mercoledì 22 giugno 2016

Brexit, Noel Gallagher: "Votare? Deciderò al mattino. Il referendum non andava fatto, i politici stronzi lo fecero prima di farci entrare in guerra?"

"Il Regno Unito deve continuare a essere un membro dell'Unione Europea o lasciare l'Unione Europea?", leggeranno domani sulla scheda gli elettori britannici. E potranno scegliere tra due risposte: Restare ('Remain') un membro dell'Unione Europea, lasciare ('Leave') l'Unione Europea .

"Se penso che dovremmo uscire dall'unione? Non penso che dovremmo votare", ha dichiarato Noel a CBC Music. "In TV vedo ogni sera politici che ci dicono che è una decisione fottutamente cruciale che potrebbe cambiare la Gran Bretagna per sempre e bla bla bla. E penso: OK, perché cazzo non fate quello per cui vi paghiamo, cioè governare il cazzo di paese e decidervi sul da farsi, cazzo? Perché chiedete alla gente? Il 99% delle persone ha un cervello di gallina".

Un paio di decenni fa Noel era un convinto oppositore della Thatcher e dei conservatori ed era tra i sostenitori di Tony Blair quando questi prese il governo del paese nel 1997. Poi la luna di miele tra i laburisti e Noel finì e l'idillio si ruppe definitivamente con la decisione del governo di Blair appoggiare la guerra in Iraq (LEGGI QUI), una mossa di cui recentemente Blair ha detto di essersi pentito. "Una volta che andarono al governo, mi resi conto che erano come tutti gli altri. Fu come scoprire che Babbo Natale non esiste", disse Gallagher.

"Col cazzo che i politici hanno indetto un referendum per chiedere la nostra quando hanno deciso di entrare in guerra, o sbaglio? No, stronzi del cazzo".

Poi chiude con una battuta: "Mi piace che Brexit suoni come il nome di un cereale; una ciotola di Brexit!".

Noel andrà a votare o no? "Deciderò se votare quella mattina", ha detto. "Può darsi che abbia da fare".

Fonte: CBC Music 


Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails