, reo di essersi introdotto nel pub con indosso i pantaloni della tuta. Liam non nomina chiaramente di chi si tratti, ma parla di "Rkid" ("il nostro bambino"), appellativo che usa per rivolgersi ai fratelli, quindi si ipotizza che si tratti proprio di Paul.




"Se mai andaste da Mcr Heaton Moor, evitate l'Elizabethan. Il gestore del bar non vi farà entrare a meno che non indossiate un accappatoio Gucci". Questo il tweet di Liam, che in un altro post definisce "STRONZO" chi ha "chiesto ad Rkid di lasciare il locale perché indossava i pantaloni della tuta". 

Il Plough on the Moor, altro pub di Heaton Moor Road, ha approfittato dell'occasione per esporre oggi un ironico messaggio scritto su una lavagnetta: "L'accappatoio Gucci NON è richiesto". 

In un altro tweet del 19 febbraio Liam, che pubblicherà un disco da solista tra qualche mese, aveva scritto: "Sto ascoltando le mie nuove canzoni. Tutti voi fan dei Noel Gallagher's High Flying Birds non avrete nessun posto dove fuggire o nascondervi. Ha ha". 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails